SIGRID EICHNER, UNA DONNA DA RECORD ALLA MARATONA DI ROMA


Sigrid Eichner Ph. Organizzazione

Il 22 marzo 2015, alla Maratona di Roma, parteciperà un’atleta la cui carriera sportiva ha dell’incredibile. Si chiama Sigrid Eichner, è nata a Dresda il 29 settembre 1940, dunque ha 74 anni, vive a Berlino dove ancora lavora per finanziare le sue corse e in 34 anni di carriera ha terminato 1850 maratone e ultramaratone (tutte elencate sul sito www.affenzahn.de), entrando nel libro del “Guinness dei Primati” in quanto atleta con il maggior numero di gare di 42K e oltre terminate al mondo.“Ho deciso di correre la Maratona di Roma – dice la 74enne tedesca – per portare la mia testimonianza in Italia. Quello che vorrei trasmettere alle persone con la mia presenza è che quello che riescono a fare gli altri riesco a farlo anche io e quasi sempre con successo. Correre una maratona, o 100 chilometri, alla mia età è possibile, io ne sono l’esempio, quindi nessuno può frenare la volontà umana se non noi stessi”.

Sigrid ha una storia di vita difficile: nata nella Germania dell’est da una famiglia povera è rimasta da piccola orfana di padre, caduto militare nella Seconda guerra mondiale. Cresciuta dalla madre insieme ai tre fratelli, è riuscita a laurearsi grazie all’impegno nello studio e nello sport che gli hanno consentito di avere delle borse di studio. E’ un esempio straordinaria di tenacia, tanto che in Germania ha una popolarità enorme. Corre senza sosta da 34 anni, e in casa ha una collezione di oltre 400 medaglie, 400 coppe e centinaia di magliette delle gare. Ad oggi ha finito 1850 maratone e ultra maratone, tutte documentate e se si sommano le gare portate a termine nell’ex Germania dell’est non documentabili arriva a un totale di 2.500. In sostanza ha percorso in gara oltre 100.000 chilometri. La sua gara non stop più lunga è stata la Grand Union Race del 1998, 145 miglia da Birningham fino a Londra chiusa in 44 ore senza assistenza. Ha corso in 40 paesi differenti, ha partecipato 6 volte al Trans Gaule in Francia, e alla “Diagonale dei Folli” sull’isola Reunion, mentre negli Stati Uniti d’America ha corso la Bad Water. Nel 2008 è stata premiata come sportiva dell’anno da parte della DUV per le corse a tappe chiuse in una stagione: Baltic Run (320km) in 5 giorni, Trans Gaule (1150km), in 18 giorni, e il Deutschlandlauf (1250km) in 17 giorni.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
A SAN VENDEMIANO NASCE ATL.ETICA, UN SALTO… CULTURALE!
Servizi al top e grande cuore per la ‘6 ore per le vie di Curinga’
Succede che chi vince l’argento…scrive a chi vince l’oro. Franscesco Puppi l’ha fatto
Abbigliamento Accessori Calzature
HOKA ONE ONE RIVISITA LE CLIFTON 4 E LE SPEEDGOAT 2
Scopri La Maglia Tecnica Ufficiale della 32^ Venicemarathon
ASICS lancia la GEL-FujiRado