KIPTOO E KEBEDE TRIONFANO A FRANCOFORTE

Mark Kiptoo trionfa a Francoforte
(Fonte Photrun)


Mark Kiptoo ha vinto a 38 anni la BMW Frankfurt Marathon in 2h06’49” un anno dopo il secondo posto ad un secondo dal vincitore Vincent Kipruto. Kiptoo ha preceduto i connazionali Mike Kigen (2h06’59” primato personale) e Gilbert Yegon (2h07’08”).

di Diego Sampaolo

 

La gara maschile é partita ad un ritmo molto veloce con passaggi di 29’24” al 10 km e 44’13” al 15 km prima di subire un rallentamento alla mezza (1h02’32”), passaggio comunque in linea con quanto programmato alla vigilia. Erano ancora in 14 nel gruppo di testa fino al 30 km quando si è veramente accesa la lotta per vittoria finale. Il favorito Tsegaye Mekonnen, primatista mondiale juniores lo scorso Gennaio a Dubai con 2h04’32”, ha perso il contatto con i primi ed è stato costretto a fermarsi.

 

La gara per la vittoria finale è rimasta incerta fino alla fine. Sei atleti erano ancora in lotta fino a sette chilometri dalla fine. Kiptoo, Kigen, Yegon, il pacemaker Ronald Korir, che avrebbe dovuto fermarsi al 30 km ma ha deciso di continuare, e gli etiopi Deribe Robi e Tabalu Zewude. A due chilometri dalla fine Kiptoo sembrava addirittura tagliato fuori dalla lotta per il podio ma nel tratto conclusivo si è rifatto sotto i due leader Kigen e Yegon che hanno iniziato a sentire la fatica. Con la sua ottima velocità di base dovuta al suo passato di ottimo specialista dei 5000 metri (personale di 12’53”46) Kiptoo li ha superati nell’ultimo chilometro prima di tagliare il traguardo per primo all’interno della Europahalle nella zona della fiera di Francoforte dove si conclude tradizionalmente la più antica delle maratone tedesche.

A testimonianza dell’incertezza della gara va detto che sei atleti hanno terminato la gara nello spazio di 40 secondi. Il quarto posto è andato a Zawude in 2h07’10” con sei secondi di vantaggio sul connazionale Deriba Robi. Korir si è piazzato sesto in 2’07”29.

Grande gioia per il pubblico di casa che ha festeggiato il debutto in maratona del loro beniamino Arne Gabius che ha stabilito il quarto tempo tedesco di sempre con 2h09’32 e il terzo miglior tempo europeo dell’anno. Era dalla Maratona di Berlino 1990 che un atleta tedesco non scendeva sotto le 2h10’. In quell’occasione Jorg Peter e Stephan Freigang corsero rispettivamente in 2h09’23 e in 2h09’45”. Gabius è stato l’unico a correre la seconda metà gara più velocemente rispetto alla prima (1h05’08 nella prima metà e 1h04’24” nella seconda). Soltanto Mo Farah (2h08’21 a Londra) e il polacco Henry Szot (2h08’55”) hanno corso più velocemente a livello europeo rispetto al trentatreenne tedesco che segue i consigli tecnici di Renato Canova. Era da 24 anni che un tedesco non correva così velocemente in maratona.
“Canova mi ha detto che dopo essere riuscito a correre più velocemente nella seconda metà gara rispetto alla prima, ora posso inseguire il record tedesco (2h08’24” di Jorg Peter)”, ha detto Gabius

Tra le donne il successo è andato all’etiope Aberu Kebede in 2h22’21”, nona migliore prestazione dell’anno e terzo tempo mai realizzato a Francoforte. Secondo posto per la keniana Sharon Cherop (2h23’44”) che ha preceduto l’ etiope Asheru Bekere (2h24’59”). Seguono in classifica tre keniane Emily Ngetich, autrice del personale con 2h25’14”, Helah Kiprop (anche lei sotto il suo precedente record personale con 2h27’14) e Winny Jepkorir (2h29’05”)

La gara femminile è stata condotta a ritmi molto sostenuti fin dall’inizio. Aberu Kebede, vincitrice a Berlino nel 2012, ha preso la testa seguita da Sharon Cherop e dalla primatista etiope dei 10000 metri Meselesh Melkamu. che si impose a Francoforte in 2h21’01” nel 2012. Il trio di testa è passato alla mezza maratona in 70’35”, in tabella di marcia per battere il record del percorso. Kebede ha incrementato il ritmo poco prima del 25 km. Con parziali al di sotto delle 3’20” Kebede era ancora in vantaggio sul record della gara ai 30 km (passaggio in 1h39’50”) ma negli ultimi 4 km la stanchezza si è fatta sentire e il suo ritmo è rallentato. Meselesh Melkamu si è dovuta fermare al 30 km. Kebede è stata capace di un parziale di 10 km tra il 20 e il 30 km in 32’52”

Oltre 15000 corridori di 101 paesi hanno preso parte alla BMW Maratona di Francoforte in una giornata ideale con una temperatura di 13°C.

 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Con TDS corri anche a Natale
19^ PisaMarathon: l’esordiente e l’ultramaratoneta entrano nell’albo d’oro
11° Allenamento di Natale: 1200 al via
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre