MEKONNEN, KIPRUTO E MELKAMU FAVORITI ALLA MARATONA DI FRANCOFORTE

Meselesh Melkamu
vincitrice alla Maratona
di Francoforte (Foto Photorun.net)

La BMW Frankfurt Marathon si è guadagnata la fama di seconda maratona più veloce della storia dopo Berlino dopo il 2h03’42” realizzato da Wilson Kipsang nel 2011. Nelle ultime due edizioni condizioni climatiche avverse hanno impedito la realizzazione di straordinarie prestazioni cronometriche. Domenica mattina saranno il giovane etiope Tsegaye Mekkonen e il keniano Vincent Kipruto i due grandi favoriti di una una gara che si preannuncia avvincente come nella recente tradizione della più antica maratona tedesca cresciuta tantissimo negli ultimi anni sia a livello tecnico che a livello di partecipazione popolare.

di Diego Sampaolo

Mekonnen è emerso sulla ribalta internazionale lo scorso Gennaio a Dubai correndo in 2h04’32”, il miglior tempo mai realizzato a livello juniores. Il prossimo obiettivo del giovane talento etiope potrebbe essere il record nazionale detenuto dal mitico Haile Gebrselassie con 2h03’59”. Chissà che non possa cadere proprio Domenica sul percorso pianeggiante di Francoforte.

Vincent Kipruto difenderà il titolo conquistato lo scorso anno con il tempo di 2h06’05” in una giornata caratterizzata da un clima terribile con pioggia, vento e freddo. “Sono tornato quest’anno per correre in 2h04’, prestazione che speravo di raggiungere già lo scorso anno”.

Il cast maschile prevede la partecipazione di ben dieci atleti con un un primato personale di 2h08’30” anche se alla vigilia ha dovuto riununciare uno dei protagonisti più attesi Getu Feleke, il vincitore dell’ultima maratona di Vienna, a causa di un problema al Tendine d’Achille.

In chiave tedesca sarà da seguire l’atteso debutto in maratona di Arne Gabius, medaglia d’argento agli Europei di Helsinki 2012 sui 5000 metri. Il tedesco ha recentemente battuto il suo record sulla distanza dei 10 km con 28’08” alla Asics 10 km run di Berlino.

Nella gara femminile torna a Francoforte la fortissima etiope Meselesh Melkamu che si aggiudicò la gara della città affacciata sul fiume Meno in 2h21’01”. La primatista africana dei 10000 metri si è classificata seconda a Dubai prima di piazzarsi quinta a Boston lo scorso Aprile in 2h21’28”. Melkamu dovrà vedersela con due connazionali Abera Kebede, due volte vincitrice a Berlino e atleta dal personale di 2h20’30”, e Meskerem Assefa (2h25’17) e la keniana Sharon Cherop (2h22’28”) e Filomena Chepchirchir (2h23’00”)

Lascia un commento

Freelifenergy
Lo sport è scienza con equipeenervit.com
I vantaggi della capillarizzazione nello sport
Corsa e metodo brucia grassi
#pastaparty
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video