MARATONA DI BUENOS AIRES, ATLETA DI CASA SUPERA UN KENIANO E VIENE CREDUTO UN INTRUSO

Mariano Mastromarino al traguardo Ph Lorenzo Guarnieri/ Sport Press

Equivoco imbarazzante alla Maratona di Buenos Aires dove al trentesimo km l’argentino Mariano Mastromarino sorpassa il keniano Julius Karinga, ma viene intimato dall’auto della giuria a spostarsi dalla gara e lasciar passare gli atleti: nonostante il pettorale ben in vista evidentemente sembrava incredibile che l’atleta bianco avesse superato i favoriti keniani nell’ultima parte della corsa. Mastromarino nel culmine dell’azion e della faticae ha dovuto quindi giustificarsi con i giudici e dimostrare di essere un atleta in gara, ma nonostante la perdita di concentrazione l’atleta argentino è giunto comunque primo al traguardo migliorando il suo primato personale e riportando in patria la vittoria dopo 10 anni che un corridore nazionale non trionfava nella competizione.

Lascia un commento

Freelifenergy
Utilizzare la menta per combattere il caldo e migliorare la performance
Come combattere il caldo e incrementare la prestazione negli sport di endurance
La Psicologia dello Sport e la teoria dei Marginal Gains
#pastaparty
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!
Come alimentarsi durante la preparazione ad un evento sportivo
Il video della Milano Marathon: riviviamo le emozioni in 1 minuto