DOMANI LA PRIMA TREVISO HALF MARATHON, UN ESORDIO DA SOLD OUT

Ph. Organizzazione
Treviso Half Marathon, meno uno. Ancora un giorno al debutto di una delle mezze maratone più attese dell’autunno. Una gara che promette spettacolo, su un percorso che, fra arte e natura, regalerà emozioni ai quasi 2.500 iscritti. La Treviso Half Marathon è giunta ad un soffio dai 2.500 iscritti. Un risultato eccezionale per una corsa al debutto. Negli ultimi giorni, esauriti i pettorali, sono state decine e decine le richieste di partecipazione che gli organizzatori hanno dovuto rifiutare. Gli iscritti sono esattamente 2.486: 1.593 uomini e 893 donne. La percentuale di quest’ultime, vicina al 36%, fa della Treviso Half Marathon una delle corse più rosa in assoluto. I trevigiani al via saranno 1.095, i veneti più di duemila (2.119 per la precisione).

Quindici le regioni rappresentate, 55 le province. La società con il maggior numero di iscritti? La trevigiana Percorrere il Sile (57 atleti), che domenica, lungo le sponde del fiume, correrà praticamente in casa. Poi i veneziani del Brema Running Team (52) e un altro club della Marca, i Marciatori Castellani (50). Trevigiano anche l’atleta più anziano: Romano Pavan, 78 anni e una grande passione per la corsa.

Il debutto della Treviso Half Marathon promette spettacolo anche sotto il profilo tecnico. La stella sarà il giovane keniano Kiprop Limo che nel 2012, alla Roma-Ostia, ha corso la distanza in 59’56”. Da tre stagioni non scende dal podio della Stramilano, dove quest’anno è stato secondo in 1h01’55”. Al suo fianco, il connazionale Erick Leon Ndiema che lo scorso marzo, sempre alla Roma-Ostia, ha portato il personale a 1h01’21”. Un’accoppiata di valore internazionale. Tra le donne, pronostici per la keniana Hellen Jepkurgat, atleta con un primato personale di 1h10’42” (Prato 2014). Correranno  per il podio anche la veneziana Giovanna Pizzato, protagonista in tante corse su strada venete, e la campionessa italiana 2013 di maratona, Elisa Stefani. Curiosità per il debutto sulla distanza della trevigiana Valentina Bernasconi, azzurra dei 1500 metri. A proposito di atleti trevigiani, da seguire anche Simone Gobbo e il ventunenne Mekonen Magoga, alla prima esperienza sulla distanza.           
Alla prima Treviso Half Marathon prenderanno parte anche due miti della maratona azzurra: Gelindo Bordin, campione olimpico della specialità a Seul 1988, e Franca Fiacconi, unica donna italiana ad aver vinto la maratona di New York. Curiosità per la partecipazione del sindaco di Treviso, Giovanni Manildo, appassionato podista, alla sua prima mezza maratona. Al via, inoltre, i sindaci di Silea, Silvano Piazza, e Villorba, Marco Serena.   
La partenza della Treviso Half Marathon sarà alle 9.30 in viale D’Alviano, ai piedi delle mura cittadine. Dopo viale Frà Giocondo e viale Burchiellati, il percorso di gara uscirà dal centro storico, imboccando Varco Manzoni. Da lì, percorrendo viale Vittorio Veneto, la gara si dirigerà verso Sant’Artemio. Attraverserà il parco della Provincia di Treviso, passando accanto al Parco dello Storga, ed entrerà prima nel territorio comunale di Carbonera e poi in quello di Silea. Il ritorno verso Treviso avverrà lungo il corso del Sile, percorrendo la Restera sino al Ponte della Gobba. Gli ultimi chilometri saranno nel cuore della città: dalla zona delle riviere gli atleti si dirigeranno verso Piazza dei Signori. Percorreranno la Calmaggiore, passando accanto al Duomo. E da qui, arriveranno in Borgo Cavour, dove sarà posto il traguardo. Percorso completamente piatto (e molto veloce), ufficialmente omologato dalla Fidal sabato scorso. Curiosità: grazie alla collaborazione con la sezione canottaggio del Circolo Ospedalieri di Treviso, l’assistenza agli atleti, nel tratto di percorso lungo il Sile, sarà garantita anche da un’imbarcazione a motore con personale sanitario pronto ad un eventuale intervento in acqua. Poi, nel pomeriggio (dalle 15), il Circolo Ospedalieri sarà anche impegnato nell’organizzazione del Trofeo della Restera di canotaggio.   
Il conto alla rovescia per la Treviso Half Marathon è iniziato oggi, sabato 11 ottobre, con l’apertura dell’Expo all’Hotel Maggior Consiglio a Treviso. La distribuzione dei pettorali e dei pacchi gara scattata alle 9 proseguirà sino alle 20.30. Alle 16 la presentazione dei top runners. Sono anche previsti due interventi – alle 11 e alle 17 – di Salvatore Bettiol. L’ex campione azzurro, organizzatore dell’evento, illustrerà le caratteristiche del percorso di gara e darà gli ultimi consigli tecnici ai partecipanti. La distribuzione di pettorali e pacchi gara proseguirà domenica 12 ottobre, dalle 7 alle 9, a Treviso, in Borgo Cavour, presso il Collegio Pio X. 
Una città davvero di corsa. Il debutto della Treviso Half Marathon sarà accompagnato dalla Family Run, una corsa per tutti sulla distanza di 4 km. Sarà l’occasione per andare alla scoperta degli angoli più belli del centro storico di Treviso. Partenza sulle Mura alle 9.35. E le iscrizioni saranno aperte sino a pochi minuti dal via. Organizzata in collaborazione con Trevisatletica, la Family Run sarà anche accompagnata da un ricco montepremi dedicato alle scuole. 
Non Solo corsa ma anche cultura, alla scoperta del Giappone. Oggi, sabato 11 ottobre, a Casa dei Carraresi, è stata inaugurata la mostra “Giappone. Dai Samurai a Mazinga”, un affascinante viaggio alla scoperta di un Paese dalla storia millenaria: dal tempo dei Samurai e delle Geishe ai Robot eroi dei Manga. Grazie ad una partnership con Sigillum, società organizzatrice dell’evento, i partecipanti alla Treviso Half Marathon, nelle giornate di sabato 11 e domenica 12 ottobre, mostrando il pettorale di gara, avranno diritto ad uno sconto sul biglietto d’ingresso del 50% (6 euro invece di 12).

Lascia un commento

Freelifenergy
Lo sport è scienza con equipeenervit.com
I vantaggi della capillarizzazione nello sport
Corsa e metodo brucia grassi
#pastaparty
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video