SOCIETARI ALLIEVI DI IMOLA: SCUDETTI ALL’ATLETICA VICENTINA E ALLA PRO SESTO

Festa scudetto della
Pro Sesto ai Tricolori
allievi (Fonte Fidal)
L’Atletica Vicentina in campo maschile e la Pro Sesto in ambito femminile hanno vinto gli scudetti ai Campionati Italiani di società di Imola. La squadra vicentina ha totalizzato 163 punti precedendo la Cento Torri Pavia (153 punti) e la Firenze Marathon (151.5 punti). Le lombarde si sono aggiudicate la classifica femminile con appena un punto di vantaggio sulla Cariri Rieti (160 contro 159), mentre l’Atletica Vicentina si è piazzata al terzo posto con 157.5 punti al termine di una lotta fantastica per il primato risolta solo nella staffetta 4×400 dove la vincitrice dei Trials Europei di Baku e primatista italiana dei 400 metri Ilaria Verderio ha compiuto il capolavoro pilotando il club lombardo al successo in 3’59”69.
di Diego Sampaolo

Sul piano individuale va segnalata l’ennesima vittoria della sempre straordinaria Nicole Reina che si è imposta sui 3000 metri in 9’56”73 precedendo la bergamasca Federica Zenoni (9’59”16). Soltanto il giorno prima l’allieva di Giorgi Rondelli ha firmato l’undicesimo record italiano allieve della sua giovane carriera fermando il cronometro in 34’20”32 sulla pista dell’Arena Civica di Milano. Reina ha cancellato il precedente limite nazionale detenuto dal 1985 da Orietta Mancia con 36’10”2. La prestazione di Nicole si colloca al terzo posto delle liste nazionali assolute alle spalle di Veronica Inglese (32’25”76) e di Claudia Pinna (34’12”95). L’allieva di Giorgio Rondelli, quarta alle ultime Olimpiadi Giovanili di Nanchino sui 2000 siepi, ha corso la prima metà gara in 17’17” prima di incrementare il ritmo nella seconda parte nella quale è stata cronometrata in 17’03”.

In questa stagione la ragazza lombarda di origini ucraine ha vinto I titoli italiani allievi dei 3000 metri e dei 2000 siepi in pista e quelli del cross e di corsa su strada, vanta ben undici migliori prestazioni italiane under 18 di tutti i tempi sui 2000 siepi, 3000 siepi (tre volte), 3000 metri indoor (due volte), 5000 metri (due volte), 20 minuti di corsa, staffetta 4×1500 e 10000 metri.

In campo maschile spicca il giovane talento Tiziano Di Blasio che ha fatto registrare la terza migliore prestazione di sempre nel lancio del martello con 71.97m con l’attrezzo da 5 km. Sempre nel settore lanci si è messo in evidenza Leonardo Fabbri della Firenze Marathon che è stato capace di superare la barriera dei 19 metri nel getto del peso con 19.17m il giorno dopo aver vinto il disco con 56.22m. Agata Gremi, quinta ai Trials Europei per le Olimpiadi Giovanili, ha vinto il martello con 63.57 rimontando su Sara Fantini (60.41). Ottimo anche il 65.81 nel giavellotto del veronese Jordan Zinelli che ha vinto un bel duello con Giacomo Medeossi (61.58)

La vicentina Elena Bellò, quarta alle Olimpiadi Giovanili di Nanchino sugli 800 metri, ha vinto un 800 metri molto tattico in 2’18”31 centrando la doppietta dopo la vittoria sui 400 in 56”04 nel corso della prima giornata. Beatrice Fiorese, seconda alle Olimpiadi Giovanili di Nanchino nel salto in lungo, ha stabilito il suo record personale sui 200 metri con 24”39 precedendo la campionessa italiana Daniela Tassani (24”80) dopo essersi imposta sui 100 metri in 12”12 nella prima giornata proprio davanti alla portacolori della Bracco Atletica. Ilaria Casarotto, altro talento cresciuto nel vivaio dell’Atletica Vicentina, si è aggiudicata il lancio del giavellotto con 49”46. Ilaria Verderio si è piazzata terza nei 100 ostacoli in 14”54 nella gara vinta da Sara Spadoni della Cariri Rieti in 14”30.

 

 

 

Lascia un commento

Freelifenergy
Lo sport è scienza con equipeenervit.com
I vantaggi della capillarizzazione nello sport
Corsa e metodo brucia grassi
#pastaparty
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video