MILANO PRONTA ALLA FESTA DEI SOCIETARI

Federica Del Buono
stella dei Societari
di Milano (Fonte Fidal)
Milano tornerà a essere la capitale italiana dell’atletica nel fine settimana quando l’Arena Civica Gianni Brera ospiterà la Finale Oro del Campionato Italiano di Società. Per due giorni l’atletica abbandonerà la sua caratteristica di sport individuale e diventerà sport di squadra. Ventiquattro squadre (dodici maschili e dodici femminili) si contenderanno gli scudetti 2014. Saranno due giornate molto intense che avranno inizio Sabato alle 14 con il lancio del martello femminile e si concluderanno Domenica alle 13 con la 4×400 maschile.
 
di Diego Sampaolo

La manifestazione tricolore è stata presentata stamattina nella splendida cornice della Sala Appiani dell’Arena Civica alla presenza di campioni del passato come Carlo Monti, medaglia di bronzo olimpica con la staffetta 4×100 a Londra 1948, e Alberto Cova, campione olimpico a Los Angeles 1984, mondiale a Helsinki 1983 e europeo a Atene 1982 sui 10000 metri e giovani atleti del presente come il quattrocentista Paolo Danesini, campione europeo juniores con la staffetta 4×400 a Tallin 2011, la marciatrice bergamasca Federica Curiazzi, azzurra agli Europei di Zurigo nella 20 km e Martina Caironi, oro paralimpico a Londra 2012 sui 100 metri e campionessa campionessa mondiale a Lione 2013 nel salto in lungo.

Durante la conferenza stampa delegazioni di tre istituti lombardi come il Liceo Scientifico Mascheroni di Bergamo, il Liceo Scientifico Tosi di Busto Arsizio e l’Istituto Comprensivo Linneo di Milano, da sempre distintisi in ambito scolastico e sportivo, hanno “sfilato” le maglie delle dodici squadre qualificate presentando idealmente i team che daranno vita ai Societari 2014.

“Il Campionato di Società ha un fascino particolare che crea un forte legame che unisce tra loro gli atleti che vestono la stessa maglia. Questa manifestazione rappresenta un momento aggregante tra i componenti di una squadra perché permette agli atleti di disputare gare che normalmente non farebbero per portare punti al proprio team”, ha detto Maria Grazia Vanni, Presidente di Fidal Lombardia

“E’ sempre una grande emozione tornare all’Arena dove gareggiai con la maglia della Pro Patria- I Societari chiuderanno la stagione dopo nove mesi di attività molto intensa iniziata con l’attività indoor. In gara ci saranno diversi azzurri degli ultimi Europei di Zurigo. Mi piace sottolineare la presenza di Federica Del Buono, giovane che ha dato importanti segnali con il suo quinto posto agli Europei di Zurigo, e Diego Marani, che in futuro potrebbe diventare il simbolo della staffetta 4×100 e Paolo Dal Molin, che può dare una svolta alla specialità dei 110 ostacoli che vanta grandi tradizioni in Italia”, ha detto il Direttore Tecnico della Nazionale Italiana Massimo Magnani.
 

La Studentesca Cariri Rieti e l’ACSI Italia Roma difenderanno il titolo conquistato l’anno scorso a Rieti. I due sodalizi laziali partono con i favori del pronostico in virtù del primo posto in classifica dopo la fase regionale. La Cariri guida la lista delle squadre qualificate davanti all’Enterprise Sport and Service Benevento e alla Riccardi Milano, squadra vincitrice nel 2009, 2011 e 2012. Le romane dell’ACSI Italia precedono la Studentesca Cariri Rieti e l’Atletica Brescia. Nella finale nazionale i punteggi saranno azzerati. Ogni squadra potrà schierare 20 atleti in almeno 16 diverse specialità (non più di due per ogni specialità individuale e non più di una staffetta). Ogni specialità assegnerà 8 punti al vincitore, 7 al secondo, 6 al terzo e così via a scalare fino a 1 punto per l’ottavo. La squadra che collezionerà più punti sarà eletta Campione d’Italia. Le ultime quattro formazioni retrocederanno nella Serie Argento.

Saranno tante le stelle azzurre reduci dagli Europei di Zurigo che prenderanno parte alla rassegna tricolore che concluderà la lunga stagione. Su tutti spicca il nome di Federica Del Buono ch tornerà a gareggiare sui 1500 metri con la maglia dell’Atletica Vicentina, sua società di origine. La figlia d’arte è stata la protagonista di una stagione indimenticabile nella quale ha raccolto un fantastico quinto posto nella finale dei 1500 agli Europei di Zurigo dove ha migliorato il suo record personale di sette centesimi di secondo fermando il cronometro in 4’07’49. La figlia di Gianni Del Buono e Rossella Gramola è stata grande protagonista dei meeting post-europei dove ha migliorato il suo record altre due volte al Weltklasse di Zurigo con 4’06”80 e al Palio della Quercia dove ha vinto davanti a avversarie quotate in 4’05”32.
Franco Angelotti, Presidente della Bracco Atletica, ha annunciato che Federica Del Buono riceverà il Premio Candido Cannavò che ricorda l’indimenticato Direttore della Gazzetta dello Sport morto nel 2009.

L’altra grande stella della rassegna milanese sarà Diego Marani che tornerà a vestire la maglia dei padroni di casa dell’Atletica Riccardi. Il velocista mantovano allenato dall’ex sprinter Giovanni Grazioli sarà impegnato sui 200 metri, distanza sulla quale ha realizzato il terzo miglior tempo italiano di sempre con 20”36 nella semifinale degli Europei prima di classificarsi quinto nella finale in 20”43 con vento contrario (-1.6 m/s). Nella storia dei 200 metri a livello italiano solo il grande e indimenticato Pietro Mennea (tuttora primatista europeo a 35 anni di distanza dal mitico 19”72 di Città del Messico 1979) e Andrew Howe (20”28 realizzato ai Mondiali Juniores di Grosseto) hanno saputo fare meglio di Marani.

Sempre nello sprint la Riccardi potrà contare sul vice campione europeo indoor dei 60 metri di Torino 2009 Fabio Cerutti, che agli Europei di Zurigo ha mancato l’ingesso in finale sui 100 metri correndo in 10”36 in semifinale prima di qualificarsi per la finale continentale della staffetta 4×100. Cerutti sarà la stella dei 100 metri insieme a Massimiliano Ferraro che vestirà la maglia dell’Enterprise Sport and Service.

Marani e Cerutti faranno parte della staffetta 4×100 della Riccardi che lo scorso anno si impose a Rieti in 39”79

Si preannuncia di alto livello il “cast” degli ostacoli che vedranno al via la campionessa italiana in carica Marzia Caravelli (Cus Cagliari), semifinalista ai Mondiali Indoor di Sopot e agli Europei di Zurigo sia sui 100 ostacoli che sui 200 e quarta classificata con la staffetta 4×100 (a quattro soli centesimi di secondo dalla medaglia di bronzo) e la campionessa italiana dei 60 ostacoli indoor Giulia Pennella (ACSI Italia Atletica), mentre è in forse la presenza di Veronica Borsi (ACSI Italia), medaglia d’argento agli Europei di Goteborg 2013 sui 60 ostacoli e primatista italiana dei 60 ostacoli indoor e dei 100 ostacoli con 7”94 e 12”76. Caravelli bisserà correndo anche i 100 metri con Audrey Alloh dell’Atletica Firenze Marathon in un duello tra due delle quattro finaliste della 4×100 agli Europei di Zurigo.

Nei 110 ostacoli torna il vice campione europeo indoor dei 60 ostacoli di Goteborg Paolo Dal Molin, che in questa stagione all’aperto ha stabilito il suo record all’aperto con 13”47 nella semifinale dei Campionati Italiani di Rovereto e ha corso la semifinale degli Europei di Zurigo. Dal Molin affronterà il talento livornese della Riccardi Milano Ivan Mach Di Palmstein, terzo ai Campionati Italiani Promesse di Torino

Nel mezzofondo spicca il doppio impegno sui 400 e sugli 800 metri della portacolori dell’Atletica Bergamo Marta Milani, finalista con la staffetta 4×400 ai Mondiali di Mosca e finalista agli Europei di Barcellona 2010 sui 400 metri. Un altro atleta reduce da Zurigo che torna a vestire per l’occasione la maglia dell’Atletica Bergamo nei 400 e nella 4×400.

Nel mezzofondo prolungato spicca la presenza di Ruggero Pertile che vestirà i colori dell’Assindustria Sport Padova sui 5000 metri un mese e mezzo dopo il brillante settimo posto agli Europei di Zurigo nella maratona. Il maratoneta padovano dovrà vedersela con Yassine Rachik della Cento Torri Pavia e i keniani Erastus Chirchir, Hosea Kisorio e Josphat Koech.

Nei salti saranno in gara il campione italiano indoor Stefano Tremigliozzi (8.05 ai Tricolori Indoor di Ancora) e il talento emergente Daniele Cavazzani che ha realizzato la terza migliore prestazione italiana promesse del salto triplo con 16.52 ai Campionati Italiani di Rovereto.

Due portacolori della Cariri Rieti Simone Falloni nel martello e Sebastiano Bianchetti nel peso illumineranno le prove dei lanci dopo essere stati brillanti protagonisti della passata edizione disputata proprio nel capoluogo sabino.

Nello sprint femminile saranno da seguire con interesse la junior Johanelis Herrera dell’Atletica Brescia, arrivata ad un passo dalla finale dei Mondiali Juniores di Eugene sui 200 metri e Maria Benedicta Chigbolu, che ha recentemente migliorato i suoi record personali sui 200 e sui 400 metri con 23”46 e 52”39 (ottenuto al meeting di Rieti). Nel giro di pista Maria Enrica Spacca, finalista agli Europei di Zurigo e alle World Relays nella 4×400, disputerà la sua prima gara dopo il matrimonio di settimana scorsa. Un’altra reduce dei Mondiali Juniores di Eugene Ayomide Folorunso correrà sui 400 ostacoli dove vanta un eccellente settimo posto nella finale iridata in Oregon con 58”34

Sempre in chiave giovanile scenderà in pista la giovane bergamasca Federica Zenoni, seconda italiana di sempre a livello allieve sui 3000 siepi con 10’45”33 alle spalle di Nicole Svetlana Reina

La marciatrice bergamasca Federica Curiazzi, miglioratasi agli Europei di Zurigo sulla distanza dei 20 km con 1h35’48” sarà la principale protagonista della marcia 10 km femminile.  

Sulla pedana del salto con l’asta che nel 2009 vide Anna Giordano Bruno stabilire il record italiano con 4.60 si daranno battaglia le due amiche-rivali Roberta Bruni (primatista italiana indoor con 4.60 e primatista italiana outdoor promesse con 4.45) e Sonia Malavisi (bronzo ai Campionati Europei Juniores di Rieti). Nei sei scontri diretti disputati in questa stagione le due astiste laziali vantano tre vittorie a testa.

La protagonista sulla pedana del salto in alto sarà Erika Furlani, vice campionessa mondiale under 18 a Donetzk e settima ai Mondiali Juniores di Eugene.

Un gradito ritorno sarà quello della campionessa paraolimpica Assunta Legnante che quest’anno ha stabilito il suo record stagionale tornando a superare la fettuccia dei 17 metri con 17.39m. La napoletana che difende i colori dell’Enterprise Sport and Service sarà opposta a Julaika Nicoletti dell’ACSI Italia. Due altre lanciatrici campionesse d’italia in gara all’Arena saranno la martellista toscana Micaela Mariani (allieva del vice campione olimpico di Sydney e europeo di Barcellona e pluri campione italiano Nicola Vizzoni) e la discobola Valentina Aniballi.

La Lombardia, regione ospitante, vanta una solida tradizione in questa manifestazione. Ben 51 scudetti sui 152 assegnati nel corso della storia sono andati a team lombardi. In cima a questa speciale classifica svetta la Pro Patria Milano con 12 successi nel 1935, 1937, 1983, 1984, 1985, 1987 alle quali vanno aggiunti i cinque trionfi negli anni in cui il sodalizio milanese si chiamava Oberdan Pro Patria.  dal 1938 al 1942) davanti alla Snia con 13 vittorie (1974, 1976, 1978-82, 1988-89 e 1991). La Riccardi ha vinto tre scudetti nel 2009, 2011 e 2012. Da sottolineare il primato di Milano che è la città più scudettata dell’atletica con 42 vittorie.

Sarà molto numerosa la partecipazione lombarda con team come la Riccardi Milano, la Cento Torri Pavia, l’Atletica Bergamo 1959 Creberg (sia maschile che femminile), l’Atletica Brescia e la Bracco Atletica Milano.

Oltre al momento agonistico l’Arena ospiterà il Convegno “Ottorino Mancioli, l’arte di comunicare con lo sport” organizzato dal Comitato Regionale Lombardo Fidal in collaborazione con la Scuola Italiana dello Sport e con l’Archivio Storico dell’Atletica Italiana. Il convegno tratterà attraverso testimonianze storiche ma anche esempi attuali come valori e pratica sportiva possano essere veicolati attraverso le immagini. Mancioli, che iniziò spaziando tra la pittura, il disegno, la grafica e la scultura, si occupò in tema sportivo di varie discipline ma è nell’atletica che trovò maggiore ispirazione con un ipegno durato vari decenni.   

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Il 17 dicembre corri con Timing Data Service
E’ tutto pronto per l’11° Allenamento di Natale
Road to Reggio Emilia: i top runner al via della maratona
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre