LA MARATONINA INTERNAZIONALE DI UDINE SI TINGE DI AZZURRO CON OTTO VITTORIE

Otto vittorie italiane alla quindicesima edizione della Maratonina Internazionale di Udine. Obiettivo centrato per Ruggero Pertile (Assindustria Sport Padova) che, dopo il settimo posto in maratona agli Europei di Zurigo, è il primo a tagliare il traguardo (1h04:48) al termine di una gara tutta di testa e conclusa in volata davanti al keniano Robert Kirui (1h04:48). Tra le donne, in una mattinata segnata dalla forte umidità, assolo in 1h13:20 di Laila Soufyane (Esercito) che toglie 21 secondi al personal best e stacca di oltre quattro minuti la keniana Jane Wanja (1h17:50). A segno anche le due maratonete Deborah Toniolo (Forestale) e Anna Incerti (Fiamme Azzurre), reduci dall’oro di Coppa Europa a Zurigo e stavolta protagoniste indiscusse della staffetta 10k+10k portata a termine in 1h14:53.


Al maschile, l’Italia monopolizza il podio under 23, individuale e per team, dell’Incontro internazionale giovanile di corsa su strada con Francia e Serbia che si è svolto contestualmente alla Mezza di Udine. Il successo va a Michele Cacaci (Atl. Casone Noceto), quinto assoluto sui 21,097km in 1h08:09, seguito da Italo Quazzola (Atl. Piemonte) 1h10:08 e Abdelmjid Ed Derraz (SS Vittorio Alfieri Asti) 1h10:08. Sesto Mattia Scalas (Pol. Atl. Serramanna) 1h12:41. Tripletta ed exploit a squadre anche nella 10km delle juniores vinta dalla altoatesina Anna Stefani (Forestale) in 36:48 davanti a Christine Santi (Mollificio Modenese Cittadella) 37:05, Linda Benigni (Centro Atl.

Anna Incerti e Deborah Toniolo (foto Colombo/FIDAL)

Piombino) 37:13 e Maria Cristina Roscalla (CUS Pro Patria Milano) al quinto posto (37:26).

Restando agli under 20, affermazione sui 10 chilometri di Omar Guerniche (CS S.Rocchino), già azzurrino sui 10.000 ai Mondiali Juniores di Eugene, che in 31:06 mette in fila i francesi Mehdi Frere (31:14) e Emmanuel Roudolff-Levisse (31:16); quarto Alessandro Giacobazzi (La Fratellanza 1874) 31:23. I transalpini si aggiudicano, però, la classifica a squadre con un punto di vantaggio sull’Italia. La Francia fa, quindi, il bis nella mezza maratona delle under 23 con tre atlete nelle prime tre posizioni: Jacqueline Gandar (1h17:21), Cecilie Jarousseau (1h18:54) e Anais Sabrie (1h19:30). Solo due azzurre al traguardo: la campionessa nazionale di categoria Giulia Mattioli (RCM Casinalbo), quarta in 1h20:11, ed Elisabetta Ottonello (CUS Genova), quinta in 1h22:03 all’esordio sulla distanza. Ritirata per infortunio, intorno al settimo chilometro, Maria Virginia Abate (Free-Zone).

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Il 17 dicembre corri con Timing Data Service
E’ tutto pronto per l’11° Allenamento di Natale
Road to Reggio Emilia: i top runner al via della maratona
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre