LAVILLENIE: “POSSO SUPERARE I 6 METRI A MARRAKESH”

 
 

Renaud Lavillenie sarà il capitano della squadra europea che proverà a battere la rappresentativa delle Americhe che si impose quattro anni fa a Spalato sull’Europa.
di Diego Sampaolo

 
 
Dopo una grande stagione nel quale ha realizzato il record del mondo indoor a Donetsk cancellando Sergey Bubka proprio nel giardino di casa dell’ucraino a Donetsk, ha vinto il terzo titolo europeo a Zurigo e il quinto successo in Diamond League, il campione francese inseguirà la prima vittoria nella Continental Cup, l’unica manifestazione insieme ai Mondiali Outdoor dove ancora insegue il successo. Lavillenie fu secondo quattro anni fa a Spalato con 5.90 alle spalle di Steve Hooker, che salì 5 cm più in su rispetto al francese.
“Quattro anni fa diedi vita ad un grande duello con Hooker. Superai 5.95 ma Hooker arrivò fino a 5.95 e vinse. Ora spero di vincere per la prima volta in questa rassegna. Mi aspetto ancora buone cose in questo finale di stagione. Le condizioni sono buone e potrei arrivare ai 6 metri proprio a Marrakesh dopo aver avuto difficoltà con il vento tutta la stagione. A Bruxelles ho avuto finalmente delle buone condizioni e ho superato 5.93”, ha detto Lavillenie. A Marrakesh potrebbe attaccare i 6.02 del record personale outdoor. In questa stagione outdoor Lavillenie ha superato i 5.90 in quattro occasioni e vanta sette dei miglior dieci risultati dell’anno
“Non sono imbattibile. Il salto con l’asta è una gara difficile. E’ stata una grande stagione. Ho molta più pressione e aspettative dopo il record del mondo. A fine stagione mi dedicherò alle moto che sono la mia passione dopo l’atletica”
“Da capitano della squadra europea sono ottimista per le possibilità della squadra. Siamo forti soprattutto nei salti e nella velocità abbiamo buoni sprinter. Ci sono buoni talenti giovani che potrebbero emergere.

Lascia un commento

Freelifenergy
L’importanza dell’alimentazione e dell’integrazione post allenamento
Ferro con Vitamina C Matt: ridurre la stanchezza e l’affaticamento è facile come bere un bicchiere d’acqua
Il recupero e la regola delle 4 R
#pastaparty
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video