FARAH E KEITANY VINCONO LA GREAT NORTH RUN

Mary Keitanu vince la Great North Run
(Fonte Colombo/Fidal)
Si è svolta a Newcastle la Great North Run, la prima grande mezza maratona della stagione autunnale. Mo Farah ha regalato il successo al pubblico di casa ma è stata una vittoria sofferta per il due volte campione olimpico, mondiale e europeo che ha preceduto  al termine di uno sprint emozionante negli ultimi 200 metri il compagno di allenamenti Mike Kigen tagliando il traguardo in 60’00”. Una vittoria mancava ad un atleta di casa dal 1985.
di Diego Sampaolo

 
 
 
 
“Ero sorpreso di quanto stesse correndo forte Kigen. A 200 metri dalla fine ho iniziato a spingere ma non sapevo quante energie avevo ancora in corpo. Appena ho incominciato a festeggiare, ho visto che Kigen si stava avvicinando pericolosamente”, ha detto Farah

“Ho imparato molto da questa stagione ricca di alti e bassi. Ora voglio riposarmi e arrivare pronto ai Mondiali dell’anno prossimo a Pechino”, ha detto Farah

Nella gara femminile Mary Keinany ha battuto di un secondo il record del percorso detenuto da Paula Radclffe con un eccellente 65’39”. Con questo primato ha fatto meglio rispetto alla britannica che deteneva il limite nazionale di categoria. La britannica Gemma Steel si è piazzata seconda stabilendo il suo personale con  68’18”

Keitany era alla sua seconda gara stagionale dopo il successo nella 10 km di Ottawa

Circa 57000 persone hanno preso parte alla Great North Run

Great City Games

Nella giornata di Sabato si sono svolti i Great City Games, con gare di atletica su una pista montata nel centro della città del Nord Est dell’Inghilterra. Christine Ohruogu si è imposta sulla distanza insolita dei 500 metri in 1’07”46 battendo la vice campionessa europea e dei Giochi del Commonwealth degli 800 metri Linsey Sharp

Tiffany Porter, campionessa europea a Zurigo nei 100 ostacoli, ha fatto registrare un ottimo 12”79 precedendo la campionessa del mondo Brianna Rollins e l’oro olimpico di Pechino 2008 Dawn Harper Nelson. Il campione del mondo indoor dei 60 metri Richard Kilty si è aggiudicato i 150 metri per un centesimo di secondo sullo statunitense Mike Rodgers. Asha Philip ha vinto i 150 metri femminili in 16”69 precedendo la giovane connazionale Jodie Williams e la campionessa olimpica dei 200 metri Allyson Felix che solo 24 ore prima ha corso i 200 metri in 22”02. Andy Turner ha concluso la sua grande carriera illuminata dal titolo europeo dei 110 ostacoli con il terzo posto in 13”76 alle spalle del vincitore Dayron Robles.

Lascia un commento

Freelifenergy
Come dimagrire con la corsa: scopri i programmi di allenamento!
L’importanza dell’alimentazione e dell’integrazione post allenamento
Ferro con Vitamina C Matt: ridurre la stanchezza e l’affaticamento è facile come bere un bicchiere d’acqua
#pastaparty
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video