IL 12 SETTEMBRE L’ATLETICA RICORDA PIETRO MENNEA, A MILANO E’ FESTA PER TUTTI ALL’ARENA.

E’ passato poco più di un anno da quel primo giorno di primavera del 2013, il giorno in cui l’atletica italiana ha perso il suo più grande rappresentante, Pietro Paolo Mennea. Campione Olimpico, Europeo, primatista mondiale per 17 lunghi anni. Il velocista di Barletta, il re dei 200 metri, è stato ancora una volta il più veloce, purtroppo anche nel suo appuntamento con la morte, sconfitto da un male incurabile che lo ha piegato, unico avversario capace di vincerlo. 

L’anno scorso, il giorno 12 settembreè stato dichiarato PietroMennea Day, in occasione del suo primato mondiale di 19.72 nei 200 metri siglato nel 1979 a Città del Messico, ancora oggi primato europeo. Milano non dimentica il campione e anche quest’anno, venerdì 12 settembre, celebrerà il Mennea Day a Milano, sulla pista dell’Arena Civica “Gianni Brera”, stadio che Mennea conosceva bene e che onorò a modo suo. Il 16 e 17 giugno del 1972, non ancora ventenne, Mennea siglò a Milano il suo primo primato italiano ed europeo nei 100 mt (10.0) e nei 200 (20.2). Nel 1978 ancora all’Arena migliorerà ulteriormente quel tempo, portando il record dei 200 a 20.11.

Come per la prima edizione del 2013, anche quest’anno il Mennea Day a Milano sarà incentrato su gare dei 200 metri aperte a tutti, tesserati Fidal (Federazione Italiana di Atletica Leggera) e non, senza limiti di età. E’ prevista una gara competitiva per gli atleti della federazione, per tutti gli altri il piacere di correre mezzo giro di pista in onore e nel ricordo di colui che è stato a lungo “l’uomo più veloce del mondo”.

«Vogliamo che il Mennea Day diventi l’occasione per tutti di scendere in pista e misurarsi sui 200 metri – spiega la dottoressa Sabrina Fraccaroli, presidente di Fidal Milano – Il nostro invito è rivolto a tutti, milanesi e non, atleti e non: venite all’Arena, venite a sfidarvi sui 200 metri. Amici, compagni di classe, colleghi di lavoro: provate a vedere chi è il più veloce tra di voi!».

Lo scorso anno la gara federale (130 partecipanti) vide le vittorie di Roberto Severi (Cus Pro Patria Milano) in 22.40 e di Marta Maffioletti (Bracco Atletica) in 24.57. Per la parte non competitiva, tra le 220 persone di ogni età scese in pista ci furono Pierluigi Marzorati, presidente del Coni Lombardia ed ex campione di basket, e Giovanni Storti del trio Aldo, Giovanni e Giacomo.

In questa festa dell’atletica, Fidal Milano ha deciso di ricordare anche un altro campionissimo della storia del nostro sport, quell’Adolfo Consoliniche fu Campione Olimpico di lancio del disco a Londra ’48. Il gigante del disco, nell’anno dell’oro londinese fu capace anche di stabilire il nuovo primato della specialità con un lancio di 55.33 metri. Questo avvenne il 10 ottobre 1948 sull’erba del campo dell’Arena di Milano.

 Così il Mennea Day sarà anche un po’ Consolini Day. Per tutti ci sarà la possibilità di lanciare il disco sullo stesso campo del record del mondo, con dimostrazioni con l’attrezzo di gomma.

Informazioni sul sito federale www.fidalmilano.ite all’email dedicata menneadaymilano@gmail.com

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Il 17 dicembre corri con Timing Data Service
E’ tutto pronto per l’11° Allenamento di Natale
Road to Reggio Emilia: i top runner al via della maratona
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre