IL PALIO CITTA’ DELLA QUERCIA COMPIE 50 ANNI, A ROVERETO SE NE RIPERCORRE LA STORIA CON I SUOI CAMPIONI

Stadio Quercia di Rovereto
Il “Palio Città della Quercia”, meeting internazionale di atletica di Rovereto, taglia quest’anno il traguardo del mezzo secolo di vita. L’appuntamento agonistico (martedì 2 settembre) con atleti provenienti da tutto il mondo sarà accompagnato da varie iniziative di contorno, predisposte dal Gruppo Atletico Palio Città della Quercia, soggetto organizzativo che è emanazione diretta dell’U.S. Quercia Trentingrana.
Domani giovedì 28 agosto alle ore 19.00, dopo la conferenza stampa, sarà inaugurata presso l’Urban Center di Corso Rosmini una mostra fotografica che raccoglie i momenti più importanti della lunga vita del “Palio”. Ci sarà anche un video, curato da Roberto Setti, che racconta i 50 anni di vita dello stadio comunale di Rovereto. La mostra è stata realizzata in collaborazione con l’Assessorato allo Sport del Comune di Rovereto. Sarà aperta tutti i giorni dalle ore 16.00 alle ore 20.00 fino al 26 settembre.

Il Circolo Culturale Numismatico Filatelico di Rovereto in occasione dei 50 anni del “Palio” ha ottenuto un annullo speciale, che sarà possibile ottenere il giorno del meeting all’ingresso dello stadio, dalle ore 15.00 alle ore 22.00. Sono state predisposte 8 cartoline con immagini storiche del meeting.
Spazio anche alla solidarietà: gli organizzatori del “Palio”, attenti anche agli aspetti sociali ed umanitari, hanno sottoscritto un accordo con l’AVIS del Trentino, che predisporrà un gazebo promozionale della sua benemerita attività all’ingresso nord dello stadio Quercia. Gli spettatori riceveranno in omaggio un nastro porta badge realizzato proprio per questa circostanza.
 Presso la cassa Rurale di Rovereto ( sede centrale di via Manzoni e filiale di Villa Lagarina) sono in distribuzione i biglietti omaggio per l’ingresso allo stadio.
Oltre alla già citata mostra fotografica e audiovisiva sono stati invitati alcuni dei protagonisti della lunga storia del meeting di Rovereto. Nella ricchissima lista di campioni (fra i quali moltissime medaglie d’oro olimpiche e mondiali) sono stati scelti alcuni nomi che hanno lasciato il segno sulla pista e sulle pedane di Rovereto.
In prima fila i due atleti detentori dei record più antichi del meeting: Nenad Stekic e Fita Lovin.
Nenad Stekic, serbo, ha firmato nel 1978 il primato del lungo con metri 8.32 ed una serie memorabile: tutti salti validi oltre gli 8 metri (8.02 il salto più…corto).
In campo femminile il record più vecchio porta la firma di Fita Lovin, che nel 1981 corse gli 800 metri in 1’57”69 , un tempo che ancora oggi è da podio olimpico e mondiale.
Presenza di grande prestigio quella del cubano Javier Sotomayor, detentore dal lontano 1993 del record mondiale di salto in alto con metri 2.45 e che ha vinto una edizione del meeting di Rovereto.
Fra gli atleti italiani spicca la presenza fra gli ospiti d’onore delle campionesse olimpiche Sara Simeoni (salto in alto a Mosca 1980) e Gabriella Dorio (1500m a Los Angeles 1984), che sulla pista di Rovereto ha stabilito fra l’altro il primato italiano dei metri 3000.
Del tutto significativa in chiave anche trentina la presenza di Renato Dionisi, che nell’edizione del “Palio” del 1972 stabilì con metri 5.45 un primato italiano del salto con l’asta destinato a durare molti anni. Per l’occasione fu steso sulla pedana in terra rossa dello stadio Quercia un nastro trasportatore in gomma ( durissima) preso fra gi scarti della cartiere di Riva del Garda.
Completerà la presenza italiana il campione dei mondo dei 400 metri ostacoli Fabrizio Mori.
Gli atleti ospiti d’onore saranno ricevuti martedì 2 settembre in municipio dal sindaco e dalla giunta comunale e in serata assisteranno alle gare allo stadio, dove saranno presentati al pubblico.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ALLA SCOPERTA DELLA LUCCAMARATHON 2017
2 MESI ALLA MARATONA DI PISA: SCOPRIAMO I PROGETTI CHARITY
32^ Huawei Venicemarathon da record!
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE