VERDERIO, BELLO’ E FIORESE FINALISTE AI GIOCHI OLIMPICI GIOVANILI DI NANCHINO

Ilaria Verderio campionessa italiana allieve
sui 400 ostacoli (Fonte Fidal/Colombo)

E’ partita alla grande l’avventura italiana alle Olimpiadi Giovanili di Nanchino in Cina. Subito tre giovani italiani hanno centrato l’ingresso in finale in un contesto molto difficile come quello olimpico.

di Diego Sampaolo




La prima azzurrina a centrare l’obiettivo della finale è stata la sedicenne della Pro Sesto Atletica Ilaria Verderio che è stata l’unica europea a entrare nelle migliori otto sui 400 metri con il tempo di 54”18, quinto tempo delle batterie. Ilaria si è messa in luce ai Trials Europei di Baku in Azerbajan validi come selezione per i Giochi Olimpici Giovanili di Nanchino dove ha riscritto la migliore prestazione italiana dei 400 metri allieve con l’eccellente tempo di 53”86 cancellando dal libro dei primati nazionali il vecchio limine italiano di categoria di Nevia Ristrino. Ai Campionati Italiani Under 18 di Rieti ha stabilito la seconda migliore prestazione italiana di categoria sui 400 ostacoli con 58”53. Nella storia solo Virna De Angeli ha saputo fare meglio.
Il miglior tempo è stato realizzato dall’aaustraliana Jessica Thornton con 52″78.

Grande prova di Elena Bellò che ha vinto la sua batteria degli 800 metri in 2’08”99 precedendo la keniana Ngoyi (favorita per la vittoria finale) realizzando il quarto tempo assoluto.

Beatrice Fiorese ha realizzato la miglior misura delle qualificazioni del salto in lungo con 6.26m, misura che le vale il quarto posto nelle liste italiane all-time davanti a Maria Vittoria Trio, finalista ai Giochi Olimpici di Tokyo 1964.

Martina Millo si è classificata al quarto posto nella seconda batteria con 13”93, che la colloca undicesima nelle eliminatorie dei 100 ostacoli, una prestazione cronometrica non troppo lontana dal suo record personale stabilito ai Campionati Italiani Under 18 di Rieti. Sarà in gara nella finale B in programma Sabato.

Tra i risultati di maggior spicco della prima giornata dei Giochi Olimpici Giovanili vanno sottolineati il 13”16 sui 110 ostacoli del campione mondiale juniores dei 400 ostacoli Jaheel Hyde, autore del miglior tempo allievi sulle barriere alte (a quattro centesimi dalla migliore prestazione mondiale all-time di categoria del francese Wilehlm Belocian), l’ottimo 8’05”85 dell’etiope Yomif Atomsa sui 3000 metri, l’eccellente 9’05”87 di Fatuma Chebsi sui 3000 femminili, il 47″14 di Martin Manley sui 400 metri maschili e il 13″34 di Laura Valette nei 100 ostacoli

 

 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ALLA SCOPERTA DELLA LUCCAMARATHON 2017
2 MESI ALLA MARATONA DI PISA: SCOPRIAMO I PROGETTI CHARITY
32^ Huawei Venicemarathon da record!
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE