BILANCIO DEI CAMPIONATI NAZIONALI DA TUTTO IL MONDO: RECORD TEDESCO SUI 100 METRI DI JULIAN REUS: 10″05

Grande impresa ai Campionati tedeschi di Ulm di Julian Reus che ha migliorato dopo tantissimi anni il record tedesco dei 100 metri del tedesco dell’est Frank Emmelman che lo deteneva dal 1985 cioè dai tempi della DDR con 10”06. Nella semifinale dei Campionati tedeschi Reus ha fermato il cronometro in 10”05 prima di vincere la finale in 10”01 con vento favorevole irregolare (+2.2 m/s) a parità di tempo di Lukas Jakubczyk (10”17 in semifinale).
di Diego Sampaolo


Nelle gara del lancio del peso disputata su una pedana montata nel centro di Ulm il due volte campione del mondo del lancio del peso David Storl è andato ancora vicino al muro dei 22 metri con 21.87 davanti ad una fantastica cornice di pubblico (circa 4000 spettatori presenti), battendo il record dei Campionati di Sven Oliver Buder che quindici anni fa fece registrare 21.15. Nella sua serie Storl ha realizzato altri due lanci abbondantemente oltre i 21 metri (21.32 e 21.58). La vice campionessa del mondo Christina Schwanitz ha vinto il suo terzo titolo tedesco del peso femminile con 19.69m.

L’altro grande risultato della prima giornata è arrivato dalla pedana del salto in lungo maschile dove il campione paralimpico Markus Rehm che ha vinto il titolo nazionale con 8.24 (record mondiale per la sua categoria) saltando con le protesi battendo il campione europeo di Barcellona Christian Reif (8.20).

Il vento ha spinto gli ostacolisti dei 110 che hanno fatto segnare ottimi tempi anche se non omologabili. Matthias Buhler si è imposto con 13”20 (13”42 regolare in batteria) con vento oltre la norma di +3.4 m/s precedendo di tre centesimi di secondo Gregor Traber (13”49 legale in batteria).

Ottima prestazione cronometrica di Nadine Hildebrand che si è aggiudicata i 100 ostacoli in 12”71 davanti a Cindy Roleder (12”80) e a Franziska Hoffman (12”87).

Verena Sailer, campionessa europea a Barcellona 2004, ha corso la semifinale in 11”02 con vento irregolare ma si è dovuta accontentare del secondo posto nella finale alle spalle di Tatyana Pinto che si è aggiudicata il titolo nazionale per tre centesimi di secondo con 11”20

Thomas Rohler, vincitore nella tappa della Diamond League di Glasgow, si é aggiudicato il titolo del giavellotto con un buon 84.26 precedendo Julian Weber (80.20) e il vincitore della Coppa Europa di Braunschweig Andreas Hoffman (79.35). Sorpresa nel lancio del martello femminile dove Kathrin Klaas ha avuto la meglio con 72.08m davanti alla primatista del mondo Betty Heidler (69.83). Lisa Rysich si è aggiudicata il salto con l’asta femminile con 4.50 precedendo con Carolin Hingst (4.40). Shanice Craft ha realizzato il personale nel disco femminile realizzando un ottimo 65.88m che le ha permesso di battere Julia Fischer (63.02).

Nella seconda giornata condizionata dal maltempo il campione mondiale, olimpico e europeo del lancio del disco Robert Harting ha vinto il suo ottavo titolo nazionale con la misura di 66.67m. Secondo posto per Martin Wierig con 64.94

In una gara di salto con l’asta condizionata dalla pioggia e dal vento Thomas Scherbart ha vinto il suo primo titolo tedesco con 5.60. Melanie Baushke ha vinto una gara di salto in lungo emozionante con Sosthene Moguenara. Entrambe le saltatrici hanno fatto registrare la stessa misura di 6.66 ma la vittoria è andata alla Baushke in virtù del secondo miglior salto di 6.59. La campionessa europea di Barcellona 2010 Linda Stahl ha conquistato il successo nel giavellotto femminile con 63.55, buona misura in una giornata avversata dalla pioggia e dal vento. Secondo posto per Katarina Molitor con 63.40. Antje Moldner Schmidt ha vinto un duello emozionante nei 3000 siepi con la giovane Gesa Felicitas Krause per sette centesimi di secondo in 9’39”09

Altri campionati nazionali:

Allo Stadio Olimpico di Amsterdam la formidabile velocista-eptathleta olandese Dafne Schippers ha realizzato il record nazionale del salto in lungo con 6.78 e ha vinto i 100 metri in 11”10 battendo Jamile Samuel (11”33). Schippers, bronzo ai Mondiali di Mosca nell’eptathlon, ha recentemente annunciato di voler puntare a vincere tre titoli europei a Zurigo nei 100 e nei 200 metri e nella 4×100. In questa stagione ha stabilito due record olandesi nei 100 e nei 200 metri con 11”03 e 22”34 al meeting di Glasgow.

Ai Campionati Ucraini di Krivograd Hanna Hatsko Fedusova ha stabilito il record nazionale del giavellotto femminile con 67.39, seconda migliore prestazione mondiale dell’anno.

Ai Campionati Nazionali di Alcobendas vicino a Madrid Alessia Trost gareggerà in serata da ospite fuori gara contro la campionessa europea indoor e outdoor Ruth Beitia. La veterana spagnola vanta un 2.00 in questa stagione stabilito in occasione della medaglia di bronzo ai Mondiali Indoor di Sopot e 1.99 a Eugene. La friulana è tornata a saltare 1.90 in occasione dei Campionati Italiani di Rovereto dopo la pausa per un infortunio alla caviglia che l’ha tenuta ferma per sei settimane.

Julia Takacs, spagnola di origini ungheresi, ha stabilito la migliore prestazione mondiale dell’anno sui 10000 metri di marcia con il tempo di 42’23”37. Il campione europeo under 23 del salto in lungo Eusebio Caceres ha superato la barriera degli 8 metri nel lungo con 8.08m.

Ai Campionati Svizzeri di Frauenfeld la campionessa europea juniores di Rieti 2013 Noemi Zbaren è scesa sotto i 13 secondi con 12”92 battendo una ritrovata Lisa Urech che si è espressa su buoni livelli dopo tanti malanni fisici all’anca correndo in 13”02.  

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ANNA E LA SUA MARATONA DI VENEZIA: 42K DA CORRERE CON IL SORRISO
ALLA SCOPERTA DELLA LUCCAMARATHON 2017
2 MESI ALLA MARATONA DI PISA: SCOPRIAMO I PROGETTI CHARITY
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE