ASSOLUTI DI ROVERETO: LA SFIDA GRECO-DONATO E LA STORIA DI NORBERT BONVECCHIO

Daniele Greco e Fabrizio Donato (foto Colombo/FIDAL)
 
La sfida tra Fabrizio Donato e Daniele Greco, rispettivamente terzo e quarto alle Olimpiadi di Londra e campioni europei outdoor e indoor, sarà il momento clou degli Assoluti di Rovereto allo Stadio Quercia che scattano domani e si concluderanno Domenica sera.

di Diego Sampaolo

 


I due amici-rivali del triplo italiano potranno gareggiare fuori classifica perché esentati dal turno di qualificazione. L’obiettivo è un test agonistico in vista degli Europei di Zurigo in programma allo Stadio Letzigrund dal 12 al 17 Agosto. Donato guida per 9-3 negli scontri diretti con Greco nelle gare all’aperto. Quest’anno si sono sfidati due volte. La prima a livello indoor quando Greco si impose con sette centimetri di vantaggio 16.65 contro 16.58. Più di recente Donato si è classificato ottimo quarto al Golden Gala di Roma con 16.89 con cinque centimetri di vantaggio su Greco, apparso in ripresa dopo gli infortuni che hanno condizionato l’ultima stagione. Donato è stato ottimo secondo al Campionato Europeo per Nazioni di Braunschweig con 16.82 con un vento contrario molto forte di -1.9 m/s. Il terzo incomodo potrebbe essere Fabrizio Schembri, campione italiano uscente di Milano 2013 con 16.98m e ottavo ai Mondiali di Mosca

L’altro momento clou sarà l’ultimo test agonistico di Libania Grenot prima degli Europei di Zurigo. La Panterita guida le liste europee dell’anno con 51”08 in occasione del successo al meeting di Padova e potrebbe essere una delle maggiori speranze di medaglia dell’Italia a Zurigo.

L’altra atleta di origni cubane Yadisleidy Pedroso sarà la stella dei 400 ostacoli femminili dove vanta un buon 55″42 stabilito a Nancy in Francia

La storia dei Campionati potrebbe essere quella del giavellottista trentino Norbert Bonvecchio, che di recente è diventato il primo specialista italiano negli ultimi nove anni capace di far volare l’attrezzo oltre gli 80 metri con 80.37m in occasione del Campionato Europeo per Nazioni di Braunschweig. Bonvecchio si divide tra la sua attività di giavellottista e il lavoro di commercialista che lavora in uno studio assicurativo nella vita di tutti i giorni. Bonvecchio, che gareggia per l’Atletica Trento, è stato anche saltatore in alto con un titolo italiano promesse nel curriculum e un primato di 2.13 indoor nel 2006. Norbert svolge inoltre l’attività di dirigente come Vice Presidente del Comitato Regionale della Fidal del Trentino. In pedana a Rovereto avrà come avversari principali Roberto Bertolini, Antonio Fent e Leonardo Gottardo, tutti con un personale stagionale superiore ai 75 metri.

Sulla pedana del peso femminile Chiara Rosa si presenta in buone condizioni dopo il recente 18.49 di Padova.

Un altro trentino doc in gara a Rovereto sarà Giordano Benedetti che avrà una motivazione speciale quando scenderà sulla pista di casa contro il campione uscente Michele Oberti,Lukas Riffeser, Joao Bussotti Neves e Emilio Perco. Nei 1500 metri saranno da seguire dopo i recenti progressi stagionali Soufane El Kabbouri e Mohad Abdikhadar che pochi giorni fa sono scesi rispettivamente a 3’39”17 e 3’39”43 sui 1500 metri a Trento.

Sempre nei lanci Nicola Vizzoni andrà a caccia del ventottesimo titolo nazionale tra Campionati Estivi e Invernali. Il vice campione olimpico di Sydney vanta la miglior misura italiana dell’anno di 74.83m stabilita a Lucca in occasione dei Campionati Italiani Invernali.

Nello sprint Diego Marani insegue il secondo titolo italiano consecutivo un anno dopo Milano 2013 quando si impose in 20”77 sulla pista dell’Arena ma dovrà vedersela con Davide Manenti e Eseosa Desalu, recentemente portatosi a 20”78 (minimo per gli Europei di Zurigo). Addirittura sei uomini in sette centesimi di secondo nei 100 metri maschili dove i favoriti sono il campione in carica sono il campione in carica Delmas Obou (10”33 di recente a Nembro), Fabio Cerutti, il migliore tra gli iscritti con 10”27, Jacques Riparelli (10”31 di stagionale proprio a Rovereto) e i giovani Lorenzo Bilotti e Massimiliano Ferraro, che in questa stagione si sono migliorati rispettivamente con 10”33 e 10”34.

Matteo Galvan, campione uscente e autore di un personale di 45”35 a Bruxelles lo scorso anno, sfiderà il fresco campione under 23 Davide Re, sceso a 46”34 in questa stagione.

Gli Assoluti segneranno anche il ritorno alle gare del vice campione europeo indoor 2013 Paolo Dal Molin, che, dopo la buona stagione indoor, ha subito un infortunio e testerà la sua condizione contro il campione italiano in carica Hassane Fofana e il vice campione europeo juniores Lorenzo Perini

Nel salto in alto femminile Alessia Trost effettuerà un altro test sulla via del recupero dopo l’infortunio alla cavuglia che l’ha tenuta ferma sei settimane

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
STELVIO MARATHON SOGNA IN GRANDE PERCORSO GIÀ SEGNALATO E TESTABILE!
DOMENICA 29 OTTOBRE C’E’ LA MEZZA MARATONA D’ITALIA A IMOLA
BRESCIA ART MARATHON 2018: 31 OTTOBRE…ATTENZIONE AL CAMBIO QUOTA!
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE