I PROTAGONISTI SI RACCONTANO ALLA VIGILIA DEL MEETING AREVA DI PARIGI

I principali protagonisti del Meeting Areva di Parigi St. Denis in programma domani sera allo Stade de France hanno incontrato i rappresentanti dei media nella sala stampa dell’Hotel Mercure a due passi dalla Tou Eiffel.

di Diego Sampaolo

La stella del meeting Renaud Lavillenie sarà il protagonista più atteso del meeting parigino. Il suo volto compare su tutti i manifesti che promuovono il meeting. Il primatista mondiale del salto con l’asta è arrivato a Parigi in TGV direttamente da Losanna dove Giovedì sera ha vinto la sua quarta gara stagionale della Diamond League con 5.87

“Sono contento della gara di ieri sera a Losanna. Le condizioni erano un po’ difficili ma sono riuscito a vincere e a portare a casa altri quattro punti per la Diamond Race. Quest’estate ho incontrato delle difficoltà a causa delle condizioni di vento spesso sfavorevoli che non mi hanno permesso di realizzare grandi misure ma penso di poter raggiungere i risultati di quest’inverno quando ho stabilito il record mondiale con 6.16 a Donetsk. Spero di arrivare a 6.05 quest’estate e puntare a misure ancora superiori nel 2015 e nel 2016. Ho vinto le ultime due edizioni degli Europei e punto a vincere la mia terza medaglia d’oro a Zurigo. Non vedo l’ora di gareggiare a Parigi. Spero che il tempo atmosferico non condizionerà la gara perché il vento e la pioggia possono farti perdere 15 centimetri.”
Blanka Vlasic
“Non sono mai stata ferma così tanto a lungo per un infortunio. Devo essere paziente. Mi sento bene ma non tutto funziona perfettamente dal punto di vista tecnico. Ho perso molti allenamenti e molte gare. Ho bisogno di ritornare al livello che avevo raggiunto prima anche se non raggiungerò i 2.05 o il record del mondo. Dopo Parigi gareggerò a Glasgow
Sandra Perkovic: 
“Sono contenta quando le mie avversarie riescono ad impegnarmi al massimo fino all’ultimo. Ho bisogno di essere stimolata.Il mio obiettivo quest’anno é vincere il mio terzo titolo europeo dopo Barcellona e Helsinki. Inoltre punto ad avvicinarmi ai 72 metri nel disco”
Shelly Ann Fraser Pryce:
“Non sono al 100%. ma fa parte dell’atletica. Tutti gli atleti hanno qualche infortunio quando spingono il loro fisico oltre i propri limiti. Sono stati due mesi difficili ed é insolito per me avere infortuni. Non gareggio da Roma e sono ansiosa di vedere come andrà dopo un periodo così lungo senza gare.  Ho bisogno di gareggiare contro grandi avversarie per vedere a che punto sono. Gareggerò ai Giochi del Commonwealth ma non so ancora su che distanza correrò”
Allyson Felix:
“Dopo l’infortunio dei Mondiali di Mosca devo essere paziente. Ai Campionati Statunitensi di Sacramento ho corso solo un turno ma non ho avuto alcun problema fisico. Il mio allenatore aveva programmato che corressi solo un turno per potermi concentrare sugli allenamenti. Bob Kersee non vuole farmi forzare troppo in allenamento. E’ un anno di transizione in vista delle prossime tre stagioni che saranno molto intense. Mi piace essere qui a Parigi. E’ una città speciale e mi piacerebbe rimanere un po’ più a lungo per allenarmi ma anche per visitare questa città”
Sanya Richards Ross
“Sono contenta di tornare a Parigi. Sono contenta del tempo realizzato ai Campionati statunitensi di Sacramento e spero di correre ancora più forte. Quest’anno il mio obiettivo è correre costantemente intorno ai 49 secondi Il piede mi fa ancora male ma penso di essere al 90% della strada che devo percorrere per raggiungere la mia forma migliore”
“Ho seguito i Mondiali di calcio tifando per gli Stati Uniti. Non vedo l’ora di vedere ancora Leo Messi. Inoltre il mio fisoterapista é un fan di Arjen Robben (calciatore olandese del Bayern Monaco) e ho trepidato per la Francia contro la Germania”
Dariya Klishina: 
“Quest’anno mi sono trasferita in Florida per essere allenata da Loreen Seegrave. Avevo bisogno di trovare nuove motivazioni. Sto lavorando molto sulla velocità. Il mio obiettivo é  migliorare il suo record personale e vincere il salto in lungo agli Europei di Zurigo”
Brittney Reese: 
“Ho vinto il salto in lungo con 6.92 ai Campionati Statunitensi. Sto migliorando la velocità e il ritmo e spero di poter mettere a frutto i miei allenamenti già domani allo Stade de France. Spero in un salto da 7 metri ma sarei già contenta di superare i 6.90”
Sally Pearson
“A Roma mi sono infortunata durante il riscaldamento. Ho corso solo una volta a Nivelles e non è andata benissimo. Si tratta di ritrovare nuovamente il ritmo e la velocità. Ho un grande ricordo di Parigi. Qui ho corso il record della Diamond League con 12”40 due anni faSpero di correre un grande tempo e regalare un grande spettacolo al pubblico. Il mio obiettivo stagionale è rappresentato dai Giochi del Commonwealth”
Cindy Billaud
“Le migliori ostacoliste del mondo saranno in gara domani a Parigi. Non penso che questa gara definirà il resto della stagione. Voglio essere in lotta per la vittoria fino al rettilineo finale. Punto alla vittoria. Pesno di poter battere il record francese ma l’obiettivo principale è vincere
Pascal Martinot Lagarde:
“Non penso di aver corso la mia gara migliore a Losanna. Ho commesso diversi errori malgrado il mio record personale. Penso che la mia gara a Oslo dove ho corso in 13”12 nonostante il vento contrario è stata migliore di quella di Losanna. Ho ancora molti margini di miglioramento. L’anno scorso corsi in 13”12 a Parigi. Questa gara ha segnato una svolta nella mia carriera, l’inizio del nuovo Pascal Martinot Lagarde. Ho iniziato a correre tempi che potrebbero portarmi a vincere medaglie nelle grandi manifestazioni. Spero che Parigi 2014 possa essere ancora meglio
Eloye Lesueur  
“Voglio divertirmi davanti al pubblico di casa. Quest’anno tante ragazze sono racchiuse in pochi centimetri. La gara di domani sarà importante per capire a che punto sono in vista degli Europei di Zurigo. L’obiettivo primario sarà qualificarmi per i tr salti di finale. Quest’anno voglio saltare oltre i 7 metri e avvicinare il record francese

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ALLA SCOPERTA DELLA LUCCAMARATHON 2017
2 MESI ALLA MARATONA DI PISA: SCOPRIAMO I PROGETTI CHARITY
32^ Huawei Venicemarathon da record!
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE