BROOKS PRESENTA AI RIVENDITORI I MODELLI PER IL 2015

Mese intenso in casa Brooks questo giugno, domenica 15 e 22 si sono svolti gli “Spring 2015 Sales Meeting”, riunioni con oltre 200 negozianti specializzati running e triathlon di tutta Italia intervenuti per conoscere in anteprima tutte le novità dei modelli Brooks del 2015.
Sono stati approfonditi diversi aspetti dell’azienda di Seattle che quest’anno festeggia i 100 anni dalla fondazione e che sta ottenendo importanti risultati in tutto il mondo, così come confermato dal presidente di Emea David Bohan presente anche lui al Meeting italiano: “Lavoro da 12 anni in Brooks, siamo una grande azienda, in forte crescita. Dal 2001 è cambiato tutto e in meglio. Da allora abbiamo deciso di puntare esclusivamente sul prodotto running. Strategia vincente visto che dai 65milioni di dollari di allora siamo passati oggi a 500milioni con 8,3milioni di calzature vendute in oltre 50 nazioni”.

In bella mostra quindi le ultime nate che vedremo nei negozi dal gennaio prossimo, come le Transcend2, le Cascadia 10, le attesissime Launch 2, le intramontabili Adrenaline Gts15, la quarta edizione dei modelli Pure, la Ravenna6 calzatura ‘per tutti’. Prodotti eccezionali che non potrebbero essere usati da chi ama correre se il tutto non fosse supportato da azioni di marketing con strategie ben precise. In questo caso il merito va a Marco Rocca a capo di Brooks Italia per 11 anni ed oggi nuovo Italy Marketing Manager. Ai ‘dealers’ ha presentato lo staff di Brooks, che dirige da sempre e negli ultimi mesi in forte espansione: “Da qualche stagione inseguiamo una visibilità del brand sia nel settore running ma anche nel mercato sportivo più generico – afferma Rocca – con investimenti nei media di settore ma non solo, negli in eventi running e non, competitivi o prettamente ludici. Vantiamo di aver inventato quest’anno il nuovo Motor Duathlon del Mugello kart+corsa, poi ci sono le maratone di Verona e Pisa, la Strongman e la Color Run, la corsa all’alba Brooks 5.30,  fino ad arrivare alla musica e ai giovani con Arezzo Wave. Importante anche l’utilizzo di testimonial diretti come gli atleti del Brooks Team, ma anche campioni del motocross come Alessandro Lupino, l’olimpionica del ghiaccio Valentina Marchei ed il probabile olimpico di canottaggio Josè Miguel Casiraghi. Atleti veri, carismatici, che ci piacciono per la loro simpatia oltre che per i loro successi. Il tutto ovviamente deve essere a base di un forte pensiero Run Happy”.

L’occasione è stata anche quella per conoscere Marco Trimboli, da poche settimane nuovo Responsabile Commerciale Italia di Brooks: “Due i nostri punti di forza: lo spirito Run Happy che ci contraddistingue da tutto e tutti e qualità dei prodotti, ossia le nostre calzature, eccellenti e all’avanguardia. Nel 2014 fattureremo 10milioni di euro con oltre 200mila calzature vendute, il doppio rispetto a solo un paio di anni fa. Questo è già un grande risultato, ma ora abbiamo un obbiettivo grande davanti a noi, non semplice ma fattibile: nel 2020 vogliamo fatturare 20milioni di euro”.
Espansione, crescita, sviluppo, progetti che sono pensabili e possibili solo se si gode della fiducia dei podisti italiani che sempre più dimostrano, con nostro grande orgoglio, di preferire Brooks. Fiducia che deriva anche dal fatto che tanti campioni utilizzano Brooks per le loro vittorie. Il Brooks Team ne è l’esempio e Daniel Fontana è forse al momento l’atleta più famoso: “La vittoria di quest’anno nell’Ironman di Los Cabos è storica perché la prima da parte di un italiano – ha affermato Daniel – ne verranno altre in futuro, ma quel che vedo è una grande passione per il running e per il triathlon da parte di migliaia di persone. Sono nate gare come la 5.30, la Strongman, la Color Run, non competitive ma che coinvolgono e portano a muoversi e a correre tantissimi ragazzi di ogni età. Le maratone o i triathlon sono sempre più partecipati, è un grande momento e ci sono tante opportunità per crescere. Io ho portato qui le Racer ST5 che ho utilizzato nella vittoria in Messico, ma in allenamento uso Ghost7 o Glycerin 12, calzature adatte a tutti, anche a chi fa i primi passi. Ma qui entrate in gioco voi negozianti, siete fondamentali in tutto questo, a voi il difficile compito di far correre bene e senza problemi tutta questa gente che si sta affacciando nel mondo del jogging e del running. Voi vendete lo ‘strumento’ per correre senza avere problemi e con Brooks già so che non nascerà alcun problema”.
Marco Rocca ha voluto omaggiare Daniel della ‘Scarpa d’Oro’ di Brooks, premio riservato semplicemente…ai migliori.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Con TDS corri anche a Natale
19^ PisaMarathon: l’esordiente e l’ultramaratoneta entrano nell’albo d’oro
11° Allenamento di Natale: 1200 al via
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre