CAMPIONATI STATUNITENSI DI SACRAMENTO: HARDEE VINCE IL DECATHLON – RODGERS E BARTOLETTA CONQUUISTANO IL TITOLO DEI 100 METRI

Trey Hardee, due volte campione del mondo del decathlon nel 2009 a Berlino 2009 e nel 2011 a Daegu e vice campione olimpico a Londra 2012 , ha vinto il titolo statunitense 2013 a Sacramento stabilendo la migliore prestazione mondiale dell’anno con 8599 punti (suo miglior risultato dalle Olimpiadi di Londra in poi) con quasi 800 punti di vantaggio sul secondo classificato Zack Ziemek.
di Diego Sampaolo
 

Nella prima giornata Hardee ha totalizzato 4441 punti con un eccellente 10”38 seppur ventoso (+4.2 m/s) nei 100 metri, il record personale eguagliato nel salto in alto con 2.05m, 7.22 nel lungo, 15.38 nel peso e 48”02 nei 400 metri. Nella seconda giornata ha stabilito i record stagionali sui 110 ostacoli con 13”69, nel disco con 50.65m e nei 1500 metri con 4’43”63 nei 1500 metri, ha superato 5.00 nel salto con l’asta. Con questa vittoria Hardee ha preso il comando della classifica del Challenge IAAF delle Prove Multiple con 17117 punti grazie alle vittorie al meeting di Gotzis e ai Campionati Statunitensi di Sacramento

Il mezzofondo ha fatto registrare il sesto titolo nazionale sui 10000 metri del vice campione olimpico Galen Rupp in 28’12”07 nel suo ultimo test in vista dei 5000 metri al meeting della Diamond League di Parigi, il settimo successo di Bernard Lagat sui 5000 metri in 13’31”41 davanti a Andrew Bumbalough e la vittoria di Molly Huddle su Shannon Rowbury sui 5000 metri.

Uno dei migliori risultati tecnici della seconda giornata è stato realizzato dalla campionessa olimpica dei 400 metri Sanya Richards Ross che ha eguagliato la migliore prestazione mondiale dell’anno con 50”03 in semifinale precedendo di due centesimi di secondo Francena McCoeory e di cinque Natasha Hastings. Dee Dee Trotter ha vinto l’altra semifinale in 50”98.

Nel salto triplo Il vice campione olimpico Will Claye ha realizzato la seconda migliore prestazione mondiale dell’anno e il suo record personale con 17.75, a un centimetro dal limite mondiale stagionale del cubano Pedro Pablo Pichardo. Il campione olimpico Christian Taylor si è classificato secondo con 17.37m.

Il forte vento contrario (-1.7 m/s) ha frenato la finale dei 100 metri maschili vinta da Michael Rodgers in 10”09 davanti a Ryan Bailey (10”23) e al sorprendente Sean McLen (10”26).In semifinale Rodgers ha fermato il cronometro in un eccellente 9”80 con vento a favore di +2.4 m/s.

Tianna Bartoletta, campionessa mondiale del salto in lungo a Helsinki 2005 e campionessa olimpica della staffetta 4×100 a Londra, ha conquistato il successo nella finale dei 100 femminili in 11”15 con vento contrario di -2.1 m/s. precedendo Barbara Pierre (11”27) e Lakeisha Lawson (11”30). Il vento a favore entro i limiti di +2.0 m/s ha permesso a Bartoletta di correre la semifinale in 10”92 La rivelazione stagionale Tori Bowie, vincitrice al Golden Gala di Roma e a New York sui 100 metri e a Eugene sui 200 metri, ha vinto l’altra semifinale in 10”91 ma ha rinunciato a correre la semifinale.

La campionessa olimpica del salto con l’asta Jenn Suhr ha vinto con 4.60. Sharon Day Moore ha concluso la prima giornata dell’eptathlon con 3025 punti, suo miglior punteggio di sempre dopo le prime quattro prove. Nelle semifinali dei 100 ostacoli il miglior tempo è stato realizzato da Queen Harrison che ha vinto la sua batteria con 12”56. Lolo Jones e Dan Harper Nelson hanno vinto le altre batterie con 12”62 e 12”63.

Campionati giamaicani: SPENCER 53”41 NEI 400 OSTACOLI:

La seconda giornata dei Campionati Giamaicani di Kingston valevoli come selezione per i prossimi Giochi del Commonwealth di Glashow è stata illuminata dalla migliore prestazione mondiale dell’anno di Kaliese Spencer che ha fermato il cronometro in 53”41 precedendo Janieve Russell (54”75). Nei 400 ostacoli Roxroy Cato ha realizzato il secondo miglior tempo mondiale dell’anno con 48”48 precedendo di un decimo di secondo esatto Annsert Whyte.

La due volte campionessa olimpica dei 200 metri Veronica Campbell Brown ha vinto il titolo dei 100 metri in 10”96 precedendo Kerron Stewart (11”02) e Shillonie Calvert (11”15)

Lo specialista dei 200 metri Nickel Ashmeade si è aggiudicato il titolo dei 100 metri in 10”06 (10”02 in semifinale) con vento contrario di -1.5 m/s superando Jason Livermore (10”11 copo aver corso in 10”05 in semifinale) e Kemar Bailey Cole (10”16 dopo il 10”06 in semifinale)

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Con TDS corri anche a Natale
19^ PisaMarathon: l’esordiente e l’ultramaratoneta entrano nell’albo d’oro
11° Allenamento di Natale: 1200 al via
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre