PRESENTATA LA 39^ PISTOIA – ABETONE, UNA SETTIMANA AL VIA DELLA CLASSICISSIMA.

Ph Ufficio Stampa Comune di Pistoia
 Si è svolta lo scorso 20 giugno nella Sala del Gonfalone del Palazzo Comunale di Pistoia la conferenza stampa di presentazione della trentanovesima edizione della Pistoia-Abetone Ultramarathon 50Km. L’ampia partecipazione di stampa, istituzioni e autorità è testimonianza di un interesse sempre crescente per quella che è ormai riconosciuta come la cinquanta chilometri in salita più importante d’Europa, motivo di orgoglio sia per gli appassionati di sport del territorio e allo stesso tempo eccellente traino per il turismo, a fare gli onori di casa c’era l’assessore allo sport del Comune di Pistoia Mario Tuci.
Anche quest’ anno grande successo di partecipanti: infatti, sono ad oggi 1600 iscritti per i vari traguardi quando ormai chiuse le iscrizioni per la competitiva, mentre per tutti gli altri percorsi non competitivi sarà possibile iscriversi fino a venerdì 27 (sempre alle 22).

Alla luce di questi risultati, è ormai cosa fatta il ritocco del record di 1717 iscritti stabilito lo scorso anno (sesto record consecutivo). I pettorali di Abetone sono praticamente agli sgoccioli (850 staccati ad oggi), qualche posto in più è disponibile per San Marcello Dynamo Camp. Al momento sono 15 le nazionalità in gara, alto come sempre il numero di donne al via (sono circa duecento solo per le competitive).Per quanto riguarda i top runners, se non ci saranno novità clamorose dell’ultima ora, la gara maschile vivrà sulla lotta per il titolo italiano assoluto della 50 chilometri fra il ciociaro Carmine Buccilli (vincitore 2013) e l’abruzzese Alberico Di Cecco (2° nel 2011 e 2012, 4° nel 2013, nonchè campione italiano in carica della 100 chilometri). Terzo incomodo il laziale Marco D’Innocenti, due volte nei primi 5 negli ultimi tre anni). Outsiders l’emiliano Andrea Zambelli (6° nel 2012) ed il forte specialista romagnolo di trail Matteo Lucchese (4° nel 2012). Interessanti le new entry del forte
scalatore piemontese Alberto Bruno e dell’abruzzese Maurizio D’Andrea (2° alla recente e durissima Ecomaratona dei Marsi). In attesa di conferma la presenza del marocchino Mohamed Haji (2° nel 2013).
Fra le donne la trentina Monica Carlin (vincitrice 2013) punta ed entrare nella storia e vincere la “Classicissima” per la quinta volta in carriera (nessun uomo o donna c’è mai riuscito). Avrà osso duro nella croata Marija Vrajic (1° nel 2009 e quest’anno trionfatrice alla Firenze-Faenza). Della partita anche la campionessa italiana 2014 della 100 chilometri, la marchigiana Barbara Cimmarusti (2^ all’Abetone lo scorso anno, 3^ nel 2012) ed in attesa di conferma la presenza della slovena Aleksandra Fortin (vincitrice della 50 chilometri di Romagna 2013). Interessante la presenza della campana Concetta Franzese, ottima specialista in distanze più brevi che si cimenta nella gara più dura.
Già iscritti i fedelissimi della gara Daniele Bianchi e Giordano Chiappelli (38 arrivi in 38 edizioni) e la capofila femminile Michela Aniceti (25 edizioni portate a termine). Grandi ricordi con la partecipazione della lombarda Maria Rita Zanaboni (vincitrice 1989, 1990 e 1991) e clamoroso ritorno della pistoiese Carla Leporatti per “una passeggiata sul filo dei ricordi” dopo le 4 vittorie ottenute (1977, 1985, 1986, 1988).
In gara anche due non vedenti accompagnati: un accompagnatore sarà il friulano Ivan Cudin, 2 volte vincitore della terribile Spartathlon (Grecia-240 chilometri) ed il pratese in carrozzina Marco Albertini, che proverà ad arrivare all’Abetone per il 2° anno consecutivo, spinto da tre azzurri delle ultra: il pistoiese Daniele Giusti, l’emiliano Andrea Bernabei ed il pratese Antonio Mammoli).
Saranno della gara anche sei ragazzi del “Lemme Lemme Group”, podisti portatori di disagio mentale affiliati alla Polisportiva Aurora che percorreranno la Pistoia-Abetone in staffetta accompagnati ognuno da un atleta specialista di Ultramaratone (tra cui Alessandro Papi, Stefano Milianti e Piero Sambrotta). Si tratta del primo esperimento di questo genere in occasione di una Ultramaratona, promosso dalla Polisportiva Aurora per farsi portavoce di un chiaro messaggio rivolto a istituzioni e cittadini affinché si possa finalmente aiutare coloro che soffrono di disagio psichico e mentale ad uscire dal tunnel dell’indifferenza.
Presenti, come di consueto per il traguardo di San Marcello, gli arbitri di calcio dell’AIA di Pistoia, capeggiati dal presidente Massimo Doni, che quest’anno ha raccolto adesioni anche in altre città toscane (18 iscritti al momento) e la squadra americana degli Oak Park Runners Club di Chicago.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ALLA SCOPERTA DELLA LUCCAMARATHON 2017
2 MESI ALLA MARATONA DI PISA: SCOPRIAMO I PROGETTI CHARITY
32^ Huawei Venicemarathon da record!
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE