LALOVA 11″10 AL MEETING DI GAVARDO

Ivet Lalova  (foto Colombo/FIDAL)
Ivet Lalova campionessa europea
a Helsinki, corre i 100 in 11″10 a
Gavardo (Fonte Colombo/Fidal)
La velocista bulgara Ivet Lalova, campionessa europea dei 100 metri a Helsinki 2005 e moglie di Simone Collio, ha illuminato il Meeting di Gavardo, V Memorial Max Corso, vincendo i 100 metri femminili in 11”10, migliore prestazione europea dell’anno, trascinando dietro di sé Audrey Alloh che con 11”42 ha centrato il minimo per i prossimi Campionati Europei di Zurigo, migliora di un centesimo di secondo il suo record personale e firma l’ottava migliore prestazione italiana all-time.
di Diego Sampaolo


Nello sprint maschile centrano il minimo per gli Europei di Zurigo sia Fabio Cerutti con 10”27 che Enrico Demonte con 10”28. Buona prova anche per Massimiliano Ferraro che migliora il suo record personale con 10”34.

Tania Vicenzino stacca il biglietto per gli Europei di Zurigo grazie ad un balzo da 6.65 nel salto in lungo che migliora il record personale di otto centimetri. In carriera aveva già realizzato 6.65 ma con vento contrario di +2.1 m/s a Bressanone 2012. Il suo personale regolare era il 6.57 realizzato a Chasso nel 2012. Vicenzino ha battuto la ticinese Irene Pusterla che non è andata oltre un salto di 6.11.

Buono anche il 7.78 con il quale il campione italiano del salto in lungo Alessio Guarini s è imposto davanti a Kevin Ojaku (7.61) e al campione italiano del triplo Fabrizio Schembri (7.59).

Chiara Bazzoni firma l’ottava migliore prestazione italiana all-time sui 300 metri correndo in un ottimo 37”67.

Sulla pista di Gavardo brillano i giovani mezzofondisti italiani che centrano un grande numero di minimi per gli Europei Juniores di Eugene (22-27 Luglio). Su tutti spicca Yemeneberhan Crippa che ferma il cronometro in 3’46”03 trascinando sotto i 3’47” Enrico Riccobon (3’46”42) e Mattia Padovani (3’46”50).

Eccellente prestazione della figlia d’arte Federica Del Buono che cancella il record italiano under 23 sui 3000 metri detenuto con 9’01”55 da Roberta Brunet correndo in 9’01”38. La figlia di Gianni Del Buono e Rossella Gramola ha battuto la campionessa italiana dei 1500 e dei 5000 metri Giulia Viola che chiude in seconda posizione in 9’03”26. Bene anche la campionessa italiana degli 800 metri Marta Milani che ha fermato il cronometro in 2’03”83 precedendo Isabella Cornelli (2’04”72).

La finalista dei mondiali allievi sui 2000 siepi Nicole Svetlana Reina e Anna Stefani, quinta agli Europei Juniores a Rieti 2013, scendono sotto lo standard per i Mondiali Juniores di Eugene sui 3000 metri correndo rispettivamente in 9’25”92 e in 9’34”69

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Lahcen Mokraji, sospeso in via cautelare
Notte Blu e Pisa Marathon: le modifiche al traffico
Aperta la 19^ PisaMarathon
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre