PRIMA FASE DEI SOCIETARI: BORSI 13″30 NEI 100 OSTACOLI,. SALIS 69.80 NEL MARTELLO

Veronica Borsi
Veronica Borsi 13″30 al debutto sui
100 ostacoli (Fonte Fidal)
La prima giornata della Fase Regionale dei Campionati di Società che ha coinvolto 323 società in tutt’Italia ha visto il debutto stagionale di parecchi atleti azzurri nella stagione che porterà ai prossimo Europei di Zurigo dal 12 al 17 Agosto. Il Campionato di società vivrà il suo atto conclusivo il 27 e 28 Settempre all’Arena di Milano.
di Diego Sampaolo

 
 
Nella prima giornata spicca soprattutto il 69.80 della genovese Silvia Salis nel lancio del martello a Imperia. La portacolori dell’Esercito, che in occasione dei Societari è tornata a vestire la maglia del Cus Genova, suo club d’origine, ha giù superato i 70 metri durante i Campionati Italiani di lanci invernali con 70.48m.

La sede più interessante per la presenza di numerosi azzurri era sicuramente quella di Rieti dove erano in gara atleti del calibro come Veronica Borsi, Andrew Howe e Fabio Cerutti

Veronica Borsi, primatista italiana dei 60 e dei 100 ostacoli e vice campionessa europea indoor dei 60 ostacoli, ha debuttato in questa stagione vincendo i 100 ostacoli in 13”30 sulla pista del Raul Guidobaldi di Rieti. L’ostacolista laziale non gareggiava dalle batterie dei Mondiali di Mosca dove fu eliminata a causa di un infortunio.

Sui 100 metri Fabio Cerutti delle Fiamme Gialle ha battuto di due centesimi di secondo il beniamino di casa Andrew Howe (Studentesca Cariri Rieti) in 10”46.  Howe tornerà in gara sui 200 metri. Jessica Paoletta supera Giulia Arcioni nei 100 metri in 11”79.

Buon risultato del campione italiano indoor Alessandro Sinno che supera 5.30 nel salto con l’asta.

Sulla pista di Vicenza il campione europeo indoor del salto triplo Daniele Greco (Fiamme Oro) ha effettuato un test sui 100 metri correndo in 10”75.

La campionessa europea indoor del triplo Simona La Mantia ha sfiorato i 14 metri nel triplo con 13.94 sulla pedana di casa di Palermo.

A Pontedera spiccano soprattutto i giovani. la vice campionessa mondiale under 18 di Donetsk 2013 Erika Furlani del Cus Pisa Atletica Cascina vola a 1.87m, risultato che le vale l’ottava misura di sempre in Italia a livello juniores. Yohannes Chiappinelli ha realizzato la migliore prestazione italiana allievi di sempre sui 3000 siepi con 8’57”79 abbassando il precedente primato stabilito da Andrea Sanguinetti a Milano con il tempo di 9’08”69.

Audrey Alloh macìnca di 11 centesimi di secondo il suo record personale sui 100 metri con 11”54 precedendo Irene Siragusa (11”68) e la quattrocentista Chiara Bazzoni che ha migliorato il suo record  

Nella sede lombarda di Lodi spicca la sfida dei 400 metri femminili vinta da Elena Bonfanti in 53”40 davanti a Marta Milani (54”18). A Lodi sono arrivati anche due minimi per i prossimi Mondiali Juniores di Eugene. Si tratta di Nicole Svetlana Reina che ha vinto i 1500 metri in 4’27”17 e di Johanelis Herrera dell’Atletica Brescia, che ha fermato il cronometro in 11”82 sui 100 metri

In evidenza la marciatrice Federica Curiazzi dell’Atletica Bergamo Creberg che realizza il suo personale nei 5000 metri con 22’17”34 precedendo le juniores Margherita Crosta della Pro Patria Cus Milano (23’27”02) e Nicole Colombi dell’Atletica Brescia (23’56”06).

La staffetta allieve della Pro Sesto con Elisa Tallini, la campionessa italiana allieve dei 60 metri Sofia Bonicalza, Caterina Dell’Orto e la campionessa italiana allieve dei 200 indoor Ilaria Verderio sfiora il record italiano di categoria per 49 centesimi di secondo con 47”42 finendo nella scia dell’Atletica Brescia dell’Atletica Brescia (Martina Piergallini, Alessandra Feudatari, Elisa Romeo e Johanelis Herrera) che si è imposta in 46”13.

Nella sede maschile della Lombardia a Busto Arsizio Jamel Chatbi della Riccardi vinta in solitario i 3000 siepi in 8’36”00. Il vice campione europeo juniores dei 110 ostacoli Lorenzo Perini dell’Osa Saronno conquista il primo posto in 14”13 con un vento contrario di -1.1 m/s precedendo la coppia della Riccardi formata da Carlo Redaelli (14”37) e Ivan Mach Di Palmstein (14”43). Federico Cattaneo dell’Atletica Rovellasca batte in 10”88 l’allievo della Riccardi Milano Filippo Tortu che scende sotto gli 11 secondi con 10”93.

Allo Stadio Primo Nebiolo di Torino Soufiane El Kabbouri ha realizzato il minimo per gli Europei di Zurigo correndo i 1500 metri in 3’40”93.

A Bari brilla la medaglia di bronzo dei Mondiali allievi della 5 km di marcia Noemi Stella che firma un eccellente 22’20”46 sui 5000 metri di marcia in pista abbassando di circa sette secondi la migliore allieve  detenuta dalla campionessa olimpica giovanile Anna Clemente che percorse  la distanza in 22’27”38 in occasione del successo a Cinque Cerchi a Singapore nel 2010.

 

 

 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Con TDS corri anche a Natale
19^ PisaMarathon: l’esordiente e l’ultramaratoneta entrano nell’albo d’oro
11° Allenamento di Natale: 1200 al via
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre