DIAMOND LEAGUE: FASSINOTTI IN GARA A DOHA

Marco Fassinotti (foto Colombo/FIDAL)Scatta tra due giorni a Doha la IAAF Diamond League 2014 che farà tappa in Italia a Roma il prossimo 5 Giugno allo Stadio Olimpico in occasione del Golden Gala Pietro Mennea.

Saranno in tutto 35 i medagliati olimpici in gara nella capitale del Qatar dove inizierà la caccia alla vittoria nelle 32 gare della Diamond Race. La formula è sempre la stessa: 4 punti per il primo, 2 punti per il secondo e un punto per il primo. I punteggi saranno raddoppiati nelle finali di Zurigo (28 Agosto) e Bruxelles (5 Settembre). I vincitori della Diamond Race nelle 32 specialità in programma riceveranno in occasione delle due finali un diamante della Gioielleria svizzera Beyer e un assegno di 40000 dollari.
di Diego Sampaolo

La gara clou del meeting qatariota sarà il salto in alto maschile per la presenza di ben tre atleti capaci di saltare in carriera 2.40. Si tratta del beniamino del pubblico di casa Mutaz Barshim, campione del mondo indoor a Sopot, della medaglia d’oro olimpica Ivan Ukhov e del canadese Dereck Drouin, medaglia d’argento mondiale a Mosca e bronzo alle Olimpiadi.

Barshim ha superato 2.40 al Prefontaine Classic di Eugene dell’anno scorso. Ha vinto il bronzo alle Olimpiadi di Londra e l’argento ai Mondiali di Mosca con 2.38. Lo scorso inverno è salito sul gradino più alto del podio ai Mondiali di Mosca con 2.38, record asiatico indoor. A Doha non ha mai vinto nel meeting di casa avendo ottenuto un terzo posto nel 2011 e un secondo nell’edizione dell’anno scorso alle spalle di Bohdan Bondarenko (assente quest’anno a Doha ma presente a Tokyo nel World Challenge IAAF Domenica).

Ukhov è salito a 2.42 eguagliando il record europeo indoor detenuto dal tedesco Carlo Thranardt. Solo Javier Sotomayor è riuscito a fare meglio nella storia rispetto a Ukhov in occasione dei suoi record del mondo indoor (2.43 a Budapest nel 1989) e outdoor (2.45 a Salamanca 1993). Il russo è stato però battuto da Barshim ai Mondiali Indoor di Sopot lo scorso 9 Marzo.

Drouin è stato l’ultimo saltatore in ordine cronologico a entrare nel club degli atleti in grado di superare la quota di 2.40 in occasione delle recenti Drake Relays di Des Moines a fine Aprile.

In gara ci sarà anche lo statunitense Erick Kynard, argento alle Olimpiadi di Londra e atleta in grado di superare 2.37 a Losanna l’anno scorso

Ci sarà attesa tra gli appassionati italiani per il debutto all’aperto del primatista italiano Marco Fassinotti che ritorna alle gare una sessantina di giorni dopo il bel sesto ai Mondiali Indoor di Sopot. Il torinese, che ha battuto il record italiano indoor di Silvano Chesani e ha fatto meglio dello storico record italiano di Marcello Benvenuti valicando l’asticella a 2.34 ai Campionati Italiani assoluti indoor di Ancona, non si presenta al meglio della forma dopo qualche inconveniente fisico. “Quando ho saltato 2.29 a Sopot ho subito una botta che si è rivelata una distorsione al piede di stacco che ogni tanto mi dà ancora fastidio. Purtroppo ho perso tre settimane di preparazione per un attacco influenzale e una bronchite. Mi presento all’esordio con un solo blocco di lavoro”, ha detto Fassinotti all’Ufficio Stampa della Fidal.

L’anno scorso Fassinotti gareggiò a Doha dove ottenne un buon quinto posto con 2.24.

“Quest’anno voglio raggiungere una certa costanza di risultati sulle misure di quest’inverno. Quello che mi interessa è avere sempre maggiori occasioni di confronto con i migliori atleti del mondo nei grandi meeting”, ha detto ancora il venticinquenne piemontese. Voglio capire a Doha a che punto sono conscio del fatto che il grosso del lavoro arriverà nelle prossime settimane”, ha detto Fassinotti

Fassinotti si allena dal 13 Gennaio 2013 a Birmingham dove è seguito da Fayaz “Fuzz” Ahmed, tecnico britannico di origini pachistane con un passato da saltatore in alto con un personale di 2.20. Ahmed era un promettente atleta ma un infortunio lo costrinse ad interrompere l’attività. Decise così di entrare nella Royal Accademy of Dramatic Arts e ha recitato alla fine degli anni 90 come attore con lo pseudonimo di Alex Coan in numerosi programmi della BBC come Coronation Street e la soap Silver Street. .

Nel frattempo ha intrapreso la carriera di allenatore e nel 2009 è stato nominato allenatore del salto in alto della Gran Bretagna dal Direttore tecnico della squadra britannica di atletica Charles Van Commenee nel 2009. Sotto la sua guida ha portato al bronzo olimpico Robbie Grabarz, attualmente compagno di allenamenti di Fassinotti. Ahmed  applica i metodi imparati nella sua carriera di attore alle sue tecniche e metodologie di allenamento. Fassinotti si allena insieme a Grabarz e al saltatore tedesco Martin Gunthor all’Alexander Stadium di Birmingham.

“Spesso a Birmingham piove e ci alleniamo al coperto. A Doha avrò l’occasione di testarmi al caldo. Dopo il record italiano punto a dare il 110 %”.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Con TDS corri anche a Natale
19^ PisaMarathon: l’esordiente e l’ultramaratoneta entrano nell’albo d’oro
11° Allenamento di Natale: 1200 al via
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre