MULTISTAR A FIRENZE: MORGAN LAKE SULLE ORME DI JESSICA ENNIS




Morgan Lake in azione
a Firenze (Foto
Organizzatori/Andrea
Renai)
Sono andati alla sedicenne britannica Morgan Lake e all’olandese Eelco Sintnicolaas i titoli del Multistars 2014 allo Stadio Luigi Ridofi di Firenze in un fine settimana caratterizzato da pioggia e freddo.
di Diego Sampaolo


Morgan Lake, che compirà  17 anni il 17 Maggio, è diventata la più giovane vincitrice nella storia del Multistars e segue le orme della grande Jessica Ennis, vincitrice di questo meeting nel 2007 e nel 2009 quando il meeting si svolgeva a Desenzano del Garda.

Morgan, allenata dal padre Eldon Lake, ex triplista di buon livello, ha stabilito il record britannico under 18 con l’eccellente score di 5896 punti. La ragazza britannica, che l’anno scorso stupì tutti quando realizzò un clamoroso 1.90 durante la gara dell’eptathlon ai Mondiali allievi di Donetsk, ha battuto il record nazionale under 18 detenuto da Katarina Johnson Thompson, altro grande talento capace di vincere il titolo mondiale allievi a Bressanone 2009 e il titolo mondiale juniores del salto in lungo prima di aggiudicarsi l’argento agli ultimi Mondiali Indor di Sopot sempre nel salto in lungo.

A Firenze la giovane atleta nata a Slough,stessa città natale di Fiona May, è stata capace al debutto in un eptathlon a livello seniores di migliorare tre record personali nei 100 ostacoli con 14”25, nei 299 con 25”04 e negli 800 con 2’22”72 e di saltare 1.87 nell’alto e 6.16 nel lungo (arrivando a tre centimetri dal personale) sotto il diluvio.

La bielorussa Katarzyna Netsiaviateyeva ha superato nella classifica finale la canadese Jessica Zelinka di 13 punti per il secondo posto totalizzando 5868 punti.

L’azzurra Flavia Nasella ha sfiorato il muro dei 5000 punti classificandosi 13^ con 4972 punti (questi sono i suoi parziali:14”69 nei 100 ostacoli, 1.60 nell’alto, 9.61 nel peso, 25”32 nei 200, 5.45 nel lungo, 35.33 nel giavellotto e 2’27”30 negli 800 metri. Diaciassettesimo posto di Laura Oberto con 4564 punti.

Sintnicolaas, campione europeo indoor a Goteborg 2013 e quarto ai Mondiali Indoor a Sopot ha vinto il decathlon maschile con 8161 punti con buone prestazioni nella seconda giornata: 14”31 nei 110 ostacoli, 43.38 nel disco, 5.25 nell’asta, 61.82 nel giavellottoe e 4’33”23 nei 1500 metri.

L’olandese ha battuto di ben 359 punti il britannico Ashley Bryant, che si è classificato secondo per il terzo anno consecutivo al Multistars. Grand prestazione per l’altro olandese Pieter Braun che ha polverizzato il suo record personale totalizzando 7773 punti con una prova impreziosita da tante migliori prestazioni personali nelle singole prove.

Buona gara del campione italiano dell’eptathlon indoor Simone Cairoli che ha mancato il proprio personale di 1 solo punto totalizzando 7168 punti con i seguenti risultati nelle dieci prove: 11”06 nei 100 metri, 7.16 nel lungo, 11.90 nel peso, 1.98 nell’alto, 50”13 nei 400 metri, 15”42 nei 110 ostacoli, 30.56 nel disco, 4.15 nell’asta, 51.82 nel giavellotto e 4’32”89 nei 1500 metri. Decimo posto di Roberto Paoluzzi con 6066 punti. 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
SORRENTO-POSITANO COAST TO COAST 2017: SCOPRI LE PROMOZIONI PER LE SOCIETÀ
PISAMARATHON PER TUTTI: 42, 21, 14, 7 e 3 km
AGSM VERONAMARATHON 2017: LA BASILICA DI SAN ZENO SULLA MEDAGLIA
Abbigliamento Accessori Calzature
ASICS LANCIA IL ‘SODDISFATTI O RIMBORSATI’
NUOVA COLLEZIONE MIZUNO PER IL TRAIL
LA TECNOLOGIA VIBRAM AI PIEDI DEL BIANCO