CARL LEWIS OSPITE D’ONORE AL BISLETT GAMES DI OSLO

IAAF Diamond League logo (c)Il figlio del vento Carl Lewis, nove volte campione olimpico e otto volte medaglia d’oro mondiale, sarà l’ospite d’onore ai Bislett Games di Oslo, quinta tappa della Diamond League in programma Mercoledì 11 Giugno nello stadio Bislett. Sono passati 25 anni dall’ultima apparizione sui 100 metri del Figlio del Vento al Meeting di Oslo in un giorno speciale che coincise con il suo ventottesimo compleanno.
di Diego Sampaolo

I 100 metri dell’edizione 2014 dei Bislett Games di Oslo saranno una sorta di anticipazione dei 100 metri dei prossimi Europei di Zurigo perché vedranno al via molti dei velocisti che si contenderanno la corona europea il prossimo Agosto.

La stella del meeting di Oslo sarà il francese Christophe Lemaitre, due volte campione europeo dei 100 metri a Barcellona 2010 e Helsinki 2012 e bronzo ai Mondiali di Daegu 2011 sui 200 metri. Il velocista bianco più veloce del mondo, primatista francese con 9”92, dovrà vedersela con il connazionale Jimmy Vicaut in una sorta di rivincita degli Europei di Helsinki dove Lemaitre precedette il connazionale. Vicaut è sceso per la prima volta in carriera sotto i 10 secondi correndo in 9”95.

Sarà una sfida tra Francia e Gran Bretagna perché ai blocchi di partenza ci sarà il talento briatnico di origini nordafricane Adam Gemili, campione del mondo juniores a Barcellona 2012. Gemili, talento strappato al calcio dopo un passato nelle file delle giovanili del Chelsea, è esploso a livello assoluto lo scorso anno quando ha corso i 200 metri in 19”98 nella semifinale dei Mondiali di Mosca prima di classificarsi quinto in finale. La Gran Bretagna sarà rappresentata dal sorprendente campione del mondo indoor dei 60 metri di Sopot Richard Kilty, passato in poco tempo dal ruolo di “underdog” poco considerato nei pronostici della vigilia al tetto del mondo con il tempo di 6”49 in una delle finali più rocambolesche della storia. Il titolo mondiale di Sopot ha rappresentato per Kilty un riscatto da un’esistenza difficile fatta di povertà e sacrifici economici. Addirittura il velocista di Stockton on Tees, tagliato fuori dai finanziamenti della Federazione Britannica, non si era nemmeno qualificato per i Mondiali di Sopot ma l’infortunio di James Dasaoulu, primo ai Trials britannici, gli ha spalancato le porte della rassegna iridata. All’inizio della carriera era seguito dall’ex campione olimpico dei 100 metri Linford Christie ma dopo l’ennesima delusione in seguito all’esclusione dalla squadra olimpica per i Giochi di Londra ha iniziato ad allenarsi presso l’High Performance Centre con il gruppo di Rana Reider, tecnico della Federazione Britannica che segue anche il campione olimpico del salto triplo Christian Taylor e l’ostacolista Tiffany Porter, medaglia di bronzo ai Mondiali di Mosca sui 100 ostacoli

Tra tanta Europa ci sarà spazio anche per il veterano di St. Kitts and Nevis Kim Collins, ex campione del mondo di Parigi 2003 capace di correre in un eccellente 9”97 al meeting di Losanna lo scorso anno a 37 anni.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
A SAN VENDEMIANO NASCE ATL.ETICA, UN SALTO… CULTURALE!
Servizi al top e grande cuore per la ‘6 ore per le vie di Curinga’
Succede che chi vince l’argento…scrive a chi vince l’oro. Franscesco Puppi l’ha fatto
Abbigliamento Accessori Calzature
HOKA ONE ONE RIVISITA LE CLIFTON 4 E LE SPEEDGOAT 2
Scopri La Maglia Tecnica Ufficiale della 32^ Venicemarathon
ASICS lancia la GEL-FujiRado