100 km DELLA VALDORCIA: VITTORIA PER MASSIMO TAGLIAFERRI E SIMONA MORBELLI

Non poteva esserci epilogo migliore per la 2^ edizione della Tuscany Crossing della Valdorcia svoltasi lo scorso 26 aprile nello splendido scenario del Parco della Val d’Orcia. Ad aggiudicarsi il podio più alto della 100 km è stato uno dei favoriti della gara, Massimo Tagliaferri del Team Tecnica, dominatore assoluto della gara fin dai primi metri e già vincitore della 1^ edizione. Dietro di lui una incredibile Simona Morbelli del Team Salomon, giunta 2^ assoluta a 18’37”. Medaglia d’argento per Maurizio Ghidini seguito da Barry Murray. Il podio femminile è stato completato da Cristina Zantedeschi (12^assoluta) e Monica Baldi (23^assoluta).

La manifestazione prevedeva anche un percorso di 50 km partito da Montalcino, la cui vittoria è stata assicurata da Marco Zarantonello del Team Salomon, davanti a Alessandro Dommi e Roberto Sarri. Tra le donne, dominio per Tiziana Scorzato (Terzo tempo Trail) davanti a Maria Catena Pizzino, rispettivamente 3^ e 4^ assolute e a Giuliana Arrigoni (7^assoluta). Sempre da Montalcino ha preso il via, per il primo anno, un percorso non competitivo di 10 km “Viandando per la Valdorcia” aperto anche al Nordic Walking. Nella staffetta Express Team (4×25 km) vittoria per il Team Valbossa Four Trail, seguito da Big di Cenaia e da Steam Train. Tra le donne vittoria per le toscane del Team Bonaffini.A completare la buona riuscita della manifestazione ha contribuito l’impeccabile organizzazione predisposta dal trio Roberto Amaddii, Aurelio Michelangeli e Stefano Grigiotti che si dichiarano più che soddisfatti al termine della manifestazione: “La presenza di ben 15 nazioni, tutte raccolte negli stessi giorni per la nostra gara, è il più grande riconoscimento per il lavoro svolto in tutti questi mesi.  Desideriamo inoltre ringraziare gli sponsor Tecnica, Power Bar, Cèbé, la Pro Loco che ha messo a disposizione le proprie strutture per il briefing pre-gara e la cena degli atleti, i tanti volontari che in piena autonomia si sono impegnati per la buona riuscita della gara, le Misericordie dei vari comuni attraversati, le aziende locali che hanno promosso i prodotti tipici del territorio e la popolazione della Val d’Orcia che ha sostenuto con il suo incitamento gli atleti impegnati nella competizione”. Il resto è stato affidato all’incantevole panorama della Val d’Orcia, patrimonio Unesco, reso ancora più suggestivo da una leggera pioggerellina che nulla ha tolto al fascino dell’evento. L’appuntamento a questo punto è lanciato per il 26 aprile del prossimo anno con la 3^ edizione del “sogno lungo 100 km”.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
20^Maratona di Pisa: tutti stranieri i quattro vincitori
1° Maratona di Catania al via: sono pochi, ed è già polemica
Aperta la 20^ Maratona di Pisa dei record