PADOVA – MARATONA S.ANTONIO, PARLANO I TOP RUNNERS

Fatna Maraoui, “benedetta” da Emma Quaglia, insegue la maglia azzurra agli Europei: «Per correre meglio la pioggia del caldo». Caldeira: «Qui alla ricerca del pass per i Giochi Olimpici di Rio de Janeiro». Pertile: «Sarà una gara veloce: divertitevi!»
Attesa la carica dei ventimila nelle Stracittadine, con Rossi, Zaccaria, de’ Stefani, Galtarossa, Iori e Venturini testimonial delle charity

(Padova 26.04.14) Tutto è pronto per la quindicesima edizione della Maratona S.Antonio, in cartellone domenica 27 aprile con partenza da Campodarsego alle 8.45 e arrivo a Padova, in Prato della Valle. Sabato mattina, il Caffè Pedrocchi ha ospitato la conferenza dei top runners presenti al via.
In campo maschile i favoriti sono i keniani Eliud Magut, primo a Cannes nel 2012 (2 ore 10’31”), e Pharis Irungu Kimani (2 ore 12’04”), che non ha avuto paura di dichiararsi «pronto per realizzare un gran tempo dopo mesi di buoni allenamenti sull’altopiano del mio paese»; il brasiliano Franck Caldeira de Almeida (2 ore 12’03”), già vincitore delle maratone di San Paolo, Rio de Janeiro e Recife ha invece affermato di essere qui «per cercare la prestazione che può garantirmi il pass per i Giochi Olimpici». Nel cast della mezza maratona si è invece aggiunto all’ultima ora il diciottenne etiope Tesfaalem Gebrearegawi, che ha i mezzi per puntare al record della gara, fermo all’edizione inaugurale del 2009 (Daniel Abera, un’ora 04’07”).
In campo femminile, occhi puntati sulla keniana Rose Chepchumba (2 ore 35’16”), sulla portoghese Vera Nunes e, soprattutto, sull’azzurra Fatna Maraoui, che, riguardo alla possibile pioggia, ha spiegato: «In realtà potrebbe anche essere un vantaggio rispetto al caldo eccessivo di questi giorni». A “benedirla” in conferenza stampa l’azzurra Emma Quaglia, che seguirà dal traguardo la gara del fidanzato Luca Campanella: «Sono già proiettata alla maratona degli Europei. In chiave azzurra abbiamo un bel gruppo, con me, Incerti, Toniolo e magari con Fatna, anche se non vorrei gufarle contro». Poi Emma è stata protagonista di un simpatico siparietto, chiamata a consegnare il pettorale di gara proprio al fidanzato.
Sul palco il presidente di Assindustria Sport Federico de’ Stefani, l’assessore allo sport del Comune di Padova Umberto Zampieri, il vicepresidente reggente della Provincia Mirko Patron, che sarà al via nella mezza maratona, il presidente del comitato veneto del Coni Gianfranco Bardelle, il consigliere del presidente Fidal Dino Ponchio e Pierino Dainese, per il Comitato Italiano Paralimpico veneto. Con loro anche Ruggero Pertile, campione di Assindustria Sport al via delle Stracittadine, che partiranno tutte alle 9.15 da Prato della Valle: «E’ bello esserci, per questo a tutti dico: partecipate e divertitevi!, indipendentemente dalla prova. Il percorso della maratona, in particolare, è molto veloce e ideale per ottenere grandi riscontri cronometrici».
In totale saranno al via atleti provenienti da 37 nazioni diverse e quattro continenti. Le nazioni più rappresentate dopo l’Italia sono, nell’ordine: Israele (17), Francia (13), Spagna (11). Si segnala la presenza di maratoneti provenienti da Australia, Hong Kong e Sud Africa.
LE GARE PARALIMPICHE. Come sempre numerosi i campioni al via nelle categorie paralimpiche, con la gara al via alle 8.30. Tra loro il sudafricano Pieter du Preez, che lo scorso 8 dicembre è diventato il primo atleta tetraplegico a completare un Ironman, a Busselton, in West Australia; Mirco Bressanelli, ingegnere quarantatreenne che, oltre a essere un campione di handbike, è anche l’ideatore del “Giro antimafia”, gara di 1.850 chilometri in 14 tappe che nel 2012 ha attraversato l’Italia, per ricordare il ventesimo anniversario delle stragi di Capaci e via d’Amelio, e i newyorkesi Richrard Traum, David Greenstain e Neil Mellen.
LE STRACITTADINE, INIZIATIVE E PARTNER SOCIALI
I percorsi previsti per le Stracittadine sono tre. E sono tre diverse opportunità nate per venire incontro alle esigenze di tutti: c’è la passeggiata da 1 chilometro per anziani e disabili, c’è la prova più popolare, quella di 5 chilometri, e infine c’è il tracciato di 13 chilometri per i più allenati. Le tre Stracittadine prenderanno il via alle ore 9.15 da Prato della Valle, nelle scorse edizioni hanno richiamato più di ventimila persone. All’interno delle Stracittadine saranno presenti le squadre di Città della Speranza, ActionAid, Cuamm Medici con l’Africa e Un Cuore un mondo. In corsa, tra gli altri, anche il sindaco reggente di Padova Ivo Rossi, il Magnifico Rettore Giuseppe Zaccaria, il presidente di Assindustria Sport Federico de’ Stefani, l’olimpionico Rossano Galtarossa, l’ultramaratoneta Paolo Venturini e il centrocampista del Calcio Padova Manuel Iori.
SINTESI RAISPORT

La Maratona S.Antonio godrà di due passaggi televisivi: una sintesi di 30 minuti andrà in onda su Rai Sport 1 venerdì 2 maggio alle ore 15 e, in replica, sabato 3 maggio alle 14, con il commento di Franco Bragagna.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
26-27 maggio 2018, scopri dove ti fa correre TDS
Cortina-Dobbiaco, parla Gianni Poli: “Folgorato da tanta bellezza”
Primiero Dolomiti Marathon, sale l’attesa per la 3^ edizione
Abbigliamento Accessori Calzature
Tutto sulle nuove adidas UltraBOOST e UltraBOOST X
Correre con il passeggino? Ora è ancora più facile
Da 1 a 21… Ecco la nuova Mizuno Wave Rider