CARAVELLI BATTE IL PRIMATO ITALIANO DEI 300 OSTACOLI CON 39″00

 Marzia Caravelli (foto Colombo/FIDAL)
Marzia Caravelli
primatista italiana
dei 300 ostacoli
(Fonte Colombo/
Fidal)
E’ iniziata con il botto la stagione di Marzia Caravelli che al Trofeo della Liberazione di Roma ha realizzato con 39”00 la migliore prestazione italiana dei 300 ostacoli abbassando il precedente primato nazionale detenuto da Yadisleidy Pedroso. Lo  scorso anno Pedroso fece registrare il precedente record con 39”09 al Multistars di Firenze strappandolo proprio alla Caravelli che esattamente un anno fa al Trofeo Liberazione fermò il cronometro in 39”56. Con il 39”00 di oggi Caravelli sale al primo posto delle liste mondiali dell’anno  Il record mondiale della distanza non olimpica è detenuto dalla campionessa iridata dei 400 ostacoli Zuzana Hejnova con 38”16 stabilito nell’Agosto 2013.
di Diego Sampaolo

Per l’ostacolista friulana trapiantata da anni a Roma si tratta di un ottimo test in vista dell’esordio sui 400 ostacoli. Lo scorso Marzo ha mancato di una manciata di millesimi di secondo la finale dei 60 ostacoli ai Mondiali Indoor avendo corso in 7”97 sia in batteria che in semifinale

“Oggi ho tenuto una ritmica di 15 passi tra un ostacolo e l’altro ma non se potrò farlo per dieci ostacoli. Ho ancora difficoltà nel passaggio con l’altra gamba. Oggi ho faticato a tenere la giusta ritmica negli ultimi ostacoli a causa del vento. Mi aspettavo di migliorare ma rimango con il piedi per terra. Mancano ancora cento metri, la parte più difficile dei 400 ostacoli che non ho mai corso. Devo stabilire il programma agonistica con il mio allenatore Marcello Ambrogi ma nel futuro prossimo non farò i 100 ostacoli che proverò più avanti nella stagione, ha detto Caravelli.

Bella gara del vice campione juniores Lorenzo Dini che ha battuto sui 3000 metri Mor Abdikhadar sui 3000 metri in 8’03”27.

Al Trofeo della Liberazione di Nova Milanese grande impresa di Sydney Giampietro, quindicenne con mamma nigeriana e papà foggiano. La pesisa dell’Atletica Metanopoli allenata da Luigi Cochetti ha polverizzato il record italiano del peso cadette con la misura di 16.97 togliendolo a Chiara Rosa che lo deteneva dal 1998 con 16.07m. Lo scorso anno l’atleta di San Donato Milanese vinse il titolo italiano cadette a Jesolo. Prima di questa stagione aveva un personale di 14.93 migliorato a più riprese ad inizio stagione fino a 15.91 lo scorso 17 Aprile.

Nel Trofeo della Liberazione di Modena il vice campione europeo juniores dei 110 ostacoli Lorenzo Perini ha stabilito il suo secondo miglior tempo con gli ostacoli da 106 cm fermando il cronometro in 14”12. Il campione italiano allievi dei 60 ostacoli Gabriele Segale ha sfiorato il suo record sui 110 ostacoli riservato agli allievi correndo in 14”23.

Al meeting californiano di Chula Vista vicino a San Diego il meranese Hannes Kirchler ha realizzato la terza migliore prestazione della sua carriera con 63.33 (con altri due lanci oltre i 60 metri 60.98 e 60.35). L’altoatesino, che si sta allenando ora in California, si è classificato quinto nella gara vinta dal finalista mondale australiano Julian Wruck con la misura di 64.73m. L’umbro Giovanni Faloci, campione italiano a Milano, ha si è classificato all’ottavo posto con 60.33.

Sempre nella stessa riunione californiana che ha fatto registrare il record britannico di Greg Rutherford nel salto in lungo con 8.51 va sottolineato l’eccellente 8.39 di Tyron Stewart che sale al secondo posto delle liste mondiali stagionali dietro a Rutherford. La campionessa olimpica e mondiale del salto in lungo Brittney Reese ha debuttato in questa stagione con 6.87m.

 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Con TDS corri anche a Natale
19^ PisaMarathon: l’esordiente e l’ultramaratoneta entrano nell’albo d’oro
11° Allenamento di Natale: 1200 al via
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre