LA PASQUA DELL’ATLETICA STATUNITENSE: I RISULTATI DELLE MT: SAC RELAYS E DELLE KANSAS RELAYS

Nell’intenso week-end pasquale si sono svolti numerosi meeting statunitensi che hanno visto in gara numerosi big dell’atletica americana impegnati nei primi test in vista della stagione estiva.
di Diego Sampaolo

Il risultato di maggiore spicco è arrivato dalla gara di lancio del peso delle Kansas Relays di Lawrence che hanno visto il ritorno a grandi livelli del campione del mondo del lancio del peso di Berlino 2009 Christian Cantwell che ha realizzato la sua miglior misura dal Luglio 2012 con 21.36, primato mondiale stagionale all’aperto, in occasione di una gara disputata nel centro città. Cantwell ha battuto il meglio del lancio del peso statunitense. La rivelazione stagionale Kurt Roberts ha superato la barriera dei 21 metri con 21.23. Reese Hoffa, campione del mondo a Osaka 2007, si è classificato al terzo posto con 20.96 precedendo il due volte campione del mondo indoor Ryan Whiting (20.78m).

Mt Sac Relays a Walnut: C’era molta attesa per il debutto del campione olimpico e iridato e primatista del mondo del decathlon Ashton Eaton sui 400 ostacoli. Il fuoriclasse dell’Oregon, che in questa stagione si concentrerà su questa specialità in questa stagione priva di Mondiali e Olimpiadi, si è classificato quarto in 50”01 nella gara vinta da Jeshua Anderson in 49”43. Il giorno prima Eaton si è classificato secondo in 13”54 a 5 centesimi di secondo dal campione del mondo indoor dei 60 ostacoli di Sopot 2014 Omo Osaghae in occasione del Bryan Clay Invitational.

Il risultato di maggior spicco della riunione californiana disputata a Walnut non lontano a Los Angeles é stato l’eccellente 1’43”88 dell’ottocentista statunitense Duane Solomon, che ha realizzato il record del meeting trascinando anche Erick Sowinski e il portoricano Wesley Vasquez sotto il muro dell’1’45” rispettivamente con 1’44”58 e 1’44”64.

L’altro record del meeting é arrivato dalla martellista canadese Sultana Frizell che ha sfiorato il record canadese per appena 6 centimetri con 74.98m.

Uno dei risultati più sorprendenti del meeting californiano é stato il successo di Alees Harris sui 110 ostacoli in 13”32 davanti a Omo Osaghae (13”41) e al vice campione del mondo di Mosca Ryan Wilson (13”47).

Di buon livello anche i 100 ostacoli femminili dove la sorprendente Sherika Nelvis ha demolito il record personale con 12”71 precedendo la finalista olimpica candese Angela Whyte (12”89). Whyte si è classificata seconda nell’eptathlon con 6018 punti alle spalle di Barbara Nwaba (604 punti). Brianne Theisen, argento ai Mondiali di Mosca nell’eptathlon e moglie di Ashton Eaton, ha migliorato il suo record personale sui 100 ostacoli con 13”08.

Il velocista canadese Aaron Brown si é imposto nettamente sui 200 metri in 20”26 precedendo il tre volte medagliato dei Mondiali Wallace Spearmon (20”45). Brown si é classificato secondo sui 100 metri ad un decimo di secondo dal campione NCAA Indoor Diondre Batson che ha migliorato il suo record personale con 10”06. Grande sorpresa sui 100 femminili dove Jenna Prandini ha migliorato il suo record personale con 11”11 precedendo la campionessa statunitense dei 100 metri English Gardner che ha debuttato nella stagione correndo in 11”31.

Il resto delle Mt Sac Relays ha fatto registrare il successo del discobolo australiano Julian Wruck sull’indiano Vikas Gowda con la misura di 64.39m e il successo a pari merito della greca Ekaterini Stefanini nel salto con l’asta con 4.55 a pari misura con un numero minore di errori rispetto a Kyle Hutson e il 17.26 ventoso di Omar Craddock nel salto triplo.

Gainesville: Al Memorial Tom Jenes di Gainesville in Florida il campione del mondo dei 110 ostacoli David Oliver ha realizzato due volte la migliore prestazione mondiale dell’anno correndo in 13”35 in batteria e in 13”26 in finale precedendo il connazionale Jeff Porter che ha corso il suo miglior tempo per un debutto stagionale con 13”44. Justin Gatlin ha debuttato in questa stagione sui 200 metri correndo in 20”55, mentre in un’altra serie Marvin Bracy ha fermato il cronometro in 20”82 precedendo di cinque centesimi di secondo il velocista tedesco Lacas Jakubzyk (20”87). Lo stesso Jakubzyk ha vinto la sua batteria dei 100 in 10”27 ma lo zambiano Gerald Phiri (finalista a Sopot sui 60 metri) ha realizzato il miglior tempo con 10”08. Torrin Lawrence si è imposto sui 400 metri in 45”26 superando Clayton Parros (45”52) e il britannico Martyn Rooney (45”56). La specialista britannica dei 100 ostacoli Tiffany Porter ha corso il suo miglior tempo al debutto con 12”81 precedendo di cinque centesimi di secondo Kellie Wells, medaglia di bronzo olimpica a Londra 2012.  La giovane velocista britannica Jodie Williams ha stabilito il suo record personale sui 200 metri correndo in 22”76 precedendo l’ex campionessa mondiale juniores Shalonda Solomon (23”09). Buon 42”91 della staffetta britannica 4×100 che schierava una formazione giovane composta da Papps, Onuora, Williams e Henry. L’ex campionessa del mondo del salto in lungo Tianna Bartoletta, convertitasi alla velocità dove ha raccolto un oro olimpico nella 4×100 a Londra e un bronzo ai recenti Mondiali Indoor di Sopot sui 60 metri, è tornata al suo vecchio amore con un buon 6.67, suo miglior salto dal 2006.

Waco: Michael Johnson Classic: Il giovane pesista statunitense Ryan Crouser, campione del mondo under 18 a Bressanone 2009, ha realizzato la seconda migliore prestazione della sua carriera con 21.24m. Sconfitta dell’ex campione del mondo e olimpico Jeremy Wariner che sui 400 metri si é dovuto accontentare del secondo posto in 46”18 alle spalle del brasiliano Hugo de Souza (45”94). Zack Bilderback ha realizzato il miglior tempo in un’altra serie con 45”73. Il fresco co-primatista mondiale juniores dei 100 metri Trayvon Bromell, che a inizio Aprile ha corso in 10”01 eguagliando il miglior tempo di sempre under 20 di Darrell Brown, si é imposto sui 200 metri in 20”59.

Baton Rouge: Il velocista dello Zimbabwe Gabriel Mvumvure ha fermato il cronometro in 10”07 Devin Jenkins si è imposto in un buon 200 metri in 20”32 davanti a Shavez Hart (20”39) e al bahamense Michael Mathieu (20”46). Vittorie per due atleti di Trinidad and Tobago Deon Lendore sui 400 in 45”47 e di Wayne Davis sui 110 ostacoli in 13”46 con vento a favore di + 2.4 m/s.

Boston: Dejan Gebremeskel ha vinto la 5 km su strada di Boston che fa da “aperitivo” alla maratona di Boston di Lunedì correndo la disstanza in 13’26”. Nella gara femminile si è imposta la forte specialista statunitense dei 5000 metri Molly Huddle in 15’12” con una gara in rimonta. Nel miglio maschile la vittoria è andata alla medaglia d’argento olimpica di Pechino 2008 Nick Willis in 4’11”3. Morgan Uceny ha conquistato il successo nel miglio femminile in 4’44”0.    

 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
21 gennaio: i risultati delle gare “firmate” da Timing Data Service
27 gennaio-1 febbraio: quanti appuntamenti “TDS”
Montefortiana da record: 25.000 podisti al via!
Abbigliamento Accessori Calzature
Garmin Forerunner® 645 Music: tecnologia e musica per tutti i runner
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS