SALONICCO MARATHON: UN GRANDE EVENTO SPORTIVO IN GRECIA

Il keniota Victor Kimeli e la greca Magda Gazea hanno vinto la 9a maratona internazionale di ‘‘Alessandro il Grande’. Ma vincitori sono stati anche i 14.800 corridori che hanno partecipato alla maratona, ai 10 km e alla 5 km così come la  ‘Race 1000’ per la Scuola Primaria Studenti.

Salonicco si è rivelata degna delle grandi aspettative, il più grande evento sportivo nel nord della Grecia. Un totale di 14.800 corridori, di età compresa tra 9 e gli 85 anni hanno inondato le strade di Salonicco e la Macedonia, hanno vissuto un’esperienza unica inviando un messaggio di fitness e salute. Un evento anche sociale, culturale, di carattere ambientale, turistico e storico. Un evento che dal 2006 unisce Pella, località di partenza,  con Salonicco e mostra in tutto il mondo il nome di Alessandro Magno.

Il numero record finale nella storia della manifestazione, dei corridori iscritti è stato di 14.800, circa 8.400 corridori nella 5 km Road Race of Health and Power Walking, 3.300 nella 10 chilometri Road Race of Health and Power Walking, 1.600 in Maratona e 1.500 nel 1.000m Road Race per la scuola elementare gli studenti,  con atleti provenienti da 54 paesi e cinque continenti.

Per quanto riguarda la gara ha vinto il keniano Kiprono Victor Kimeli, che ha passato il traguardo posizionato alla Torre Bianca in 2h21:14. Crono non eccezionale, ma la prestazione avrebbe potuto essere decisamente migliore se il vento forte e contrario, unito alla pioggia in partenza a Pella, non avesse ostacolato le cose.

‘Solo’ secondo il vincitore della gara del 2012 e 2013, l’etiope Metaferia Teklu Getu in 2h26:33, che ha condotto la gara fin dall’inizio cercando anche di accelerare intorno al 25esimo km rimanendo però ben presto a corto di energia, perdendo comando poco dopo il 30esimo chilometro.  Terzo sul podio è stato il greco Kyriakos Symiriotis in 2h33:24.

La greca Magda Gazea era la favorita per aggiudicarsi la maratona per il secondo anno consecutivo e così ha fatto, finendo in 2h47:07. Seconda la rumena Maria Magdalena, così come nel 2013, con il tempo di 2:53:46 mentre terza Alina Nituleasa, la vincitrice del 2013 con 2h59:54.

Nella 10km Road Race of Health and Power Walking primo è stato Dimos Maginas in 31:01 seguito da Giorgos Karavidas(32:01) e Stathis Mavridopoulos (33:46). Prima donna Paraskevi Katsakiori (38:08), poi Teodosia Markou (38:36) terza Emi Sapiou (39:50).

Per quanto riguarda la 5km Road Race of Health and Power Walking, che purtroppo si è svolta sotto la pioggia, successo peril quarto anno di fila di Pavlos Apostolidis in 16’00”. Alle sue spalle Zafeiris Panopoulos (16’21”) e Konstandinos Zaimis (16’25”). Tra le donne gradino più alto del podio per Stefania Leontiadou (19’00), poi Paraskevi Thrasivoulou (19’16”) e Georgia Malama (19’20”).

TEAM WIND- Nella corsa a squadre i membri del Running Team WIND che ha partecipato alla 5 km per aiutare organizzazioni non governative quali “Amimoni” e “Storgi ” erano il campione olimpico di taekwondo Alexandros Nikolaidis, il giornalista Vicky Chatzivasileiou, il presentatore televisivo greco Jenny Balatsinou, la giornalista Emmy Livaniou, l’attrice Zeta Douka, l’attore Memo Begnis ed i presentatori Giorgos Manikas e Stelios Chantampakis .

TEAM IKEA – Tra i membri del team quattro famose mamme greche:  la cantante Elli Kokkinou e le presentatrici televisive Despina Kambouri, Olga Lafazani e Marietta Chrousala . Tutte insieme per aiutare l’ organizzazione non governativa “Anihti Agalia” .

SAPORE OLIMPICO – Nella 5 km hanno partecipato anche il ginnastica oro olimpico Vasilis Tsolakidis, il velista olimpico Kostas Trigonis, la campionessa di canottaggio Christina Giazitzidou che correvano con il team di gestione di Down Syndrome Association della Grecia, ed il  paralimpico Alexandros Taxildaris in rappresentanza di “Perpato”. Ancora in gara la modella e attivista Gloria Mika, membro del Skouras Running Team.

SCUOLE – Il programma gare comprendeva anche un 1.000m per studenti di scuola elementare, che è stato dedicato all’ambiente. Hanno partecipato 1.500 bambini indossando magliette con la scritta “La corsa per l’ambiente è una maratona “. Significativo quanto hanno fatto il giorno precedente alla gara: gli studenti hanno piantato un frutteto urbano in un’area di 6.000 metri quadrati nei pressi del Kaftanzoglio Stadio Nazionale, in collaborazione con il Comune di Salonicco.

Prossimo appuntamento sulle strade di Salonicco per migliaia di corridori sarà il 18 ottobre 2014, quando vi sarà la terza Salonicco Half Marathon.

La 9a maratona internazionale ‘‘Alessandro il Grande’ è stata organizzata da “MEAS TRITON-Athletic Club” in collaborazione con i Comuni di Salonicco, Pella, Ambelokipoi – Menemeni, e tutti i Comuni da cui il percorso passa, con il patrocinio della Commissione nazionale greca per l’UNESCO, HOC, SEGAS e con il sostegno della EAS SEGAS Salonicco e numerosi altri sostenitori istituzionali e di volontariato. L’evento è stato sostenuto anche dalla  “Salonicco capitale europea della gioventù 2014” .

DICHIARAZIONI :

Paraskevi Giannakidou (Segretario Generale dello Sport): “Quest’anno la maratona è stata davvero impressionante. Complimenti agli organizzatori e ai corridori. Ero a Parigi dove si correva oggi un’altra grande maratona, ma sono tornato ieri per partecipare al grande evento della mia città “.

Yiannis Boutaris (Sindaco di Salonicco): “La gente ha bisogno di questi eventi di sport perché unisce tutti. Sabato con l’accensione della ‘Fiamma’ della Alessandro Marathon. c’era un’atmosfera molto piacevole nella nostra città”.

Viktor Kiprono Kimeli ( 1 ° classificato Marathon , categoria maschile) : “Mi sento molto felice con la mia vittoria Le condizioni meteo erano difficili , il forte vento ha reso difficile e ho fatto il miglior tempo che ho potuto ma è stata una esperienza molto bella . . e voglio tornare l’anno prossimo e cercare di raggiungere una performance intorno 2:10 – . 2:15 ho partecipato a questa maratona nel 2009 e finito 13 ° , quindi sono contento di quest’anno ho fatto molto meglio ” ! .

Kyriakos Symiriotis (vincitore): “Il mio obiettivo era vincere e fare il primato personale. Ho vinto ma ci ho impiegato almeno 5’ in più perché ci siamo scontrati con un forte vento contrario”.

Magda Gazea (vincitrice): “Niente poteva rovinare questa giornata dove sono riuscita a vincere nella mia città. Abbiamo avuto il vento contro per 20km ma va bene, cos’, finire davanti a questo meraviglioso pubblico è stuendo. Auguro a tutti quelli che hanno applaudito di poter correre l’anno prossimo. Questa maratona migliora ogni anno, complimenti agli organizzatori”.

 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Ivars Tre Campanili Half Marathon: aperte le iscrizioni
Fly-Up Sport 2018: sei prove tra conferme e novità
Quante novità per il Firenze Urban Trail
Abbigliamento Accessori Calzature
Garmin Forerunner® 645 Music: tecnologia e musica per tutti i runner
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS