BEKELE DEBUTTA IN MARATONA A PARIGI

Kenenisa Bekele inizia Domenica mattina la sua seconda carriera debuttando in maratona a Parigi (con diretta su Eurosport dalle 8.30) dopo aver dominato in pista e nel cross vincendo tre titoli olimpici, cinque ori ai Mondiali (quattro sui 10000 e uno sui 5000), undici successi individuali nel cross (senza contare quelli vinti a squdre), oltre ai record del mondo sui 5000 e sui 10000 metri.
di Diego Sampaolo

“Il mio sogno è battere il record del mondo alla mia prima maratona ma so che il percorso di Parigi non è ideale per raggiungere questo obiettivo ma darò del mio meglio per realizzare un buon tempo- Il mio modello è sempre stato Abebe Bikila. Sogno di poterlo emulare vincendo il titolo olimpico nella maratona a Rio de Janeiro”, ha detto Bekele alla vigilia del suo atteso debutto in maratona.

“Ho cambiato molte cose nella mia preparazione. Ho incrementato il volume dei miei allenamenti lavorando sulle distanze lunghe e sempre meno sulla velocità. Al Cross di Edimburgo non avevo la velocità necessaria per vincere una gara di 4 km perché sto lavorando sulla maratona”.

Bekele non ha mai corso in gara su distanze più lunghe di 21 km ma una dimostrazione della sua capacità di correre a grandi livelli anche su strada l’ha data lo scorso Settembre quando ha vinto la classica della Great North Run di Newcastle davanti a Mo Farah e a Haile Gebrselasie sulla distanZA DEI 21 KM.

Jos Hermens, lo storico manager del fuoriclasse etiope, si è dichiarato ottimista alla vigilia del debutto del suo pupillo.

“Kenenisa ha lavorato molto bene negli ultimi cinque mesi ma é al debutto in maratona e bisognerà vedere come reagirà il suo fisico dopo il 35 km. C’è una nuova generazione di giovani maratoneti che al debutto sono stati in grado di correre tempi velocissimi ma non si sono mai allenati per anni sulla velocità in pista come ha fatto Bekele. Kenenisa è un atleta speciale con tanti titoli vinti. E’ uno dei più grandi fondisti di sempre. Il record del percorso di Stanley Biwott è 2h05’12. Sarei contento se Kenenisa riuscisse a battere questo record. Penso che lui voglia correre ancora più forte. Gli ho detto di essere paziente. So che Kenenisa non è sempre tra gli atleti più pazienti. E’ molto intelligente tatticamente e so che saprà ascoltare il suo corpo. Abbiamo scelto Parigi rispetto a Londra perché la gara francese si adatta meglio allo stile di corsa di Bekele. Inoltre potrebbe essere un vantaggio correre al debutto a Parigi rispetto a Londra dove avrebbe affrontato tutti i migliori del mondo”, ha detto il manager olandese.

L’avversario più agguerrito potrebbe essere il trentasettenne keniano Mike Kiptoo, che dopo una buona carriera in pista, ha debuttato lo scorso Ottobre a Francoforte classificandosi secondo in 2h06’16”

Un altro atleta da tenere d’occhio è l’etiope Tamirat Tola, che vanta un personale di 2h06’17” stabilito al debutto in maratona a Dubai lo scorso Gennaio. In gara per l’Etiopia ci sarà Azmeraw Bekele (nessuna parentela con Kenenisa) che ha corso in 2h07’12” nella stessa gara di Dubai.

La gara femminile vivrà sulla sfida tra Aheza Kiros, la più veloce tra le partenti con 2h24’30” realizzato a Dubai nel 2013, e Flomena Cheyech, vincitrice a Toronto e a Vienna nel 2013 e autrice di un personale di 2h24’34” realizzato nella gara della capitale austriaca. Cheyech ha vinto la Roma Ostia nel 2013 e vanta un personale sulla mezza maratona di 1h08’13”.

Un nome da seguire é quello di Meskerem Assefa, ex specialista etiope dei 1500 metri che vanta partecipazioni ai Mondiali di Daegu e alle Olimpiadi di Londra in questa specialità convertitasi ora alla maratona dove ha stabilito un personale di 2h25’17”. Un’altra etiope con un passato di atletica in pista è Zemzem Ahmed, ex specialista dei 3000 siepi con un personale in maratona di 2h27’12”.

Le speranze francesi sono riposte sull’ex keniana Martha Komu che si impose a Parigi nel 2008 con il suo record personale (2h25’33) che gli ha spalancato le porte delle Olimpiadi di Pechino. Komu, diventata cittadina francese, è l’unica ex vincitrice di Parigi in gara Domenica.

Da seguire con interesse il debutto in maratona di Sarah Chepchirchir che parte con un personale sulla mezza di 1h08’07”.

Circa 35000 partenti sono attesi alla partenza dagli Champs Elysées Domenica Mattina. Il percorso toccherà i luoghi simbolo di Parigi come la Tour Eiffel, il Louvre, la Bastiglia, i Campi del Roland Garros, Vincennes, Nois de Boulogne per arrivare a Avenue de Foch.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Ivars Tre Campanili Half Marathon: aperte le iscrizioni
Fly-Up Sport 2018: sei prove tra conferme e novità
Quante novità per il Firenze Urban Trail
Abbigliamento Accessori Calzature
Garmin Forerunner® 645 Music: tecnologia e musica per tutti i runner
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS