BARSHIM: “IL RECORD DEL MONDO DEL SALTO IN ALTO PUO’ CADERE PRESTO”

 
IAAF Diamond League (IAAF)
A poco più di un mese dall’inizio della nuova stagione della IAAF Diamond League a Doha il prossimo 9 Maggio il campione del mondo indoor del salto in alto Mutaz Barshim ha parlato ai giornalisti in una teleconferenza organizzata dalla IAAF.
di Diego Sampaolo
 

Dopo aver vinto la medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Londra e l’argento ai Mondiali di Mosca, il giovane talento del Qatar ha vinto la medaglia di bronzo ai Mondiali Indoor di Sopot migliorando il record asiatico indoor con 2.38, due soli centimetri in meno rispetto al suo primato outdoor stabilito al Prefontaine Classic di Eugene con 2.40.

Senza Mondiali all’aperto l’obiettivo di Barshim è focalizzato sulla Diamond League dove ritroverà in pedana il campione mondiale outdoor Bohdan Bondarenko e il campione olimpico Ivan Ukhov.

Che aspettative aveva ai Mondiali di Sopot ? E’ il risultato che si aspettava ?

“Per la stagione indoor non avevo alcuna aspettativa particolare. Con il mio allenatore mi ero prefissato due obiettivi: vincere i Campionati asiatici e i Mondiali Indoor di Sopot. Non ho gareggiato molto durante la stagione indoor. Ho partecipato solo in quattro meeting, due dei quali erano piccole riunioni. Mi sentivo bene e alla prima gara ho saltato 2.35. Se avessi gareggiato di più avrei potuto saltare quote superiori ma non era il mio obiettivo principale per questa stagione indoor. Vedere Ivan Ukhov superare 2.42 mi ha dato lo stimolo per saltare sempre più in alto. A Sopot volevo la medaglia d’oro. Io e il mio allenatore sapevamo che potevo vincere”.

Qual’é stata la reazione nel suo paese dopo il successo a Sopot ?

La reazione è stata straordinaria. Quando sono arrivato all’aeroporto di Doha, c’era tanta gente ad aspettarmi. Erano tutti strafelici e apprezzo molto tutto questo perché mi ripaga di tutti i sacrifici fatti per raggiungere i risultati che ho ottenuto. Questo mi dà ulteriori motivazioni per il futuro.

La Diamond League 2014 parte a Doha il prossimo 9 Maggio. Quanto è importante per lei vincere un meeting dove non è mai riuscito a conquistare il successo ?

“Doha arriva molto presto nella stagione e non voglio raggiungere il massimo della forma troppo presto. Non avrei gareggiato così presto se il meeting non fosse stato disputato a Doha. Voglio ottenere un bel risultato nella mia città e spero di ottenere un risultato migliore rispetto agli anni scorsi”

Che obiettivi ha per quest’anno ?

“Ho due obiettivi principali: i Campionati Asiatici e la Continental Cup di Marrakesh. Inoltre voglio fare bene nella Diamond League e battere il record personale di 2.40. Non vedo l’ora di gareggiare contro i migliori del mondo. Lo stimolo delle sfide con i più grandi della specialità aiuta a produrre risultati straordinari.

Pensa che battere il record del mondo sia possibile ?

“Penso che sia possibile quest’anno. Tutto è possibile nello sport. Penso che il livello del salto in alto maschile sia il migliore di sempre. Il record del mondo potrebbe arrivare in qualunque momento.”

A Sopot ha adottato una nuova tecnica con una rincorsa con meno passi. Ci parli della sua ricorsa ?

“La mia tecnica è diversa da quella degli altri saltatori. Sto cercando di trovare la tecnica che funzioni meglio per me ed è su questo che sto lavorando con il mio allenatore”

IAAF Diamond League (IAAF)

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Posticipato a giugno 2019 il Trieste Urban Trail in programma il prossimo 22 settembre 2018
Kristian Ghedina al Delicious Trail Dolomiti per Cortina 2021
Sabato 22 settembre CISALFA SPORT e ASICS corrono con GIORGIO CALCATERRA
Abbigliamento Accessori Calzature
Brooks lancia i modelli Levitate 2, Bedlam e Ricochet, dotati di intersuola con tecnologia DNA AMP
FreeLifenergy e Sziols Sport Glasses, una partnership naturale
La terra è diventata più soffice grazie al sistema di ammortizzaizone DNA Loft delle nuove Ghost 11
#pastaparty
Carolina Chisalé, vincitrice Salomon Running 2017 a #pastaparty
Cagliari Urban Trail, emozionante da vedere e da vivere
Maratona di Torino, un appuntamento imperdibile