UNESCO CITIES MARATHON: LA CARICA DEI 1000

L’evento di domenica 30 marzo è arrivato a 988 iscritti. Oltre mezzo migliaio al via della maratona. Quattordici le nazioni rappresentate. Ben 595 gli atleti del Friuli Venezia Giulia (con 420 udinesi). Domattina, a Palmanova, la presentazione ufficiale dei top runners. Ospite l’azzurro Ruggero Pertile 

Sono quasi mille – 988, per la precisione – gli atleti finora iscritti alla seconda edizione dell’Unesco Cities Marathon. Tra essi, ci sono 748 uomini e 240 donne. Le regioni rappresentate sono 15, 52 le province.


Numeri importanti, per la maratona che domenica 30 marzo collegherà idealmente Cividale del Friuli ad Aquileia, passando anche per Palmanova e altri otto Comuni della provincia di Udine. Il progresso, in termini di partecipazione, rispetto all’edizione 2013 è netto. Basti pensare che gli iscritti alla sola maratona sono saliti a 510 e che ben 135 squadre sono pronte a trasformare l’esperienza sui 42 km in una staffetta di coppia.

Domenica si schiereranno al via dell’Unesco Cities Marathon anche atleti stranieri di 15 nazioni, dall’Uganda al Brasile, alla Russia, non solo i Paesi confinanti con l’Italia. Gli atleti del Friuli Venezia Giulia saranno ben 595: 420 udinesi, 59 pordenonesi, altrettanti goriziani e 57 triestini. La società con più iscritti? L’Atletica Buja, con 52 atleti. Poi il Podismo Buttrio, con 47, e il Niù Team, con 26. Tre società udinesi.

Tra gli iscritti, anche un atleta di 75 anni, l’udinese Ezio Pravisani. E una signora, originaria del Brasile, Veronice Bressan Murai, di 64.

Domani, sabato 29 marzo, alle 11, alla Loggia del Comune di Palmanova, in Piazza Grande, la passerella ufficiale dei campioni che domenica animeranno la maratona. Ospite d’eccezione: l’azzurro Ruggero Pertile, decimo all’Olimpiade di Londra (oltre che ottavo ai Mondiali di Daegu 2011 e quarto agli Europei di Barcellona 2010), l’uomo che ha vinto la prima edizione dell’Unesco Cities Marathon e si prepara a cedere lo scettro al suo successore.   

 

>In allegato, una foto di Ruggero Pertile all’Olimpiade di Londra (Giancarlo Colombo/FIDAL)

 

UNESCO CITIES MARATHON

In Friuli Venezia Giulia, all’inizio della primavera, si corre l’unica maratona al mondo che collega due siti appartenenti al Patrimonio Mondiale dell’Unesco: Cividale del Friuli, antica capitale longobarda, e Aquileia, centro dalle importanti vestigia romane. Le due cittadine distano l’una dall’altra esattamente 42 chilometri, la lunghezza classica della maratona. Da qui, l’idea di una corsa che unisca simbolicamente i due centri, passando anche per Palmanova, la celebre “città stellata”, a sua volta candidata a diventare parte del Patrimonio Mondiale dell’Unesco. La prima edizione dell’Unesco Cities Marathon si è svolta il 1° aprile 2013, in abbinamento ai campionati italiani assoluti e master (vittoria di Ruggero Pertile ed Elisa Stefani). La prossima è in programma il 30 marzo 2014 e, rispetto all’edizione inaugurale, proporrà un’inversione di percorso: da Cividale del Friuli ad Aquileia, dalle colline al mare. Quarantadue velocissimi chilometri, nel cuore di una delle regioni più affascinanti e ospitali d’Italia.             

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Black Friday: occasione strepitosa Venicemarathon!
IO corro e MyMARATHON, i progetti running a misura di donna
Firenze Marathon con oltre 10mila al via. Tutte le info
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli