LE DICHIARAZIONI DI TADESE, KIPROP E STRANEO ALLA VIGILIA DEI MONDIALI DI MEZZA MARATONA

IAAF World Half Marathon Championships 2014 Copenhagen (IAAF)Alla vigilia dei Campionati del Mondo di Mezza Maratona di Copenhagen in programma domani si è svolta nella capitale danese la tradizionale conferenza stampa con i campioni che daranno vita ad un’edizione storica perché unirà in un’unica gara la corsa dei campioni e la gara popolare dei 30000 podisti amatoriali che potranno vivere il sogno di partire sulla stessa linea insieme ai big mondiali della corsa resistente.
di Diego  Sampaolo

Tra i campioni in gara ci sarà il trentaduenne Zersenay Tadese, che ha scritto la storia della rassegna iridata vincendo cinque titoli mondiali e una medaglia d’argento quando fu sconfitto dal keniano Wilson Kiprop, anche lui in gara per la vittoria finale. Nella storia dei mondiali solo Paul Tergat è stato in grado di vincere più di un titolo iridato di mezza maratona essendosi aggiudicato due vittorie nel 1999 e nel 2000

“Mi sono preparato bene per questa gara anche se sarà molto difficile rivincere contro la squadra keniana che schiererà avversari molto forti.

Tadese ha detto che sarà una gara per il titolo e non una corsa contro il record da lui stesso stabilito nel 2010 a Lisbona con 58’23”.

“Non ci sono pacemakers. Il ritmo dipenderà dagli atleti e dalla tattica che decideranno di adottare ma credo che l’obiettivo prioritario sarà correre per il piazzamento e non contro il cronometro”

Tadese ha iniziato la sua carriera sportiva nel ciclismo, sport molto popolare in Danimarca. “Copenhagen è una bella città e la gente è molto ospitale. La città è piena di piste ciclabili e alla gente piace molto andare in bicicletta”

Kiprop inseguirà il bis dopo la vittoria nel 2010 ai danni di Tadese nella città cinese di Nanning. “In futuro vorrei correre una maratona, distanza sulla quale ho un personale di 2h09’09 ma non escludo di correre anche su distanze più brevi.

Alla conferenza stampa ha parlato anche l’azzurra Valeria Straneo, medaglia d’argento ai Mondiali di Mosca nella maratona. L’anno scorso la trentasettenne piemontese ha stupito tutto il mondo con la sua coraggiosa corsa di testa ma domani difficilmente replicherà la stessa tattica.

“Correrò ascoltando le mie sensazioni. Voglio una corsa regolare dall’inizio alla fine. Spero che non sia una gara a strappi come a Lisbona. Mi sono preparata negli ultimi due mesi per questa gara e ho corso la mezza maratona tre volte alle Tre Perle, a Verona e Lisbona. Mi dispiace per la rinuncia di Anna Incerti perché avremmo potuto fare bene nella classifica a squadra. Dopo Copenhagen punterò alla preparazione per gli Europei di Zurigo. Vorrei vedere il percorso perché mi hanno detto che presenta delle difficoltà.  Prima di Zurigo parteciperò alla mezza maratona di Chia Laguna” ha detto Straneo

La maratoneta azzurra ha ammesso che l’argento di Mosca ha cambiato la sua vita. “Ancora non riesco a credere che sono una maratona di alto livello. Dopo i mondiali di Mosca mi aspettano sempre gare dure con avversarie fortissime ma voglio tenere i piedi per terra. E’ importante per me correre qui. E’ un sogno che si avvera. Sono davvero felice”, continua l’azzurra.

L’ex primatista del mondo degli 800 metri Wilson Kipketer ha parlato alla conferenza stampa nelle vesti di Ambasciatore della IAAF. “Le previsioni del tempo parlano di bel tempo per domani. Il percorso è veloce. Il mio consiglio agli atleti è correre forte e provare a battere il record”

IAAF World Half Marathon Championships 2014 Copenhagen (IAAF)

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Risultati: il grande week end di running firmato TDS
Timing Data Service presenta la sua due giorni di running: 25-26 novembre
Federica Dal Rì conquista il tricolore e l’Agsm Veronamarathon
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli