YOHAN BLAKE TORNA CON 20″49 SUI 200

Yohan Blake (foto Colombo/FIDAL)
Yohan Blake 
(Fonte Colombo/Fidal
Il velocista giamiacano Yohan Blake, argento olimpico sui 100 e sui 200 metri e campione olimpico con la staffetta 4×100 a Londra, è tornato dopo nove mesi di assenza per infortunio vincendo i 200 metri in 20”49 al meeting UWI Invitational di Kingston sulla pista intotalata a Usain Bolt Il vice campione mondiale e bronzo olimpico dei 200 metri Warren Weir si è imposto sui 200 metri in 10”31 precedendo di diciotto centesimi di secondo il duecentista Jason Young.
di Diego Sampaolo

Un risultato eccellente arriva dal Cairo dove l’egiziano Mostafa  Hicham Al Gamel ha migliorato il record africano del lancio del martello con 81.39, primo lancio oltre gli 80 metri della stagione. L’egiziano ha strappato il record africano al sudafricano Chris Harmse che lo deteneva dal 2005 con 80.63. Sempre in ambito sudafricano è da sottolineare il buon 20.59 del lanciatore di peso di origini mantovane Orazio Cremona.

Negli Stati Uniti spicca soprattutto il record francese Mickael Hanany del salto in alto con 2.34 a El Paso. Hanany, medaglia di bronzo agli Europei di Helsinki, ha cancellato il record nazionale detenuto da Jean Charles Giquel che resisteva da 20 anni. Giquel detiene il record francese indoor con 2.35 dal 1994. Nello stesso meeting nell’altura di El Paso il diciannovenne giamaicano Odeen Skeen, campione olimpico giovanile a Singapore, ha fermato il cronometro in 10”18. La statunitense Amanda Bingson ha stabilito a Las Vegas la migliore prestazione mondiale dell’anno del martello femminile con 75.12.

Rose Mary Almanza è diventata la prima donna capace di scendere sotto i 2 minuti con 1’59”76 sugli 800 metri nel corso del 2014 in occasione dei Campionati Cubani di L’Avana dove Pedro Pablo Pichardo ha realizzato uno strepitoso 17.71 nel triplo.

Nella marcia a Dudince in Slovacchia lo slovacco Matej Toth ha vinto la 20 km in un ottimo 1h19’48” precedendo l’australiano Jarred Tallent (1h22’46). Il polacco Rafa Augustyn ha battuto il cinese Wang Zhengdong sulla 50 km in 3h45”32.

A proposito di Cina Zhang Guowei ha stabilito il record cinese indoor con 2.33.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Monte Rosa Walser Trail 2018. – Numeri e livello per un edizione sempre più internazionale
22 Settembre, nasce il Trieste Urban Trail
Convocati gli azzurri per i mondiali 100km. Però manca…
Abbigliamento Accessori Calzature
La terra è diventata più soffice grazie al sistema di ammortizzaizone DNA Loft delle nuove Ghost 11
MIZUNO PRESENTA LA NUOVA COLEZIONE TRAIL RUNNING.
Con le Glycerin 16 Brooks presenta la nuova tecnologia DNA LOFT, per un esperienza di corsa più morbida.
#pastaparty
Maratona di Torino, un appuntamento imperdibile
Il 18 dicembre Pisa Marathon compie 20 anni
#Pastaparty con Davide Beccaro di Sziols, occhiali per l’outdoor con caratteristiche molto speciali