ITALIA TERZA A LIVELLO MASCHILE NELLA COPPA EUROPA DI LANCI INVERNALI

 

Silvia Salis (foto Colombo/FIDAL)
Silvia Salis quarta in
Coppa Europa
(Fonte Colombo
Fidal)

E’ arrivato dalla martellista genovese Silvia Salis il miglior risultato in chiave italiana alla Coppa Europa di Lanci Invernali di Leiria in Portogallo. La pluricampionessa italiana, che ora si allena a Roma con Gino Brichese, ha ottenuto un buon quarto posto con la misura di 68.75. In questa stagione la ligure è tornata a superare il muro dei 70 metri con 70.48 ai Campionati Italiani di Lanci Invernali di Lucca. Tre atlete hanno superato i 70 metri. La vittoria è andata alla polacca Joanna Fiodorow con 72.70 davanti all’ungherese Eva Organ (72.49) e alla tedesca Kathrin Klaas (70.99).

di Diego Sampaolo



Micaela Mariani, allenata dal vice campione olimpico Nicola Vizzoni (quinto nella prima giornata) ha realizzato la misura di 63.31 nel gruppo B.

La squadra seniores maschile P salita sul terzo gradino del podio con 4423 punti alle spalle della Russia (4454 punti) e alla Bielorussia (4243 punti). Il successo a squadre femminile è andato alla Germania con 4263 punti. La Russia e la Germania vincono anche le classifiche maschili e femminili a livello under 23. L’Italia si è piazzata quinta nella classifica femminile under 23.

A livello tecnico il miglior risultato è arrivato dal peso maschile dove il russo Aleksander Lesnoy ha realizzato la migliore misura europea dell’anno con 21.23m superando il portoghese Marco Fortes, anche lui oltre i 21 metri con 21.01. Nel gruppo B ha brillato Daniele Secci che ha portato il suo record personale outdoor a 18.97, non troppo lontano dal primato indoor recentemente stabilito nell’ultima stagione indoor con 19.25m. A Leiria era presente anche l’ex campione europeo indoor Paolo Dal Soglio che si divide tra l’attività di atleta e quella di tecnico di Secci. Il campione vicentino, quarto alle Olimpiadi di Atlanta 1996, ha realizzato la misura di 17.77m.

Il giavellotto maschile è stato caratterizzato dalla bella sfida tra il lettone Sigismundus Sirmais e il tedesco Thomas Rohler. L’ha spuntata il primatista mondiale juniores Sirmais che ha prodotto un ultimo lancio di 81.60 che gli ha permesso di sorpassare il tedesco che conduceva con 81.17. Primo degli italiano Norbert Bonvecchio, decimo con 74.99m. Il vincitore della gara under 23 Maksym Bogdan dell’Ucraina ha fatto meglio dei protagonisti della gara assoluta vincendo con 83.41

Tra i risultati di spicco a livello internazionale nella seconda giornata evidenziamo il buon 64.20 della discobola francese Melina Robert Michon, vice campionessa mondiale a Mosca l’anno scorso. A livello under 23 si è imposta la tedesca Shanice Craft con l’ottima misura di 64.16. Settimo posto di Elisa Boario con 48.45.

 

Lascia un commento

Freelifenergy
Periodizzazione dell’allenamento e gestione del periodo di off season, anche nell’alimentazione: ecco cosa devi sapere!
Lo sport è scienza con equipeenervit.com
I vantaggi della capillarizzazione nello sport
#pastaparty
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video