LANCI INVERNALI: VIZZONI QUINTO IN COPPA EUROPA A LEIRIA

Nicola Vizzoni (foto Colombo/FIDAL)
Nicola Vizzoni quinto in Coppa
Europa (Fonte Colombo/Fidal)

Il capitano della nazionale italiana di atletica Nicola Vizzoni ha festeggiato la sua sessantunesima presenza in azzurro con un buon quinto posto nel lancio del martello con la misura di 73.94m all’ultimo tentativo alla Coppa Europa Invernale di Lanci a Leiria in Portogallo. Il versiliese è arrivato a 17 centimetri dal terzo posto occupato dal russo Denis Lukyanov. Vizzoni ha debuttato con un lancio da 71.44 proseguendo poi con 72.49, un nullo, 70.99, 72.90 e 73.94.

di Diego Sampaolo

La gara del martello è stata la più qualificata dell’intera prima giornata della rassegna continentale dedicata ai lanci perché metteva di fronte il campione mondiale Pawel Fajdek e il campione olimpico Krisztian Pars. l’ha spuntata il polacco Fajdek con la misura di 78.75 sull’ungherese Pars che ha realizzato il miglior lancio di 77.96m.

Bravo anche il quarto degli ultimi Europei Under 23 Simone Falloni che nel gruppo B ha ottenuto la buona misra di 70.23 all’ultimo lancio con una serie tutta in crescendo. L’ucraino Andiy Martinik si è aggiudicato il gruppo B con la misura di 71.83

La gara under 23 ha visto il successo del forte francese Quentin Bigot con la misura di 74.42. Undicesimo posto di Marco Bortolato con 61.06m, distante dal suo miglior lancio di 70.15.

Chiara Rosa si è classificata sesta con 17.34 nel peso femminile, in linea con il 17.31 realizzato ai Mondiali Indoor di Sopot. La russa Yevgeniya Kolodko si é imposta con 18.66 battendo di otto centimetri la bielorussa Alena Kopets. La turca Emel Dereli, campionessa mondiale under 18 a Donetzk e campionessa europea under 20, ha vinto la gara giovanile con 17.33 nella gaa dove Francesca Stevanato si è piazzata sesta con 15.80m.

L’altoatesino Hannes Kirchler ha superato la barriera dei 60 metri con 60.89 ottenendo un buon settimo posto nella gara vinta da dal russo Viktor Butenko con 64.38 davanti all’olandese Erik Cadée (63.56) e al fratello d’arte di Robert Harting, Christph (62.56). La gara under 23 è stata vinta dal montenegrino Daniel Furtula (bronzo europeo under 23) con 62.19- L’estone Liina Laasma ha conquistato il successo nel giavellotto femminile promesse con un ottimo 63.17. Nel 2011 vinse in casa il titolo europeo juniores a Tallin. Decimo posto per Sara Jemai con 50.81, lontano di quattro metri dal personale stagionale stabilito poche settimane fa con 54.89

 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Boom: A dicembre una seconda Maratona di Roma
Che sorpresa: 65 euro totali l’iscrizione di Gensan Giulietta&Romeo Half Marathon e Maratona Internazionale di Roma
Maschio Angioino e un runner sulla medaglia della 6^ Napoli City Half Marathon