LUCI; MUSICA E SPETTACOLO AL MEETING ISTAF INDOOR DI BERLINO

La O2 Arena di Berlino ha offerto un grande show di atletica davanti a oltre 10000 spettatori che hanno riempito il grande impianto al coperto della capitale tedesca per la prima edizione del meeting Istaf Indoor, parente stretto del famoso meeting berlinese outdoor all’Olympia Stadion.
di Diego Sampaolo

Luci, musica e fumo hanno contribuito a creare un’atmosfera da discoteca per un grande meeting che si propone di creare un nuovo concetto di atletica abbinato allo spettacolo. A contribuire allo show ci ha pensato anche la popolare Mascotte Berlino diventata celebre ai Mondiali del 2009 nella capitale tedesca.  

Tre ore di atletica spettacolo puro con tanti bei risultati ad una sola settimana dai Mondiali Indoor di Sopot dal 7 al 9 Marzo. Su tutti svetta il sontuoso 7”79 in batteria della campionessa olimpica dei 100 ostacoli e iridata indoor Sally Pearson che ha debuttato in Europa dopo il 12”59 sui 100 ostacoli in terra australiana. La bionda australiana ha vinto successivamente la finale in 7”80 precedendo la tedesca Nadine Hildebrand, ancora sotto il muro degli 8 secondi con 7”98 Pearson difenderà settimana prossima il titolo mondiale dei 60 ostacoli conquistato a Istanbul.due anni fa.

Nei 60 ostacoli il cubano Dayron Robles ha confermato il suo buon momento di forma vincendo in 7”53 ma non sarà ai Mondiali di Sopot e non rappresenterà più la nazionale Cubana in futuro. Un altro atleta che purtroppo non vedermo a Sopot è Kim Collins, che a dispetto delle sue 37 primavere ha fermato il cronometro in 6”52 precedendo il tedesco Lucas Jakubziak, che ha realizzato il suo personale con 6”56.

In forma smagliante si è presentata la campionessa europea di Barcellona 2010 sui 100 metri Verena Sailer che ha eguagliato il suo record personale sui 60 metri con 7”12.

Il pubblico tedesco si è scaldato per festeggiare i successi del due volte campione del mondo del getto del peso David Storl con 21.20 e di Malte Mohr, che ha migliorato il suo record stagionale nel salto con l’asta con 5.90 prima di tentare i 6.01. Mohr si candida come il favorito ai Mondiali di Sopot in assenza dell’infattoo fortunato Renaud Lavillenie.

Dulcis in fundo, il meeting di Berlino si è concluso con un’insolita gara di lancio del disco indoor su una pedana appositamente allestita all’interno della O2 Arena. L’attesa era tutta per la sfida tra il campione del mondo, olimpico e europeo Robert Harting e il vice campione mondiale Piotr Malachowski. Nel salotto di casa il berlinese Harting, come l’ha chiamato il settimanale tedesco Leichtathletik per definire la O2 Arena, l’altro tedesco Martin Wierig ha rubato la scena vincendo con 64.82 davanti a Malachowski (63.83). harting si è dovuto accontentare del quarto posto con la misura di 62.20

Sandra Perkovic 70.51 nel disco:

Grande impresa della discobola croata Sandra Perkovic che a Spalato ha realizzato il primo lancio oltre il muro dei 70 metri dal 1999 e il miglior risultato al mondo degli ultimi 22 anni con 70.51m. La campionessa olimpica e mondiale ha ottenuto questa misura al quarto tentativo dopo che aveva già avvicinato il muro dei 70 metri con 69.96 alla prima prova. Aveva un personale di 69.11 stabilita alle Olimpaidi Londra.

Meeting di Metz:

Al meeting francese di Metz il campione europeo dei 100 e dei 200 metri di Barcellona e dei 100 di Helsinki 2012 Christophe Lemaitre ha realizzato il suo record personale indoor sui 200 metri con 20”58. Lemaitre ha corso i 60 metri in 6”67 ma è stato battuto nettamente da Kim Collins, ancora a grandi livelli con 6”51. Record polacco sui 1000 metri di Marcin Lewandowski con 2’17”67.

College Station: tre migliori prestazioni mondiali dell’anno

Le Southern Eastern Conference di College Station hanno fatto registrare tre migliori prestazioni mondiali dell’anno. Il trinidegno Leon Lendore ha fatto registrare un eccellente 45″03, sesta prestazione all-time sui 400 metri indoor, precedendo lo statunitense Arman Hall (45″28). Lendore ha contribuito alla migliore prestazione mondiale dell’anno della 4×400 della staffetta del team del Texas che ha fermato il cronometro in 3’03″20, quinto tempo all-time. La duecentista Kemara Brown ha realizzato la migliore prestazione mondiale dell’anno dei 200 metri con 22″50 e ha stabilito il secondo miglior tempo dell’anno sui 400 metri con 50″94

 

Lascia un commento

Freelifenergy
Come dimagrire con la corsa: scopri i programmi di allenamento!
L’importanza dell’alimentazione e dell’integrazione post allenamento
Ferro con Vitamina C Matt: ridurre la stanchezza e l’affaticamento è facile come bere un bicchiere d’acqua
#pastaparty
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video