NOEMI STELLA E STAFFETTA FEMMINILE DA RECORD AL TRIANGOLARE GIOVANILE DI HALLE TRA GERMANIA; TALIA E FRANCIA

Noemi Stella (foto Colombo/FIDAL)
Noemi Stella
record italiano
della 3 km
(Fonte Colombo/Fidal)
Buona partecipazione della squadra italiana al tradizionale triangolare tra Italia, Germania e Francia nella cittadina tedesca di Halle nonostante un viaggio avventuroso  acausa della cancellazione del volo da Francoforte che ha costretto la squadra azzurra guidata dal Direttore tecnico delle nazionali giovanili a raggiungere Halle in treno. nella notte
di Diego Sampaolo

 
 
 
 
Nonostante la disavventura i giovani azzurri si sono battuti al meglio delle loro possibilità al cospetto delle fortissime compagini della Germania e della Francia. La cosa che conforta maggiormente è la caduta di numerosi primati personali e ben due record italiani firmati dalla medaglia di bronzo dei Mondiali allievi 2013 Noemi Stella nella 3 km di marcia con 13’24”21 e dalla staffetta 4×1 giro juniores femminile formata da Herrera, Folorunso, Verderio e Pavese che si sono classificate terze in 1’36”76 alle spalle delle vincitrici tedesche (1’36”36).

I risultati migliori sono arrivati dal settore velocità che si è confermato in piena effervescenza. Nei 60 metri maschiliLLuca Antonio Cassano si é imposto con il suo primato personale di 6”79 (tempo che entra nella top ten italiana) precedendo di due centesimi Levi Mandji, anche lui sotto il suo record con 6”81. Nei 200 maschili Jacopo Spanò, campione italiano da cadetto, ha firmato il suo record personale correndo in 21”49 precedendo di un centesimo di secondo il campione italiano 2014 Pietro Pivotto. Nei 200 metri primato personale di Johannes Herrera (veronese di origini dominicane) con 24”46 nella gara vinta dalla fortissima tedesca Gina Luckenkemper (quinta ai Mondiali Under 18 di Donetzk sulla distanza) in un eccellente 23”69. Nei 400 metri maschili Francesco Conti ha firmato il nuovo record personale con 48”45. Miglioramento anche per Ilenia Vitale che porta il suo record sui 400 metri femminili a 55”12.

Nel salto triplo femminile la campionessa europea juniores di Rieti Ottavia Cestonaro porta il suo personale stagionale a 13.18. Notevole progresso di Samuele Cerro che porta il suo record del triplo maschile prima da 15.17 a 15.39 e successivamente a 15.54m. Il vicentino di origini cubane Harold Barruecos ottiene un buon 7.32 all’ultimo salto ma viene battuto dal francese Rousseau di sei centimetri.

Nei 60 ostacoli maschili pesa in chive azzurra la squalifica per partenza falsa del campione italiano Simone Poccia. Brilla soprattutto la stella del campione europeo juniores di Rieti 2013 Wilhelm Belocian che realizza il migliore tempo di 7”69.

Nel getto del peso eccellente prestazione del reatino Sebastiano Bianchetti che ha migliorato il suo record personale di ben 50 centimetri da 18.70 a 19.20 con l’attrezzo da 6 km nella gara vinta dal fortissimo tedesco Patrick Muller con 20.34.

Nelle gare dei lanci invernali disputati all’aperto spicca in chiave azzurra l’ottimo 54.89 della giavellottista di origini tunisine Sara Jemai (cresciuta nella Unione Sportiva Sangiorgese che organizza il Campaccio). Brava anche l’azzurrina di Donetzk 2013 Ilaria Casarotto che porta il suo record alla misura di 49.69.

La stella della manifestazione Anna Ruh, che vanta una partecipazione olimpica a Londra con la maglia della nazionale tedesca, supera la fettuccia dei 60 metri nel disco femminile con 60.11 nella gara dove Elisa Boaro si classifica terza con la misura di 49.58.

Lo junior tedesco Aleksaj Michailov ha vinto il martello con 72.23 battendo il bronzo degli Europei Juniores di Rieti 2013 Marco Bortolato, ottimo con 67.11.

 

 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Che sorpresa: 65 euro totali l’iscrizione di Gensan Giulietta&Romeo Half Marathon e Maratona Internazionale di Roma
Maschio Angioino e un runner sulla medaglia della 6^ Napoli City Half Marathon
C’è Porta Borsari sulla medaglia della Gensan Giulietta&Romeo Half Marathon