LAVILLENIE COSTRETTO A RINUNCIARE AI MONDIALI INDOOR DI SOPOT PER INFORTUNIO

Il neo primatista del mondo del salto con l’asta Renaud Lavillenie ha annunciato che non gareggerà ai prossimi Campionati del Mondo Indoor di Sopot  a causa dell’infortunio al piede subito durante il tentativo fallito a 6.21 dopo l’ìimpresa del record del mondo di 6.16 al meeting di Donetzk che ha cancellato lo storico record del mondo del leggendario Sergey Bubka che resisteva da 21 anni.
di Diego Sampaolo

L’impresa in terra ucraina ha proiettato Lavillenie sul tetto del mondo. Fa davvero effetto vedere il ventisettenne francese volare oltre un record che resisteva da 21 anni e sembrava resistere ancora tanti anni. Il record di Lavillenie riveste un significato particolare se si considera che Lavillenie è un astista di taglia normale (alto 1.77m per un peso di 69 kg) se confrontato con specialisti molto più prestanti fisicamente.

Il campione olimpico e europeo del salto con l’asta è stato accolto all’aeroporto Charles de Gaulle Roissy di Parigi da centinaia di fans. Purtroppo il nuovo eroe francese, a cui il quotidiano sportivo francese L’Equipe ha dedicato l’intera prima pagina all’indomani del record, è tornato a casa con le stampelle e con sedici punti di sutura. Avrà bisogno di un paio di settimane di riposo prima di riprendere la preparazione in vista della stagione estiva incentrata sulla difesa del titolo europeo a Zurigo.

In una conferenza stampa al suo ritorno a Parigi Lavillenie ha parlato ai giornalisti francesi della sua impresa.

“Devo ancora metabolizzare quello che ho fatto. Avrò bisogno di qualche giorno per tornare sulla terra. Quando ho visto la folla al mio arrivo al ritorno all’aeroporto di Roissy mi sono reso conto di quello che avevo fatto”.

“Quest’inverno ho capito di poter valere misure da record del mondo dopo lo stage a Reunion. Durante gli allenamenti avevo la sensazione di potermi avvicinare misure vicine al record utilizzando aste più dure. Sono orgoglioso di aver battuto il record del mondo a Donetzk nella città di Bubka, che ha detenuto il record del mondo per tanti anni. Bubka mi ha sempre incitato fornendomi consigli”

Purtroppo Lavillenie non potrà gareggiare ai Mondiali di Sopot in Polonia dal 7 al 9 Marzo nella terra dove recentemente ha vinto al meeting di Bydgoszcz con 6.08m.

“Sono dispiaciuto ma non posso prendere alcun rischio e devo guardare avanti alla stagione estiva e agli Europei di Zurigo. Nella fase di atterraggio al tentativo di 6.21 mi sono procurato una ferita di 7 centimetri al tallone sinistro. La scarpa si è rotta per la botta al tallone e mi sono procurato un taglio. Punto alla difesa del titolo europeo a Zurigo ma il grande obiettivo è vincere l’unico oro che mi manca, quello dei Mondiali all’aperto. Ci proverò nel 2015 a Pechino.

Prima dell’impresa da record francese Bubka aveva le migliori 15 prestazioni mondiali di sempre. Lavillenie ha due prestazioni (6.16 e 6.08 stabilite in questa stagione indoor) tra le 29 performances superiori a 6.05. Steve Hooker superò 6.06 ai Mondiali Indoor di Doha 2010. Nella storia del salto con l’asta sono state realizzate ben 96 prestazioni pari o superiori ai 6 metri. Bubka ha superato il magico muro ben 45 volte. Nella graduatoria all-time dei saltatori con più misure a 6 metri o più Bubka è seguito dallo statunitnse Jeff Hartwig (8 volte), Maxim Tarasov (7 volte), Renaud Lavillenie (sei volte), Rodion Gataullin (cinque volte) e Steve Hooker (quattro volte).

Lavillenie ha superato i 6 metri per la prima volta nel 2009 in occasione del Campionato Europeo per Nazioni di Leiria in Portogallo quando volò a 6.01. Nel 2011 vinse gli Europei Indoor 2011 di Parigi Bercy con 6.03, record francese indoor. All’aperto vanta 6.02 che ha superato al meeting della Diamond League a Londra durante gli Anniversary Games sulla pedana dove vinse il titolo olimpico nel 2012 con 5.97.

Intanto il regista francese Cedric Klaptich, che ha praticato il salto con l’asta in gioventà, ha proposto al campione francese di realizzare un film documentario sulla vita del campione di Berbizieux Saint Hilaire.

 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
CORRIPAVIA ‘Special Edition’: Quante novità per domenica
CONTINUA IL VIAGGIO DI ANNA VERSO LA HUAWEI VENICEMARATHON 2017: RAGGIUNTI I 30K
SORRENTO-POSITANO COAST TO COAST 2017: SCOPRI LE PROMOZIONI PER LE SOCIETÀ
Abbigliamento Accessori Calzature
NUOVE ADIDAS ULTRABOOST ALL TERRAIN: TRASFORMA L’AUTUNNO NEL TUO ELEMENTO
ASICS LANCIA IL ‘SODDISFATTI O RIMBORSATI’
NUOVA COLLEZIONE MIZUNO PER IL TRAIL