CAMPIONATI ITALIANI ALLIEVI: SEGALE BATTE IL RECORD ITALIANO DEI 60 OSTACOLI CON 7″88

Gabriele Segale (Foto Colombo/FIDAL)
Gabriele Segale
batte il record italiano
allievi dei 60 ostacoli
(Fonte Colombo/Fidal)

Due migliori prestazioni italiane under 18 hanno concluso in bellezza i Campionati Italiani allievi Indoor al Banca Marche Palas di Ancona. Arrivano entrambe dalla Lombardia le imprese da record del bergamasco Gabriele Segale sui 60 ostacoli (7”88) e della staffetta 4×1 giro allieve della Pro Sesto Atletica (1’43”14).
di Diego Sampaolo

 
 
 
 
 
Prima giornata: Andrea Pianti ha regalato l’acuto nella prima giornata dei Campionati Italiani allievi con il successo nel salto in lungo con la misura di 7.34, terza migliore prestazione all-time alle spalle del grande Andrew Howe (7.52) e al bronzo dei Mondiali allievi 2011 Stefano Braga (7.45). Di notevole spessore anche il 7.27 di Gianluca Santuz, quarto di sempre, il 7.18 di Andrea Federici e il 7.17 di Francesco Lama, che si inseriscono nei migliori otto nelle graduatorie all-time italiane.

Le finali dei 60 metri maschili e femminili sono state monopolizzate da velocisti lombardi. Nei 60 maschili si é imposto il favorito Giacomo Tortu della Riccardi Milano che ha firmato il record personale con 6”95, quattro centesimi meglio rispetto al suo precedente record stabilito quest’anno. Tortu, già campione italiano cadetti sugli 80 metri co 9”09, è figlio di Salvino, pluri campione master della velocità e fratello di Giacomo, velocista della Riccardi che ha vestito sei maglie azzurre giovanili arrivando in finale agli Europei Juniores 2011 nei 200 e nella 4×100 prima di partecipare ai Mondiali Juniores di Barcellona 2012 nella 4×100 e agli Europei Under 23 di Tampere 2013 con la 4×100 (settimo in finale nella 4×100).

Sofia Bonicalza della Pro Sesto Atletica ha vinto la finale dei 60 metri in 7”80 battendo Alessia Pavese che aveva fatto segnare 7”71 in semifinale. Bonicalza ha vinto il suo secondo titolo italiano dopo il successo sui 300 metri a livello cadette. E’ allenata dall’ex saltatore Giorgio Cortelazzo e vive a Cernusco sul Naviglio.

Grande prova di Beatrice Fiorese che ha vinto il secondo titolo italiano di questa stagione aggiudicandosi il salto in lungo con 5.88 tre settimane dopo aver vinto il titolo allieve delle prove multiple a Padova. Lo scorso anno vinse i 100 metri ai Campionati Italiani allievi di Jesolo.

Leonardo Azara, atleta delle Fiamme Gialle Simoni allenato da Emanuele Marghesin, vince il salto con l’asta superando 4.55 e 4.65 sempre al primo tentativo, migliorando il suo precedente record personale di 30 centimetri. Simone Andreini, nipote dell’ex primatista italiano Marco Andreini, si è migliorato di 15 centimetri conquistando il secondo posto con 4.45.

Nella marcia 3 km la medaglia di bronzo dei Mondiali allievi di Donetzk Noemi Stella ha conquistato il titolo italiano con 13’40”44 in una gara condizionata dai troppi doppiaggi.

Seconda giornata: Gabriele Segale ha illuminato una splendida seconda giornata firmando il nuovo record italiano dei 60 ostacoli allievi con 7”88, che ha migliorato di tre centesimi di secondi il precedente primato di Ivan Mach di Palmstein che realizzò 7”91 a Modena l’8 Marzo 2009.

Il primato era nell’aria dopo che Segale aveva fatto segnare 7”94 arrivando a tre centesimi di secondo dal record di Mach di Palmstein in semifinale.

Segale si era già messo in luce nel 2012 quando vinse il titolo italiano cadetti dei 300 ostacoli. Lo scorso anno si è classificato al quinto posto sui 110 ostacoli alle Giornate Olimpiche della Gioventù Europea (EYOF) di Utrecht. Segale viene da Curno vicino a Bergamo e si  allena a Brembate Sopra sotto la guida di Angelo Alfano. Ha iniziato con la Polisportiva Bremate Sopra e studia all?ITIS Marconi di Dalmine. Suo padre è appassionato di motocross e sua madre faceva atletica in gioventù. Suo fratello Daniele prometteva bene nell’atletica ma poi ha scelto il calcio.

“Non ci credo. Non mi sarei aspettato il record italiano neanche dopo il 7”94 della semifinale. Pensare che la prima volta che ho iniziato con gli ostacoli li ho odiati. All’inizio non c’era feeling con gli ostacoli”, ha confessato Segale.

Sempre dalla Lombardia arriva il secondo primato della rassegna tricolore giovanile giovanile. Merito della 4×200 femminile della Pro Sesto che ha fatto registrare il tempo di 1’43”14. Del quartetto lombardo facevano parte le due fresche campionesse italiane Sofia Bonicalza, vincitrice nei 60 metri e Ilaria Verderio, vincitrice sui 200 metri. Del quartetto facevano parte anche Caterina Dell’Orto e Alessia Lecchi. Il precedente record stabilito dal Cus Parma realizzato da Branchi, Folorunso, Dall’Aglio e Ziliani stabilito ai Campionati Italiani allievi dell’anno scorso sempre ad Ancona ha resistito solo un anno.

Un’ora prima Ilaria Verderio ha vinto il suo primo oro di giornata aggiudicandosi i 200 metri in un ottimo 24”57. Nei 200 maschili si è imposto il bergamasco Andrea Federici (figlio d’arte dell’ex saltatore Giorgio Federici e dell’ex velocista azzurra Marinella Signori), che ha fatto segnare un buon 22”33, nona prestazione all-time di categoria. Lo scorso anno Federici ha vinto il titolo italiano dei 60 metri ed è stato semifinalista ai Mondiali allievi di Donetzk. Nella prima giornata ha vinto la medaglia di bronzo nel salto in lungo.

Di notevole livello anche il 18.68m con il quale Leonardo Fabbri dell’Atletica Firenze Marathon ha vinto il lancio del peso diventando il terzo di sempre nella sua categoria alle spalle di Sebastiano Bianchetti e di Daniele Secci, protagonisti assoluti dell’atletica giovanile italiana nelle ultime stagioni.

Elena Bellò, semifinalista ai Mondiali allievi di Donetzk sugli 800 metri, ha realizzato la quarta migliore prestazione italiana all-time sui 400 metri con un ottimo 56”12. Brayan Lopez ha conquistato il successo sui 400 metri in 49”75, nona migliore prestazione italiana all-time. Lopez è originario di Santo Domingo ed è arrivato insieme alla madre e alla sorella anni fa. Da un anno è stato affidato alla famiglia Mulatero che annovera Agnese Mulatero, campionessa italiana allieve sui 100 ostacoli e azzurrina alle Gymnasiadi di Brasilia.

Chiara Ferdani si è aggiudicata i 1000 metri in 2’55”98 diventando la quarta di sempre in Italia. Due anni vinse il titolo italiano cadette dei 1000 metri, mentre l’anno scorso è stata due volte seconda sugli 800 e sui 1500 metri ai Campionati Italiani allievi sugli 800 e sui 1500 metri.

Il sardo Riccardo Usai, medaglia di bronzo sui 1000 metri alle Giornate Olimpiche della Gioventù Europea di Utrecht della scorsa estate, ha conquistato il suo primo titolo italiano vincendo i 1000 metri in 2’32”55 battendo di un decimo di secondo esatto Andrea Beggiato.

Emozioni a non finire nel triplo femminile dove Maria Salvan delle Fiamme Oro Padova strappa il successo all’ultimo tentativo con un salto da 12.63 strappando il successo alla nettunese di origini russe Valentina Kalmykova che si era portata in testa sempre all’ultimo tentativo con 12.31. Notevole la prova di Maria Salvan che ha iniziato con 12.17 inanellando una serie di sei salti tutti superiori al suo precedente record personale strappando i complimenti del campione europeo indoor Daniele Greco, presente alle gare del Banca Marche Palas.

Tobia Bocchi, vincitore alle Gymnasiadi di Brasilia dello scorso anno, si è imposto nel triplo maschile con la misura di 14.78m. Ottima prova anche per la saltatrice con l’asta Francesca Semeraro che vola fino a 3.65 senza errori prima di superare 3.70 alla seconda prova.

Il piemontese Stefano Sottile migliora addirittura tre volte il record personale aggiudicandosi il titolo del salto in alto valicando 2.00 alla prima prova, 2.03 e 2.05 alla terza. Il portacolori dell’Atletica Valsesia, che aveva un personale di 1.98, ha provato tre tentativi senza successo a 2.08.

Dominio lombardo nella classifica del Campionato di società allievi con i successi della Cento Torri Pavia in campo maschile su Atletica Bergamo e Atletica Vicentina i campo maschile e dell’Atletica Bergamo 1959 Creberg davanti alla Pro Sesto Atletica e alle Fiamme Oro Padova.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Con TDS corri anche a Natale
19^ PisaMarathon: l’esordiente e l’ultramaratoneta entrano nell’albo d’oro
11° Allenamento di Natale: 1200 al via
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre