FRASER PRYCE; GENZEBE DIBABA; AMAN E FASSINOTTI AL MEETING DI BIRMINGHAM

 Marco Fassinotti (foto Colombo/FIDAL)

Shelly Ann Fraser,Genzebe Dibaba e  Mohamed Aman sono le stelle del Sainsbury Indoor Grand Prix alla National Indoor Arena (NIA) di Birmingham in programma Sabato pomeriggio nella città delle Midlands. Il meeting indoor di Birmingham si preannuncia come da tradizione come uno degli appuntamenti clou della stagione al coperto a livello mondiale. Ben 23 medagliati olimpici e paralimpici e 59 atleti saliti sul podio ai Mondiali illumineranno un ricco programma di gare in un impianto come al solito tutto esaurito.
di Diego Sampaolo

La regina dello sprint mondiale Shelly Ann Fraser Pryce sfiderà la sprinter della Costa d’Avorio Murielle Ahouré in una sorta di rivincita dei Mondiali di Mosca dove la velocista giamaicana si impose sui 100 metri in 10”71 con un distacco abissale di 22 centesimi di secondo, il maggior vantaggio mai fatto registrare nella storia dei mondiali.

Lo scorso anno a Birmingham fu Ahouré a imporsi sui 60 metri in 6”99 sulla due volte campionessa olimpica giamaicana che nell’occasione fece registrare il record personale con 7”09. Ahouré, vice campionessa mondiale indoor a Istanbul e prima donna africana a vicere una medaglia mondiale sui 100 metri e sui 200 metri a Mosca alle spalle proprio della Fraser Pryce guida anche qauest’anno le liste mondiali dell’anno con 7”03 mentre Fraser Pryce ha debuttato in stagione correndo un 60 metri all’aperto in 7”11 in Giamaica.

Fraser Pryce è diventata la terza donna nella storia dei Mondiali capace di vincere i 100 e i 200 metri aggiungendo anche il successo con la 4×100 in 41”29, secondo tempo mondiale all-time. La regina incontrastata dello sprint mondiale vanta due ori mondiali sui 100 metri a Pechino 2008 e Londra 2012 (terza donna della storia a realizzar quest’impresa) e l’oro mondiale di Berlino 2009. Nell’ultima stagione vanta anche il doppio successo sui 100 e 200 metri nella Diamond League.

In chiave britannica saranno da seguire l’ex campionessa del mondo under 18 Asha Phillips, vincitrice ai Trials nazionali di Sheffield in 7”09 (ad un centesimo dal record britannico) e la campionessa europea juniores dei 200 metri di Rieti 2013 Dina Asher Smith, che Domenica scorsa ha eguagliato il record britannico juniores dei 200 metri con 23”20.

Di eccellente livello anche i 60 metri maschili con il duello tra il britannico James Dasaoulu, vice campione europeo a Goteborg 2013 sui 60 metri alle spalle del francese Jimmy Vicaut, anche lui in gara a Birmingham insieme a Nesta Carter, vice campione del mondo indoor a Istanbul, l’ex campione del mondo dei 100 metri Kim Collins e il doppio campione europeo dei 100 metri Christophe Lemaitre. 

Nel mezzofondo i fari saranno puntati su Genzebe Dibaba che inseguirà il terzo record del mondo sulla distanza delle due miglia dopo i fantascientifici primati del mondo battuti a Karlsruhe sui 1500 metri con 3’55”17 e a Stoccolma sui 3000 metri con 8’16”60, una prestazione cronometrica che non si vedeva sia a livello indoor che outdoor dai tempi delle atlete cinesi nel 1993. Il record del mondo delle 2 miglia é detenuto da Meseret Defar che nel 2009 fermò il cronometro in 9’06″26 a Praga. 
La ventitreenne etiope se la vedrà con la fortissima connazionale Hiwot Ayalew che ha dominato la stagione della corsa campestre in questa stagione vincendo sei gare, tra le quali il Campaccio di San Giorgio su Legnano.

Il programma del mezzofondo prevede anche un grande 800 metri con il campione del mondo indoor e outdoor Mohamed Aman che ha stabilito la migliore prestazione mondiale dell’anno con 1’45”08 al meeting di Stoccolma, il campione europeo indoor Adam Kszczot e il finalista mondiale e olimpico e bronzo mondiale indoor Andrew Osagie

I 3000 metri maschili saranno una sfida tra Kenya e Etiopia tra Hagos Gebrehiwot, argento mondiale sui 5000 metri a Mosca 2013, Dejan Gebremeskel, secondo alle Olimpiadi di Londra 2012 Yenew Alamirew, vincitore della Diamond Race sui 5000 metri nel 2013. Gebrehiwot ha stabilito la migliore prestazione mondiale dell’anno correndo in 7’43”13 a Boston settimana scorsa precedendo Gebremeskel.

Buono il cast dei 1500 metri con la campionessa mondiale indoor dei 3000 metri e bronzo iridato Hellen Obiri la vice campionessa del mondo di Daegu Hanna England e Laura Muir, vincitrice al meeting di Glasgow sugli 800 con 2’00”94

Spettacolo sui 60 ostacoli maschili dove saranno uno di fronte all’altro il campione olimpico e primatista mondiale dei 110 ostacoli e oro dei Mondiali Indoor dei 60 ostacoli di Istanbul 2012 Aries Merritt e il campione del mondo di Mosca 2013 David Oliver. I due fuoriclasse statunitensi saranno opposti al campione europeo indoor e outdoor Sergey Shubenkov e ai francesi Pascal Martinot Lagarde (primatista mondiale stagionele con 7″45) e Garfield Darien (7″53 in questa stagione). In gara ci sarà anche l’azzurro Paolo Dal Molin, vice campione europeo sui 60 ostacoli a Goteborg 2013 con il primato italiano di 7”51, che in questa stagione ha già corso in 7”62 a Karlsruhe in Germania nel paese dove vive e si allena. In ambito britannico sarà da seguire la riedizione dei Campionati britannici di settimana scorsa tra William Sharman e Andy Pozzi, primi a pari merito con 7”64.

Nei 60 ostacoli femminili sarà ai blocchi di partenza Nadine Hildebrand, sorprendente primatista stagionale con il 7”91 realizzato a Karlsruhe. La tedesca avrà come principali avversarie la statunitense Kellie Wells, bronzo alle Olimpiadi, e la britannica Tiffany Porter, bronzo ai Mondiali di Mosca sui 100 ostacoli

Di eccellente livello sono le gare dei salti. Nell’alto scenderà in pedana il fresco primatista italiano indoor Marco Fassinotti, che settimana scorsa ha eguagliato il record nazionale indoor di Silvano Chesani con 2.33 a Arnstadt. Il ventiquattrenne piemontese, che si allena a Birmingham sotto la guida di Fuzz Ahmed, dovrà vedersela con l’argento olimpico di Londra Erick Kynard, l’ex campione del mondo di Osaka 2007 Donald Thomas e il britannico Robbie Grabarz, bronzo olimpico e campione europeo e compagno di allenamenti dell’azzurro sotto la guida di Fuzz Ahmed all’Alexander Stadium di Birmingham.

Straordinario anche il lungo maschile con il campione del mondo outdoor di Mosca Aleksander Menkov, autore di un miglior salto stagionale di 8.30 realizzato di 8.30, il messicano Luis Rivera, bronzo a Mosca, il cinese Jinzhe Li, vincitore nella Diamond League a Shanghai con 8.34 e il brasiliano Vinicius Mauro Da Silva, campione del mondo indoor a Istanbul.

Nell’asta femminile la britannica Holly Bleasdale, campionessa europea indoor nel 2013 e bronzo mondiale indoor nel 2012, affronterà la cubana Yarisley Silva, argento alle Olimpiadi di Londra e bronzo ai Mondiali di Mosca. L’anno scorso la pedana di Birmingham regalò una bella sfida vinta dall’atleta di casa. Da seguire anche la slovena Tina Sutej, vincitrice al Russian Winter di Mosca con 4.71.

Sui 400 metri maschili sarà sfida tutta caraibica tra il vice campione olimpico e bronzo mondiale Luguelin Santos della Repubblica Dominicana, il campione olimpico della 4×400 e iridato indoor del 2010 Chris Brown delle Bahamas oltre al campione del mondo indoor in carica Nery Brenes di Costarica.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
SORRENTO-POSITANO COAST TO COAST 2017: SCOPRI LE PROMOZIONI PER LE SOCIETÀ
PISAMARATHON PER TUTTI: 42, 21, 14, 7 e 3 km
AGSM VERONAMARATHON 2017: LA BASILICA DI SAN ZENO SULLA MEDAGLIA
Abbigliamento Accessori Calzature
ASICS LANCIA IL ‘SODDISFATTI O RIMBORSATI’
NUOVA COLLEZIONE MIZUNO PER IL TRAIL
LA TECNOLOGIA VIBRAM AI PIEDI DEL BIANCO