MARATONA DI NAPOLI: DUEMILA AL VIA DA TRENTA NAZIONI

Di corsa nella giornata riservata ai podisti. Torna domenica 16 febbraio la maratona internazionale di Napoli che quest’anno prende la denominazione Banca del sud. Una gara decisamente nuova rispetto alle edizioni scorse, visto che è la prima organizzata dalla nuova società, la Napoli 1000venti, e per la prima volta la partenza non coincide con l’arrivo. Il percorso scelto dagli organizzatori avrà infatti uno sviluppo in linea e non più in circuito come nel passato: la partenza sarà data da Pozzuoli, nella zona del lago di Lucrino, poi saranno attraversati i quartieri di Bagnoli (con il giro attorno a Città della Scienza per gli iscritti alla 42,195 km) e Fuorigrotta, prima del passaggio sul lungomare e la fase finale nella zona del centro (a ridosso della stazione di piazza Garibaldi) con l’arrivo in piazza del Plebiscito.

Oltre alla gara lunga, sono previste la mezza maratona e la sfida a squadre, compagini composte da tre atleti che si sfideranno sui 21,097 km. In tutto gli atleti al via saranno circa duemila, divisi tra maratona, mezza, gara a squadre e prove collaterali legati a momenti di solidarietà.

Quasi 150 gli iscritti stranieri, in rappresentanza di trenta diverse nazioni. Alla maratona internazionale risultano partecipanti provenienti tra l’altro da Nuova Zelanda, Stati Uniti, Cina, Giappone, Brasile, Marocco oltre che da diversi Paesi europei (tra questi Russia, Polonia, Francia, Spagna, Gran Bretagna, Germania, Olanda). Un altro dato interessante per gli organizzatori è quello legato agli iscritti italiani di fuori regione. In particolare, è notevolmente cresciuto il numero dei podisti provenienti dalla Lombardia, segno del positivo riscontro registrato dal gemellaggio avviato con la maratona internazionale di Milano.
Oggi la presentazione della gara internazionale nella sala giunta di palazzo San Giacomo alla presenza tra gli altri dell’assessore alle Politiche giovanili del Comune di Napoli, Alessandra Clemente; il referente del Coni Napoli, Sergio Roncelli; il generale di divisione dell’Esercito, Guido Landriani; il presidente della Napoli 1000venti, società organizzatrice della maratona di Napoli, Alfredo Pagano. Nel corso dell’incontro Pagano ha anche annunciato che la società Napoli 1000venti organizzerà a fine novembre un’altra maratona che vedrà protagonista la città di Napoli, la Reggia-Reggia, con percorso compreso tra palazzo Reale a Napoli e la Reggia di Caserta.
Restano alla gara di domenica 16 febbraio, ricco risulta essere il programma di avvicinamento alla gara di domenica 16. Il villaggio maratona, che come sempre verrà allestito in piazza del Plebiscito, verrà inaugurato venerdì 14 febbraio. Il giorno seguente a Pozzuoli è in programma un walking (un allenamento “dolce” che migliora la resistenza e la forza favorendo il raggiungimento del benessere psico-fisico) con la presenza del campione olimpico e mondiale di marcia e testimonial dell’edizione 2014 della maratona internazionale di Napoli-trofeo Banca del Sud, Maurizio Damilano. Quest’anno il premio intitolato alla memoria di Salvatore Massara sarà assegnato all’organizzatore della maratona di Praga, il napoletano Carlo Capalbo. Domenica prevista anche una gara di solidarietà a favore della Lega fibrosi cistica con partenza e arrivo in piazza del Plebiscito.
Infine Underforty women breast care onlus, che con il suo presidente Ilaria Romano è attiva dal 2012 nel promuovere campagne informative volte a sensibilizzare le giovani donne sull’importanza della prevenzione senologica, sarà presente nel villaggio : medici specialisti si alterneranno in piazza del Plebiscito per effettuare screening mammari durante le giornate dedicate alla prevenzione. E per la corsa del 16 ci sarà una testimonial d’eccezione: la spagnola Maria Escartin, personal trainer, in Italia da quattro anni,  vestirà la maglietta dell’Underforty per partecipare alla mezza maratona: “Il mio intento – spiega la podista iberica – è inviare un forte messaggio a  favore dell’importanza della prevenzione oltre che manifestare piena solidarietà per coloro che sono coinvolte nella malattia, che sono le vere atlete della vita”.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
SORRENTO-POSITANO COAST TO COAST 2017: SCOPRI LE PROMOZIONI PER LE SOCIETÀ
PISAMARATHON PER TUTTI: 42, 21, 14, 7 e 3 km
AGSM VERONAMARATHON 2017: LA BASILICA DI SAN ZENO SULLA MEDAGLIA
Abbigliamento Accessori Calzature
ASICS LANCIA IL ‘SODDISFATTI O RIMBORSATI’
NUOVA COLLEZIONE MIZUNO PER IL TRAIL
LA TECNOLOGIA VIBRAM AI PIEDI DEL BIANCO