FASSINOTTI EGUAGLIA CHESANI A ARNSTADT: 2.33




Marco Fassinotti
2.33 a Arnstadt
(Fonte Colombo/Fidal)

Grande impresa del saltatore in alto Marco Fassinotti che al meeting di salto in alto di Arnstadt in Germania ha eguagliato il record italiano del salto in alto con 2.33. Con quest’impresa Fassinootti ha raggiunto Silvano Chesani che realizzò 2.33 ai Campionati Italiani Indoor di Ancona del 2013.

di Diego Sampaolo

Arnstadt, cittadina tedesca situata nella Turingia, ha chiuso in bellezza la sua gloriosa storia per la decisione dell’organizzatore Hibertus Triebel di andare in pensione a 77 anni. La trentaseiesima e ultima edizione del meeting è stata la migliore della storia con addirittura due uomini capci di saltare 2.40. Il campione olimpico Ivan Ukhov ha superato 2.40 al primo tentativo. Dmitrik ha avuto bisogno di due prove per valicare questa misura.

Dmitrik ha provato successivamente tre prove a 2.42 senza successo. Ukhov ha passato i 2.42 per tentare l’assalto al record mondiale a 2.44 (un centimetro meglio rispetto al primato di Javier Sotomayor che risale ai Mondiali Indoor di Budapest 1989).

E’ stata una gara incredibile dai contenuti mostruosi.Mai infatti un atleta aveva superato 2.40 senza uscire vincitore dalla pedana. Il podio è stato monopolizzato dalla Russia che ha piazzato il giovane Lev Missirov al terzo posto con 2.33, stessa misura ma con un numero minore di errori rispetto al bahamense Donald Thomas (campione del mondo a Osaka 2007) e a Fassinotti.
Il torinese ha superato 2.15, 2.20, 2.24 e 2.27 al primo tentativo prima di avlicare 2.30 e 2.33 alla seconda. Sucessivamente ha tentato senza successo l’assalto a 2.36, quota mai superata da un italiano sia a livello indoor che outdoor.

Fassinotti sta mettendo a frutto gli allenamenti con il suo tecnico Fuzz Ahmed che lo allena a Birmingham presso l’Alexander Stadium. Il venticinquenne torinese si allena nel gruppo di Robbie Grabarz, medaglia di bronzo olimpica a Londra e campione europeo a Helsinki nonché primatista britannico con 2.37.

“E’ un risultato annunciato, Gli allenamenti mi dicevano che valevo di più del 2.28 saltato a Birmingham in Gennaio. Penso di essere migliorato dal punto di vista tecnico. Sto raccogliendo i frutti del lavoro fatto in allenamento. Non è stato facile ambientarsi. All’inizio mi mancava l’Italia. Ho avuto qualche momento di nostalgia. Ora vivo da solo e sono concentrato sull’atletica. Dopo Brno l’11 Febbraio gareggerò proprio a Birmingham al British Indoor Grand Prix e il 16 farò un’altra gara sempre a Birmingham in una sorta di simulazione della qualificazione e della finale dei Mondiali”, ha detto Fassinotti

Pichardo 17.76 e Revé 17.58 nel triplo
Continua il momento d’oro dei triplisti cubani. Dopo il record del mondo allievi dell’iridato under 18 Lazaro Martinez che nei giorni scorsi è diventato il primo allievo capace di volare oltre i 17 metri con 17.24, la medaglia d’argento iridata di Mosca Pedro Pablo Pichardo ha portato il record personale a 17.76 (a nove centimetri dal record nazionale stabilitoda Yoelbi Quesada con 17.85) battendo il connazionale Ernesto Revé che ha realizzato la bella misura di 17.58. Pichardo e Revé rappresenteranno Cuba ai prossimi Mondiali Indoor di Sopot.
La medaglia di bronzo iridata e argento olimpico Yarisley Silva ha vinto il salto con l’asta con 4.60. La triplista Yarianna Martinez ha salta

Katharina Johnson Thompson 1.96
Grande 1.96 nel salto in alto della giovane eptatleta britannica Katarina Johnson Thompson che ai Campionati britannici indoor di Sheffield ha battuto di un centimetro il record britannico nel salto in alto detenuto da Jessica Ennis. Johnson Thompson è la campionessa mondiale juniores del salto in lungo ed è stata quinta ai Mondiali di Mosca nell’eptahlon con il suo record del pentathlon di 6449 punti.

Nella prima giornata dei Campionati britannici la medaglia d’argento degli Europei Indoor sui 60 metri James Dasaolu ha eguagliato il suo record stagionale con 6”50 battendo di tre centesimi di secondo Dwian Chambers.

Al meeting di prove multiple di Tallin in Estonia la russa Aleksandra Butvina si è imposta con 4549 punti battendo di 19 punti la polacca Karolina Tyminska (4530 punti) e la giovane lettone Laura Ikauniece che ha migliorato il suo record con 4496 punti. In campo maschile il successo è andato al brasiliano Carlos Chinin con 5951 punti. 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Con TDS corri anche a Natale
19^ PisaMarathon: l’esordiente e l’ultramaratoneta entrano nell’albo d’oro
11° Allenamento di Natale: 1200 al via
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre