GRECO-DONATO: TRIPLO STELLARE A ANCONA

Daniele Greco e Fabrizio Donato (foto Colombo/FIDAL)Si preannuncia un Sabato stellare al Banca Marche Palas di Ancona dove si troveranno di fronte le due stelle del salto triplo italiano Daniele Greco e Fabrizio Donato, rispettivamente campione campione europeo indoor e oro continentale all’aperto in carica.
di Diego Sampaolo

 
 

Sarà il primo assaggio di una nuova stagione che, passando dagli Assoluti Indoor di Ancona il 22/23 Febbraio, porterà ai Mondiali al coperto di Sopot vicino a Danzica in programma dal 7 al 9 Marzo. Lo scorso anno Greco si laureò campione europeo indoor a Goteborg con 17.70, a tre soli centimetri dal record italiano indoor di Donato stabilito in occasione della medaglia d’argento agli Europei Indoor a Parigi Bercy.

Entrambi i triplisti azzurri, grandi amici fuori dal campo ma rivali in pista, sono assetati di rivincita dopo la delusione dei Mondiali di Mosca quando Greco fu costretto a rinunciare alla qualificazione per un infortunio e Donato, anche lui in non buone condizioni dopo un infortunio, mancò l’accesso alla finale per dieci centimetri.

A livello indoor Donato ha sempre vinto tutte le cinque sfide con Greco. Nell’ultimo scontro al coperto ai Mondiali di Istanbul Donato precedette Greco per un’inezia. Entrambi realizzarono 17.28 ma il laziale allenato da Roberto Pericoli fu quarto precedendo di una posizione il salentino allenato da Raimondo Orsini in virtà della seconda migliore misura.

Alle Olimpiadi di Londra dello stesso anno Donato vinse la medaglia di bronzo con 17.48 precedendo di una posizione Greco in quell’occasione quarto a soli 23 anni con 17.34. Donato vanta un vantaggio di 8-3 negli scontri diretti con Greco. Il giovane pugliese delle Fiamme Oro ha sconfitto il primatista italiano indoor e outdoor in occasione della stratosferica sfida dei Campionati Italiani di Bressanone dove Greco si impose con 17.67 ventoso contro Donato (17.52 a otto centimetri dal suo primato italiano outdoor stabilito 14 anni fa all’Arena di Milano).

“Gli allenamenti sono andati bene. Ho aumentato il carico di lavoro. La voglia di gareggiare è tanta. A livello indoor non sono tante le occasioni di confronto nei meeting internazionali. Penso ai Mondiali di Sopot ma anche agli Assoluti di Ancona. Misurarsi con Donato è un bello stimolo”, ha detto Greco.

“In pedana contro Daniele ci si diverte sempre. Quando siamo di fronte l’uno contro l’altro gli animi si accendono. Voglio vedere se le novità apportate in allenamento stanno funzionando”, ha detto Donato.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
RDS radio partner della 32^ Huawei Venicemarathon
CORRIPAVIA: ISCRIZIONI ANCORA APERTE. E C’E’ CHI COME ALBERTO RAMPONI LE HA FATTE TUTTE
CORRIPAVIA ‘Special Edition’: Quante novità per domenica
Abbigliamento Accessori Calzature
NUOVE ADIDAS ULTRABOOST ALL TERRAIN: TRASFORMA L’AUTUNNO NEL TUO ELEMENTO
ASICS LANCIA IL ‘SODDISFATTI O RIMBORSATI’
NUOVA COLLEZIONE MIZUNO PER IL TRAIL