MARGHERITA MAGNANI BATTE IL RECORD ITALIANO INDOOR DEI 1000 METRI A ANCONA

Margherita Magnani (foto Colombo/FIDAL)
Margherita Magnani batte
il record italiano
indoor dei 1000 metri
(
Grande impresa cronometrica della mezzofondista Margherita Magnani che ha polverizzato il record italiano indoor dei 1000 metri durante una riunione nazionale al Banca Merche Palas di Ancona correndo in un eccellente 2’39”94.
di Diego Sampaolo

Magnani, quarta alle ultime Universiadi di Kazan, ha migliorato notevolmente il suo precedente record personale sulla distanza sia outdoor (2’46”14) che indoor (2’49”57). L’atleta delle Fiamme Gialle allenata da Vittorio Di Saverio ha migliorato il precedente record detenuto da Elisa Cusma con 2’42”18. Questi i passaggi della gara record: 1’36”4 ai 600 metri e 2’08”6 agli 800 metri.

L’atleta cesenate tornerà in psta settimana prossima sui 1500 metri in occasione di due grandi meeting tedeschi a Dusseldorf (30 Gennaio) e Karlsruhe (1 Febbraio). Poi ha in programma altri due meeting a Stoccolma l 6 Febbraio) e ai Millrose Games di New York (15 Febbraio).

Sempre sulla pista del Banca Marche Palas dove si svolgeranno i Campionati Italiani Indoor Giovanili e Assoluti in tre fine settimana consecutivi, sono arrivati altri buoni risultati. Su tutti è da sottolineare il 54”04 di Marzia Caravelli che ha sfiorato di sei centesimi di secondo il record personale sui 400 metri stabilito sulla stessa pista marchigiana. Emanuele Catania ha vinto il duello del salto in lungo con Stefano Tremigliozzi vincendo di dieci centimetri con la misura di 7.79m. Irene Siragusa si è imposta sui 60 metri in 7”53 dopo aver corso in 7”55 in batteria.

Sulle piste e sulle pedane del nuovo Palasport Indoor di Padova sono andati in archivio i Campionati Italiani Indoor di Prove Multiple. I titoli nazionali assoluti sono andati al lombardo Simone Cairoli nell’eptathlon con 5334 punti (vicino al suoo personale) al termine di un testa a testa con il campione uscente Michele Calvi (5276)e alla marchigiana Enrica Cipolloni con 4036 punti (con 1.85 nell’alto) . I titoli delle promesse sono stati vinti dai laziali Vincenzo Vigliotti della Studentesca Cariri Rieti (già campione italiano juniores lo scorso anno) e Flavia Nasella dell’ACSI Italia. La campionessa europea juniores del salto triplo Ottavia Cestonaro ha trionfato per il secondo anno consecutivo nel pentathlon juniores con 3371 punti battendo di appena 42 punti Giulia Sportoletti. Record italiano sfiorato nel pentathlon juniores per Simone Fassina che totalizzando 5154 punti (con un eccellente 2 metri nel salto in alto e un 8”50 nei 60 ostacoli) è arrivato a soli cinque punti dal limite nazionale di categoria detenuto da Vincenzo Vigliotti. Andrea Carioti si è classificato secondo con 4668 punti.

Sulla pista francese di Bordeaux Audrey Alloh si è classificata terza in 7”42 alle spalle della vincitrice Chaunie Bayne degli Stati Uniti con il tempo di 7”30. Bene anche il vice campione juniores dei 110 ostacoli Lorenzo Perini che ha stabilito il proprio record personale sui 60 ostacoli con 7”96 dietro al campione europeo indoor e outdoor e bronzo mondiale dei 110 ostacoli Sergey Shubenkov che ha corso in 7”70. In finale si è imposto lo statunitense Jarred Eaton in 7”67 al photo finish sull’ex primatista mondiale Dayron Robles (7”67) e su Shubenkov (7”69).

Fabio Cerutti ha fatto il suo debutto stagionale sulla pista di Bergamo dove ha corso i 60 metri in 6”73 e la finale in 6”72.

Sulla pista del rinato Palasport di Genova Lorenzo Valentini ha conquistato la vittoria in 47”93 precedendo Paolo Danesini (48”52).  

 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ALLA 10a CRAI CAGLIARIRESPIRA 2017 ANCHE LA 2a EDIZIONE DELLA KARALISTAFFETTA, PER CORRERE…IN COPPIA!
SPORTWAY LAGO MAGGIORE MARATHON: ATTENZIONE AL CAMBIO QUOTA!
CMP TRAIL: SI CORRE L’8 OTTOBRE!
Abbigliamento Accessori Calzature
ASICS LANCIA IL ‘SODDISFATTI O RIMBORSATI’
NUOVA COLLEZIONE MIZUNO PER IL TRAIL
LA TECNOLOGIA VIBRAM AI PIEDI DEL BIANCO