RISULTATI INDOOR DAL MONDO E DALL’ITALIA

Si accende la stagione indoor con meeting in ogni angolo del mondo in vista dei Campionati del Mondo Indoor di Sopot dal 7 al 9 Marzo.
di Diego Sampaolo


Tra tutti risultati spicca il 7”05 della velocista ivoriana Murielle Ahouré (due volte medaglia d’argento sui 100 e sui 200 metri ai Mondiali di Mosca) sui 60 metri a Houston Venerdì sera.

Nella giornata di Sabato il campione del mondo del salto con l’asta Pawel Wojechowski è tornato ad esprimersi a grandi livelli superando la misura di 5.76 a Orleans in Francia dopo due stagioni travagliate a causa di numerosi infortuni. Il saltatore polacco ha successivamente passato i 5.82 prima di provare senza successo due prove a 5.87. Alle sue spalle tre uomini hanno valicato la misura di 5.70. Si tratta del finalista iridato cinese Xue Changrui, del portoghese Edi Maia e del greco Konstantinos Filippidis.

In campo femminile la francese Marion Fiack ha migliorato il record francese under 23 indoor valicando l’asticella alla misura di 4.61 eguagliando la migliore prestazione mondiale dell’anno stabilita dalla campionessa europea indoor Holly Bleasdale e dalla statunitense Mary Saxxer che ha superato 4.61 a Reno Venerdì sera nello stesso meeting dove il campione olimpico e vice iridato Renaud Lavillenie si è imposto con 5.75. “Sono contento della vittoria ma speravo di saltare 5.85”, ha detto Lavillenie.

Oltre Oceano si sono messi in luce i velocisti. Prazel Hardy, campione del mondo allievi a Bressanone 2009, ha realizzato la doppietta vincendo i 60 metri in 6”56 e i 200 metri in 20”70. Warren Fraser ha stabilito il record delle Bahamas sui 60 metri con 6”61. Kamara Brown ha stabilito la migliore prestazione mondiale dell’anno sui 200 metri con 22”96

In Germania il due volte campione del mondo del lancio del peso David Storl è stato il primo in questa stagione capace di superare il muro dei 21 metri con 21.04 a Sassnitz. Nello stesso meeting tedesco Christina Schwanitz ha realizzato l’ottima misra di 19.79.

Ai Campionati regionali della Renania del Nord a Leerkusen Silke Spiegelburg, vincitrice nella Diamond League nelle ultime tre stagioni,  ha stabilito la migliore prestazione mondiale dell’anno con 4.71.

La finalista mondiale dei 100 ostacoli Cindy Billaud è scesa per la prima volta in questa stagione sotto gli 8 secondi sui 60 ostacoli con 7”96.

Sempre in Francia il vice campione europeo indoor dei 60 ostacoli Paolo Dal Molin si è aggiudicato la finale dei 60 ostacoli in 7”81 e si è classificato secondo sui 60 metri in 6”83 a due centesimi dal tedesco Tim Abeye.

Al primo appuntamento dei meetin EA a Rekyavik l’islandese Anita Hinriksdottir (campionessa mondiale allievi a Donetzk e campionessa europea juniores a Rieti sugli 800 nel giro di una settimana) ha battuto il record europeo juniores sugli 800 con 2’01″83.

In Italia spicca soprattutto la prestazione di Mohad Abdikhadar che ha corso i 1000 metri in 2’22”79 al Banca Marche Palas di Ancona mancando di due secondi il record italiano under 23 detenuto da Christian Obrist con 2’20”80.

Sempre ad Ancona Chiara Bazzoni ha sfiorato di un centesimo di secondo il record personale dei 60 metri con il tempo di 7”68.

Sempre a Fermo nelle Marche la saltatrice con l’asta Sonia Malavisi, medaglia di bronzo agli Europei Juniores di Rieti 2013, ha esordito in questa stagione con 4.15.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Con TDS corri anche a Natale
19^ PisaMarathon: l’esordiente e l’ultramaratoneta entrano nell’albo d’oro
11° Allenamento di Natale: 1200 al via
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre