CAMPACCIO CROSS COUNTRY: VINCONO ALBERT ROP E HIWOT AYALEW


 

Sole e temperatura mite per i campionissimi africani che dettano legge al 57° Campaccio Cross Country organizzato come sempre dall’Us Sangiorgese che si è corso allo stadio Angelo Alberti di San Giorgio Su Legnano (Mi). Il Campaccio è sesta tappa del Permits Event Iaaf.

UOMINI – Senza alcuna vera concorrenza italiana ed europea sono gli atleti degli altopiani a dettare legge fin dall’inizio. Nei 10 chilometri, cinque giri, fin dalle prime battute gli africani alzano il ritmo con il vincitore Albert Rop che va in testa e corre già il primo chilometro in 2’49”. Comunque gruppo compatto con tutti e

sei (Rop-Korir-Merga-kipkemoi-Kipruto e Birech) a darsi battaglia con notevole distacco sugli inseguitori. Nell’ultimo giro volata finale con Rop che all’ingresso nel campo risulta essere il più brillante fino a vincere con un paio di metri di distacco sul campione del mondo keniano Japhet Korir in 28’19” a soli 4” dal magico tempo di 28’15” segnato da Joseph Ebuya nel 2011. Prima volta del Barhein nel prestigioso Albo d’oro del Campaccio: “Oggi avevo avversari davvero forti – ha commentato Rop –  E’ stata una gara dura, ho provato a staccarli fin dai primi metri andando in testa e forzando il ritmo ma non ci sono riuscito. Ho tenuto così tutte le energie per lo sprint finale dell’ultimo giro. Ora punto ai 3000metri dei mondiali indoor”. Terzo posto per il campione mondiale di cross del 2011 Imane Merga in 28’25”.

GLI ITALIANI – Primo italiano al settimo posto con un discreto Jamel Chatbi (Atl. Riccardi Milano) che chiude in 29’53”: “Sono partito bene e ho tentato di tenerli fino al secondo giro, anche se poi ho pagato il ritmo troppo elevato. Dopodiché mi sono assestato sulle mie capacità fino alla fine. Speravo di battere almeno uno di questi fenomeni dell’Africa ma non ci sono riuscito. Un po’ di rammarico per questo”. Tra gli altri italiani bravo il lecchese Michele Fontana (Aeronautica), nono in 30’04”: “Volevo confermare quanto di bello avevo fatto con l’ottavo posto agli europei under 23 di dicembre. Ci sono riuscito, ora sono cresciuto soprattutto nella convinzione di essere un atleta ormai seniores e nella gestione della gara. Sento di essere maturato. Certo che là davanti sono davvero extra-terrestri”. Gianmarco Buttazzo (Atl. Casone Noceto) entra nei primi dieci in 30’32”: “E’ stato un buon test, punto a confermare il 16 febbraio alla Giulietta&Romeo Half Marathon il titolo italiano di maratonina. Mi trovo meglio su strada perché ho problemi ad una caviglia che nei campi mi debilita parecchio. Però sono soddisfatto”.

DONNE –Era la favorita e la vicecampionessa del mondo di cross e non ha deluso. L’etiope Hiwot Ayalew segna nei 3 giri (6km), un super 18’59” finale, crono assai più veloce del 19’26” precedente record degli ultimi cinque anni. Un meraviglioso quartetto si è scatenato fin dall’inizio composto dalla stessa Ayalew, dalla Teferi (seconda in 19’06”), da Linet Masai (terza in 19’09”) e Mimi Belete (quarta in 19’17”) che si sono studiate e rincorse fino all’allungo decisivo dell’ultimo giro. “Dedico questa vittoria a mio marito che è un maratoneta –ha detto a fine gara la 23enne Ayalew – Ho iniziato a correre nel 2009 a scuola e mi sono subito appassionata. E’ stata una gara difficile, su un percorso impegnativo, con tante curve e saliscendi. Ora punto a migliorare il mio primato sui 3000 siepi”. Prima italiana Fatna Maraoui (Esercito) in ottava posizione in 20’36” davanti a Layla Soufyane (Esercito), decima in 20’39”. Un plauso ad Alice Gaggi (Runner Team 99) campionessa del mondo di corsa in montagna che ha terminato undicesima in 20’58”.

Seguici così: Facebook: Campaccio Cross Country Race

Twitter e Instagram: @Campacciocross

Nel ringraziare per l’attenzione si porgono cordiali saluti.

2014-OMINO-campaccio_def-OK

Descrizione: Descrizione: Descrizione: Cross Country Permit MeetingsCesare Monetti

Ufficio Stampa Campaccio

T. 380.3114270

CLASSIFICA MASCHILE

Pos.
Pos. M/F
Pos. Cat.
Pett.
Cognome Nome
Societa’
Naz.
Cat.
Tempo
 1 
 1 
 1 
 4 
 BAHRAIN 
 SM 
 00:28:19 
 2 
 2 
 2 
 1 
 KENIA 
 SM 
 00:28:22 
 3 
 3 
 3 
 2 
 ETIOPIA 
 SM 
 00:28:25 
 4 
 4 
 4 
 5 
 KENIA 
 SM 
 00:28:30 
 5 
 5 
 5 
 3 
 KENIA 
 SM 
 00:28:47 
 6 
 6 
 6 
 6 
 KENIA 
 SM 
 00:29:04 
 7 
 7 
 7 
 17 
 ATL. RICCARDI MILANO 
 SM 
 00:29:53 
 8 
 8 
 8 
 8 
 USA 
 SM 
 00:29:53 
 9 
 9 
 9 
 7 
 C.S. AERONAUTICA MILITARE 
 SM 
 00:30:04 
 10 
 10 
 1 
 14 
 ATL. CASONE NOCETO 
 SM35 
 00:30:32 

CLASSIFICA FEMMINILE

Pos.
Pos. M/F
Pos. Cat.
Pett.
Cognome Nome
Societa’
Naz.
Cat.
Tempo
 1 
 1 
 1 
 201 
 ETIOPIA 
 SF 
 00:18:59 
 2 
 2 
 2 
 207 
 ETIOPIA 
 SF 
 00:19:06 
 3 
 3 
 3 
 203 
 KENIA 
 SF 
 00:19:09 
 4 
 4 
 4 
 205 
 BAHRAIN 
 SF 
 00:19:17 
 5 
 5 
 5 
 206 
 KENIA 
 SF 
 00:19:41 
 6 
 6 
 6 
 202 
 KENIA 
 SF 
 00:20:23 
 7 
 7 
 7 
 208 
 KENIA 
 SF 
 00:20:34 
 8 
 8 
 1 
 217 
 C.S. ESERCITO 
 SF35 
 00:20:36 
 9 
 9 
 8 
 214 
 C.S. ESERCITO 
 SF 
 00:20:39 
 10 
 10 
 9 
 277 
 C.S. ESERCITO 
 SF 

 00:20:43 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
SORRENTO-POSITANO COAST TO COAST 2017: SCOPRI LE PROMOZIONI PER LE SOCIETÀ
PISAMARATHON PER TUTTI: 42, 21, 14, 7 e 3 km
AGSM VERONAMARATHON 2017: LA BASILICA DI SAN ZENO SULLA MEDAGLIA
Abbigliamento Accessori Calzature
ASICS LANCIA IL ‘SODDISFATTI O RIMBORSATI’
NUOVA COLLEZIONE MIZUNO PER IL TRAIL
LA TECNOLOGIA VIBRAM AI PIEDI DEL BIANCO