SAN SILVESTRO DI CORSA IN TUTTO IL MONDO

Oltre alla Boclassic di Bolzano  la giornata del 31 Dicembre era dedicata alle tantissime corse di Sal Silvestro in tutto il mondo da Madrid a San Paolo del Brasile, da Trier in Germania a Peuerbach in Austria fino a Luanda in Angola.
Riepiloghiamo le gare di San Silvestro di tutto il mondo in questo riassunto della giornata che ha concluso in bellezza l’anno di corsa.
di Diego Sampaolo

Boclassic Bolzano: La super classica di Bolzano è sempre più nel segno di Imane Merga che ha vinto la trentanovesima edizione della Boclassic al termine di una volata incredibile con l’ex campione mondiale della mezza maratona Wilson Kiprop in 28’44”. Nella storia della Boclassic solo Sergey Lebid e Edwin Soi hanno vinto più edizioni rispettivamente con cinque e quattro successi. Il marocchino Aziz Lahbabi, bronzo ai Mondiali Juniores sui 5000 metri a Moncton 2010, ha completato il podio con il tempo di 28’50” precedendo il forte siepista Jairus Birech (29’00”) e Leon Ndiema (29’04”). La gara femminile è stata altrettanto emozionante e ha visto il successo della due volte campionessa mondiale dei 1500 metri di Berlino e Daegu Maryam Yufuf Jamal che ha avuto la meglio per un secondo sulla vice campionessa mondiale dei 10000 metri Gladys Cherono in 16’01”. Afera Godfay, vincitrice alla Corrida di Houilles vicino a Parigi, ha vinto la lotta tutta etiope per il terzo posto sulla connazionale Workenesh Degefa di sei secondi in 16’20”. Brava Margherita Magnani, prima delle italiane in quinta posizione in 16’28” davanti alla maratoneta francese Christelle Daunay
We Run Rome: La campionessa olimpca e mondiale dei 10000 metri Tirunesh Dibaba ha dominato la Nike We Run Rome di 10 km nella capitale in 32’00” precedendo di 29 secondi Jsephine Chepkoech. Terzo posto per la medaglia d’argento mondiale di maratona Valeria Straneo (33’14) e Anna Incerti (33’25”). Cyprian Kotut ha conquistato il successo nella gara maschile in 28’17 battendo il record della corsa detenuto da Daniele Meucci. Andrea Lalli, che si è allenato in Kenya di recente, si épiazzato il terza posizione in 29’23” preceduto da Evans Kiplagat (28’48”)
Madrid: San Silvestre Vallecana: Il Kenya fa doppietta nella classica di Madrid dalla zona adiacente allo Stadio Santiago Bernabeu, teatro del Real Madrid allo Stadio del Rayo Vallecano, un altro club calcistico della Liga spagnola. Si sono imposti Patrick Komon,  primatista mondiale della 10 e della 15 km su strada, in 28’03” con 1’03” di vantaggio sull’ex vice campione europeo di cross Ayed Lamdassem (29’06”). Nella gara femminile l’ex campionessa mondiale dei 10000 metri e tre volte medaglia d’argento dei Mondiale di Cross Linet Masai che ha dominato la gara di 10 km in 31’34” superando la marocchina Asashah (31’58”) e la vincitrice della maratona di Chicago Rita Jeptoo (32’00”). Quarto posto per Magdalena Masai (sorellian di Linet) in 32’37”.
Corrida di Sao Paolo: Edwin Kipsang ha vinto per il secondo anno consecutivo la famosa Corrida di Sao Paolo del Brasile in 43’47” sulla distanza dei 15 km. Kipsang ha avuto la meglio sui connazionali Mark Korir (44’08”) e Stanley Koech (44’29”). Nancy Kipron ha completato la doppietta keniana vincendo la gara femminile in 51’58” davanti all’etiope Netsanet Gudeta (52’08”).
Luanda: Nell’ultimo giorno dell’anno si è corso anche al caldo di Luanda, capitale dell’Angola. La grande protagonista è stata la vincitrice delle maratone di Londra e New York Priscah Jeptoo che ha chiuso in bellezza la sua fantstica stagione imponendosi in 32’10” davanti a Filomena Chepchirchir (32’23”) e a Poline Njeru (32’59). Stanley Biwott, vincitore alla maratona di Parigi 2012, ha conquistato la vittoria nella gara maschile di 10 km in 28’31” superando di tre secondi il fortissimo specialista dei 5000 metri Yenew Alamirew di tre secondi e di otto secondi Edwin Kipyego.
Trier: Nella Sao Paulo tedesca come è stata chiamata la gara di Trier dal settimanale tedesco Leichtathletik è stato un trionfo tutto tedesco con il finalista mondiale dei 1500 metri Homiyu Tesfaye, ventenne tedesco di origini etiopi che ha conquistato il successo nella 8km maschile in 22’38” di misura sull’ugandese Thomas Ayeko. Corinna Harrer, argento agli Europei Indoor sui 3000, ha completato il trionfo per gli atleti di casa vincendo la 5 km femminile in 15’51” davanti all’etiope di stanza in Germania Eleni Gebrehiwot (16’08)
Peuerbach: Nella classica austriaca la stella era la campionessa europea under 23 dei 1500 metri Amela Terzic della Serbia che si è aggiudicata la prova di 5.1 km in 16’38”Cornelius Kangogo, vincitore alla Corrida di Houilles nei pressi di Parigi il 29 Dicembre, si è imposto nella gara maschile di 6.8 km in 18’58” davanti al primatista mondiale stagionale dei 5000 metri Albert Rop del Barhein (18’59”).

Soest: L’olandese di origini etiopi Sifan Hassan, fresca campionessa europea under 23 di cross e atleta accreditata di tempi eccellenti in pista sui 1500 (4’03”71) e sui 3000 (8’32”53), ha completato la sua ottima annata vincendo la corsa di San Silvestro olandese in 21’37” davanti a Almenseh Belete (21’56”) e all’olandese Adrienne Herog (21’56”).  

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Firenze Marathon con oltre 10mila al via. Tutte le info
Coast to Coast è ora di correre. Svelati i top ultra-runner del 3 dicembre
La Milano21 Half Marathon è sold out ma si apre la lista d’attesa!
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli