TRE CAMPIONI MONDIALI PER LA SAN SILVESTRO A BOLZANO

La BOclassic sarà una parata di stelle, e non è una frase fatta! Otto campioni olimpici, 25 campioni mondiali e 23 campioni europei hanno impreziosito, fino ad oggi, la storia della corsa di San Silvestro bolzanina. E questo elenco è destinato ad allungarsi. Il manager Gianni Demadonna ha infatti appena ingaggiato tre campioni mondiali. I

campioni uscenti Imane Merga (vice-campione del mondo di cross) e Gladys Cherono (vice-campionessa mondiale dei 10.000 m), annunciati come grandi favoriti, avranno una concorrenza agguerritissima.

Merga dovrà guardarsi soprattutto dall’etiope Wilson Kiprop. Campione mondiale della mezza maratona e campione africano dei 10.000 nel 2010, il 26enne keniano è in grande forma. La settimana scorsa, alla mezza maratona di New Dehli, ha fatto registrare l’eccellente tempo di 59:49. Kiprop è già stato secondo alla BOclassic del 2011, proprio davanti a Merga! L’etiope, che ha fatto anche il muratore prima che il suo enorme talento venisse scoperto, arriva a Bolzano al posto di Muktar Edris, costretto a rinunciare a causa di un infortunio. 
Per la prima volta al via dei 10.000 metri lungo le suggestive vie del centro storico di Bolzano ci sarà anche un campione del mondo della corsa in montagna. Il 29enne eritreo Petro Mamu è sicuramente il campione del mondo più singolare della storia della BOclassic. Quest’anno ha vinto anche la Maratona delle Tre Cime. Cresciuto nella fattoria dei genitori, il fervente cattolico ha coronato solo a 24 anni il suo sogno di diventare un atleta professionista. Con 47 chilogrammi di peso e 155 centimetri di altezza, il campione mondiale 2012 di corsa in montagna è l’incubo dei suoi avversari. Come se la cava in piano? Lo scopriremo il 31 dicembre.
Il terzo campione iridato che sarà al via della BOclassic è in realtà una due volte campionessa mondiale dei 1.500 metri, e non solo quello. Zenebech Tola è nata in Etiopia 29 anni fa, ma dal 2005 corre per i colori del Bahrain e ha cambiato il suo nome in Maryam Jamal. Ed è una delle atlete più premiate al mondo, avendo conquistato due medaglie d’oro mondiali (2007 e 2009), un bronzo olimpico (2012) e due medaglie ai Mondiali indoor. La Jamal è molto competitiva anche sui 5.000 metri. Il suo personale è 14:51:68, per fare un esempio undici secondi migliore di quello di Silvia Weissteiner. A proposito: dopo la rinuncia di Daniele Meucci, l’altoatesina di Casateia sarà il “faro” della pattuglia azzurra.
Assieme alla BOclassic, il 31 dicembre andranno in scena anche la corsa popolare Ladurner (decima edizione), il trofeo giovanile Raiffeisen (31esima edizione) nonché la BOclassic handbike (quinta edizione). Ma i due momenti più attesi sono ovviamente le gare Elite delle donne (5 km) e degli uomini (10 km), in programma a partire dalle 15. Le due gare saranno trasmesse in diretta da Rai Sender Bozen e RaiSport. Tutte le informazioni sulla BOclassic le trovate al sito internet 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
EKIRUN 2017 PER IL TERZO ANNO IL SOL LEVANTE ILLUMINA MILANO
TUTTE LE GARE FIRMATE TDS DI DOMENICA 19 NOVEMBRE
PISAMARATHON: A 40 GIORNI, SUPERATA QUOTA 2000 ISCRITTI
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli