LA PRESENTAZIONE DELLA MARATONA DI FRANCOFORTE: OBIETTIVO SCENDERE SOTTO LE 2h05′. :



La Maratona di Francoforte si preannuncia come una gara velocissima vista la partecipazione di campioni di altissimo livello e atleti in grado di puntare a prestazioni al di sotto delle 2h05’, obiettivo dichiarato alla vigilia dagli organizzatori Jo Schindler, Presidente della Frankfurt Marathon e Chrristoph Kopp, Responsabile dell’ingaggio dei campioni.
di Diego Sampaolo

Nella starting list figurano ben 21 atleti con un primato personale di 2h10”, cinque dei quali sono stati in grado di correre al di sotto delle 2h05’30”. In campo femminile dieci donne vantano un personale al di sotto delle 2h30’ e otto hanno corso al di sotto delle 2h25’.
“Nonostante i Campionati del Mondo siamo stati in grado di mettere in piedi un grande cast”, ha dichiarato in un comunicato stampa Jo Schindler.

Le aspettative di un tempo velocissimo sono molto alte nella speranza che le condizioni climatiche possano essere migliori rispetto all’anno scorso quando la gara si svolse con una temperatura di 2°C.
Non sarà però facile battere il record del percorso stabilito da Wilson Kipsang che nel 2011 arrivò ad un passo dal record del mondo di allora con un fantastico 2h03’42” perdendo qualche secondo prezioso nel finlae. Lo stesso Kipsang ha cancellato il record del mondo di Patrick Makau correndo in 2h03’23 a Berlino lo scorso 29 Settembre.

Il cast di quest’anno prevede la presenza degli etiopi Feysa Lelisa (secondo a Chicago nel 2012 con il personale di 2h04’50”) e Dino Sefir (secondo alla maratona di Dubai in 2h04’52”) e dei keniani Vincent Kipruto (2h05’13) , Levy Matebo (2h05’16) e Albert Matebor (2h05’25”).

Lilesa è un maratoneta di grande esperienza in grado di vincere la medaglia di bronzo ai Mondiali di Daegu 2011 e di classificarsi quarto a Rotterdam nel 2010 in 2’05’23 quando divenne il più giovane atleta in grado di scendere sotto le 2h06’. Nel 2013 si è classificato quarto all’ultima maratona di Londra in 2h07’46”.
Tornano a Francoforte Levy Matebo e Albert Matebor che nella fantastica gara del 2011 si classificarono rispettivamente al secondo e alterzo posto in 2h05’16” e in 2h05’25.

Secondo Christoph Kopp saranno da tenere in grande considerazione anche il giovane keniano Erick Ndiema, accreditato di un eccellente 2h06’07”, Gilbert Kirwa, vincitore a Francoforte in 2h06’14” e Moses Mosop, medaglia di bronzo ai Mondiali di Berlino 2009 sui 10000 metri e atleta in grado di correre in 26’49”20 sui 10000 metri. Ndiema ha stabilito la migliore prestazione juniores di sempre correndo in 2h06’07” alla maratona di Amsterdam nel 2011 quando si classificò terzo a soli 18 anni. Ndiema è sceso sotto le 2h07’ in tutte le altre gare disputate: quarto a Parigi nel 2011 in 2h06’37”, terzo a Eindhoven in 2h06’17” nel 2012 e terzo a Parigi nel 2013 in 2h06’34”.

“Ho visto Kirwa correre molto forte in allenamento”, ha detto Christoph Kopp in un comunicato pubblicato dagli organizzatori.
“Grazie al 2h03’42 di Kipsang nel 2011 siamo la seconda maratona al mondo e vogliamo confermare il livello questa posizione in futuro”, ha detto Jo Schindler.

Nella gara femminile tornano due vincitrici del recentissimo passato.Si tratta di Caroline Kilel che si è imposta nella capitale finanziaria sede della Banca Centrale Europea in 2h23’25” nel 2010 prima di imporsi a Boston nel 2011. L’altra grande protagonista sarà l’etiope Meselesh Melkamu che ha vinto l’ultima edizione in un eccellente 2h21’01”, terzo tempo di sempre per una debuttante in maratona. Dopo una grande carriera in pista e nel cross nella quale ha realizzato il secondo tempo di sempre sui 10000 metri con 29’53”80 e vinto l’argento ai Mondiali di Berlino 2009 sui 10000 e 17 medaglie ai mondiali di cross individuali o a squadre, Melkamu ha intrapreso la carriera di maratoneta. Dopo l’impresa di Francoforte Melkamu si è classificata quinta alla maratona di Londra dello scorso Aprile ma si è ritirata alla maratona dei Mondiali di Mosca.

La seconda migliore iscritta è Tirfi Tsegaye che nel 2012 ha corso in 2h21’19 alla maratona di Berlino. Quest’anno Tsegaye ha vinto a Dubai in 2h23’23” e ha concluso in quinta posizione a Boston in 2h28’09”. Il cast è completato dall’etiope Mamitu Daska, vincitrice a Francoforte in 2h21’59” e dalla keniana Eunice Jepkurui, seconda a Amsterdam nel 2012 in 2h21”41,  

Debutterà in maratona l’etiope Gelete Burka, grande specialista dei 1500 metri e dei 5000 metri in pista. Burka vanta un titolo mondiale indoor sui 1500 metri a Valencia 2008 e due bronzi nella rassegna iridata al coperto (sui 1500 nel 2010 a Doha e sui 3000 nel 2012 a Istanbul)  

Burka ha vinto il titolo mondiale di cross corto nel 2006 e il titolo mondiale juniores di cross nel 2005. S strada ha vinto l’ultima San Silvestre Vallecana di Madrid ma non ha mai corso su distanze più lunghe di 15 km in gara ma questo potrebbe essere uno svantaggio visto che anche Meselesh Melkamu non aveva mai affrontato gare superiori ai 10 km prima del debutto a Francoforte.

Circa 15000 partenti sono attesi al via a Francoforte. L’arrivo è situato come da tradizione nella Festhalle, sede della Fiera di Francoforte. I maratoneti arriveranno sul tappeto rosso all’interno della fiera sotto una pioggia di coriandoli in un ambiente molto festoso e reso ancora più elettrizzante dal ritmo della musica da discoteca. 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Black Friday: occasione strepitosa Venicemarathon!
IO corro e MyMARATHON, i progetti running a misura di donna
Firenze Marathon con oltre 10mila al via. Tutte le info
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli